Come pulire una scala in pietra lavica

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La pietra lavica si è dimostrata, fin dai tempi antichi, adeguata a completare l'arredamento interno ed esterno delle case. Ancora oggi viene usata per costruire strutture solide e resistenti al tempo come tavoli, scale o fontane che sono di una certa eleganza ma richiedono molta cura per non essere danneggiate. In particolare bisogna porre molta attenzione durante la loro pulizia. Vediamo quindi, con questa guida, come pulire una scala in pietra lavica.

26

Occorrente

  • Secchio
  • Bicarbonato di sodio
  • Sapone fatto in casa
  • Panno in fibra naturale
  • Eventualmente, lucidatrice per pietre naturali
36

Innanzitutto se non volete rischiare di sbagliare detersivo potete farne uno casalingo, con la certezza che la scala manterrà la sua integrità. In 3 litri di acqua versate 3 cucchiai di bicarbonato e rifornitevi di un sapone ecologico, o fatto in casa, e con un coltello sbriciolatelo nell'acqua. Attendete circa 10 minuti perché si sciolga e mescolatelo con un palo in legno in modo che si disperda nell'acqua, possibilmente tiepida. Usate uno straccio in fibra naturale o meglio ancora il mocio in spugna morbida, immergetelo nell'acqua, strizzatelo e passatelo sulla scala in pietra lavica. Infine lasciate asciugare in modo naturale, perché la pietra lavica tende a trattenere macchie da umidità.

46

Per una pulizia più approfondita potete strofinare il sapone solido su un panno in cotone e passarlo sulle scale in pietra lavica, ma è un lavoro molto faticoso. Una volta al mese potete procedere con la lucidatura utilizzando una lucidatrice apposita per la pietra naturale, con dischi rotanti ma senza spazzole abrasive. Per il trattamento conservativo potete acquistare una polvere lucidante molto leggera e non abrasiva da passare sempre con l'aiuto della lucidatrice. Non utilizzate però la cera, perché non risulta idonea per superfici porose come quelle in pietra lavica.

Continua la lettura
56

Infine ricordate che una scala in pietra lavica è particolarmente soggetta all'usura poiché viene usata quotidianamente e richiede quindi di una pulizia accurata, soprattutto per evitare graffi provocati da residui di detriti sotto le scarpe. L'ultima accortezza da usare è pulirla con un panno morbido in cotone, non bagnato. Il problema diventa più gravoso nel caso l'abitazione si trovi a pian terreno ed è soggetta a lavori. In questo caso, la calce e gli altri materiali mettono in serio pericolo la manutenzione della pietra lavica. Questa pietra va trattata in modo naturale, quindi bando alle sostanze corrosive o troppo aggressive che danneggerebbero irrimediabilmente la scala. Utilizzate solo detergenti a pH neutro.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non utilizzate la cera per la lucidatura, non è idonea a superfici porose come quelle della pietra lavica.
  • La pietra lavica va trattata in modo naturale, quindi non utilizzate sostanze corrosive o troppo aggressive.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come cuocere su pietra lavica

Estate, cielo terso e sole che splende, il il momento migliore per eccellenza per godersi una giornata all'aria aperta. E cosa c'è di più "estivo" se non un barbecue accesso e della buona compagnia? Probabilmente però non tutti sanno che i fumi prodotti...
Ristrutturazione

Come proteggere dall'usura gli scalini di una scala

In molte delle nostre case è presente una scala, che può portare, da un piano all'altro, interno alla casa stessa, oppure può trovarsi all'ingresso. Di qualsiasi materiale sia composta, è importante averne cura, perché purtroppo con il tempo si va...
Ristrutturazione

Come realizzare un rivestimento in resina

La resina è una sostanza organica solida o semi-solida di composizione assai varia, caratterizzata di solito da una tipica lucentezza e trasparenza. La resina viene spesso utilizzata come isolante, in farmacia, per apprettare i tessuti, per realizzare...
Arredamento

Consigli per arredare una casa rurale

Se avete appena acquistato una casa rurale ed intendete arredarla con lo stilo tipico che contraddistingue questa tipologia di alloggio, potete optare per mobili e suppellettili appropriati e poi intervenire con delle finiture atte ad ottimizzare il...
Ristrutturazione

Come restaurare un portone antico

Chiunque abbia mai posseduto o amato un antico portone sa che la sua bellezza e unicità non è paragonabile a quelli moderni. Proprio per la sua unicità nel suo genere, le opzioni a disposizione per poterlo restaurare sono molto poche in quanto molti...
Arredamento

Come arredare una casa d'epoca

Una casa d'epoca è caratterizzata da una struttura e una finitura particolare, relativa al periodo storico in cui è stata costruita. La cosa positiva è che, siccome la struttura risale a tempi più o meno antichi, essa è realizzata con materiali del...
Ristrutturazione

Come fare muri di sostegno

Come vedremo nel corso di questa guida, i muri di sostegno, come indica lo stesso termine, sono dei manufatti costituiti da mattoni e/o altri materiali, la cui realizzazione richiede una certa competenza nel settore edilizio. Nonostante possa sembrare...
Ristrutturazione

Rifacimento pavimentazioni esterne

Quando si svolgono lavori di ristrutturazione e si posseggono dei balconi o dei cortili da rivestire con una pavimentazione, allora bisogna fornire qualche giusto consiglio per il loro rifacimento. Infatti se si accorge della presenza di vegetazione,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.