Come pulire una piastra in vetroceramica

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Una piasta di vetroceramica, se mantenuta sempre pulita, può cambiare l'intero aspetto della cucina. In caso contrario, può assumere un aspetto disordinato, opaco e sporco, facendo apparire in questo modo l'intera cucina. Purtroppo, però, queste piastre si sporcano molto facilmente e la maggior parte delle casalinghe non ha il tempo di pulirle adeguatamente dopo ogni utilizzo. In questo modo, il cibo può seccarsi sulla sua superficie diventando difficile da rimuovere, per cui è sempre bene pulire tempestivamente eventuali fuoriuscite onde evitare di perdere ore intere per togliere le incrostazioni. Vediamo allora come pulire una piastra in vetroceramica.

25

Occorrente

  • Piastra in vetroceramica
  • Spugna morbida
  • Detersivo per vetri
  • Carta assorbente
35

Per prima cosa, attendi che la piastra sia fredda per evitare di ustionarti e perché può essere difficoltoso pulirla quando è calda. Per una pulizia superficiale, prendi una spugnetta morbida imbevuta d'acqua e passala sulla piastra, in modo da togliere subito i residui di polvere che si depositano; ricordati di non usare mai le spugnette ruvide, altrimenti finirai per rovinare la piastra. Una valida alternativa è l'aceto o il bicarbonato di sodio, che è un rapido ed economico sistema per rimuovere lo sporco, anche se è grasso. Questo sistema, inoltre, renderà ancora più brillante il piano cottura.

45

Se sulla piastra si è depositato dello sporco e si è incrostato, ricordati di non grattare ma fai in modo che lo sporco si stacchi da solo. Quindi, prendi la spugnetta morbida e spruzzaci sopra un po' di detersivo che usi per la pulizia dei vetri e lasciala sulla parte sporca per 5 minuti, dopodiché lo sporco dovrebbe essersi ammorbidito. Se necessario, esercita un po' di pressione per eliminarlo del tutto ed asciuga con della carta assorbente.

Continua la lettura
55

Se invece dell'olio o del condimento va a finire sulla piastra, attendi sempre che questa sia fredda e togli tutti i residui utilizzando la carta assorbente, passandone anche più fogli se necessario. Quindi, passa la spugnetta con un po' di detersivo per vetri per pulirla del tutto. Per non graffiare la piastra, fai attenzione a come muovi le pentole: alcune di queste, se le trascini da un fuoco all'altro, possono lasciare dei graffi; meglio, quindi, sollevarle. Se devi pulire dello sporco molto incrostato, è meglio che usi dei prodotti per la pulizia professionale oramai in vendita anche in discount e negozi di articoli per la casa. A prescindere dai prodotti da utilizzare, l'importante è evitare che la piastra si graffi o si spacchi.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Piani di cottura in vetroceramica: guida alle caratteristiche

Ad oggi i piani di cottura in vetroceramica sono sempre più utilizzati, ma è bene conoscere tutte le caratteristiche prima dell'acquisto. Naturalmente, la scelta più semplice e veloce risulta essere quella di rivolgersi ad un professionista, ma questa...
Arredamento

Come scegliere il piano cottura

Sono tanti e diversi i piani cottura presenti nei negozi d'elettrodomestici: da quello a gas fino a piani di cottura elettrici in vetroceramica. In casa, cucinare bene non è solo una questione di abilità personale, contano anche i supporti tecnici....
Economia Domestica

Come usare il piano cottura a induzione

Cucinare è uno degli hobby preferiti degli italiani. Per molti è addirittura un'arte, forte delle antichissime radici che rendono la cucina italiana famosa in tutto il mondo. Tra le usanze e le tradizioni non troviamo soltanto centinaia di ricette tipiche....
Economia Domestica

Gli svantaggi del piano cottura ad induzione

Ormai sempre più diffuso nelle cucine di nuova generazione, il piano cottura ad induzione rappresenta l'evoluzione moderna dei vecchi fornelli a gas, fedeli alleati in cucina delle nostre nonne e mamme. Risulta molto gradito soprattutto ad un pubblico...
Economia Domestica

5 svantaggi del piano cottura a induzione

Se abbiamo appena deciso di rinnovare l'ambiente cucina e tutti i mobili, dobbiamo scegliere se avvalerci di un piano cottura tradizionale o di uno ad induzione. In entrambi i casi c'è l'imbarazzo della scelta, ma se optiamo per il secondo, è importante...
Arredamento

Come scegliere una scala a pianta quadrata

La scelta di una scala può sembrare una cosa semplice, ma in realtà occorre un vero e proprio studio dell'ambiente in cui questa verrà posta. Infatti, se in esterno, occorre scegliere la tipologia e il materiale che più si adatta alla posizione. Per...
Economia Domestica

Contenitori da non mettere nel microonde

Il forno a microonde si colloca in cima alla classifica degli elettrodomestici per la sua comodità. Il microonde scongela, riscalda e cuoce. Queste funzioni lo rendono un elettrodomestico indispensabile. Molti desiderano il microonde ma pochi ne conoscono...
Pulizia della Casa

Come pulire uno scolapiatti murato

Gli scolapiatti murati riescono a conferire alla cucina un design elegante ed un aspetto contemporaneo. La superficie liscia consente di pulire questo tipo di scolapiatti più facilmente di quello tradizionale. Quest'ultimo infatti presenta griglie oppure...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.