Come pulire una parete in legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
18

Introduzione

Scegliere di avere delle pareti in legno nella nostra casa significa conferirle un accento importante di intimità e di calore, oltre che un abbellimento pregevole, perché il legno, elemento naturale ricco e pregiato, è piacevole da guardare, per rilassare la nostra vista, rispetto ad un muro freddo e lineare. Ma, proprio a motivo della sua preziosa naturalezza, una parete in legno necessita di particolari cure di manutenzione e di pulizia, avendo la tendenza a sporcarsi facilmente e ad assorbire polvere e brutti odori da trattare immediatamente per evitare che ristagnino e diventino difficoltosi da pulire. Con i consigli di questo tutorial andremo ad esaminare come intervenire al meglio su una parete in legno, con una regolare e corretta manutenzione, perché essa possa mantenere tutto il suo splendido e caldo fascino.

28

Occorrente

  • Vari panni puliti, aspirapolvere, olio paglierino, aceto bianco distillato, sapone di Marsiglia, oli essenziali a scelta.
38

La prima fase di pulizia consiste nello spolverare le pareti per eliminare i residui di fuliggine, polvere e sporco, che potrebbero complicare i lavori di pulizia lasciando aloni e macchie difficili da rimuovere. Con l’aiuto di una scala e un aspirapolvere provvisto di spazzolina, oppure un panno di cotone, aspirate con cura tutte le particelle di polvere presenti sulla superficie, prestando attenzione a pulire anche le fessure presenti tra un pannello e l’altro. Pulendo settimanalmente i rivestimenti in legno delle vostre pareti con uno spolverino o un canovaccio in microfibra, contribuirete a mantenere sotto controllo la sporcizia e il pulviscolo. Se invece volete utilizzare l’aspirapolvere, vi consiglio di ripulire i pannelli almeno una volta al mese.

48

Procedete ora a pulire i pannelli con una soluzione detergente specifica per tali materiali (generalmente a base di acido ossalico); in alternativa potete adoperare la candeggina per il legno (ipoclorito di sodio). Procedete inumidendo uno strofinaccio pulito nella soluzione pulente, strizzate via l’acqua in eccesso e strofinate delicatamente i pannelli con un movimento circolare, partendo dall’alto verso il basso. Per semplificare il lavoro potete dividere la parete in più aree: in questo modo sarete sicuri di aver lavato ogni singola zona. Prima di applicare qualsiasi prodotto, testatelo su una parte poco visibile della parete, magari in un angolino o in una zona nascosta da porte o mobili, in modo da appurare che sia adatto a tali superfici.

Continua la lettura
58

Se siete amanti dell’ecologia e non amate utilizzare prodotti chimici, potete creare voi stessi un detergente del tutto ecologico, ma efficace come quelli presenti sul mercato. Mescolate in un flacone spray o in un catino 5 litri d’acqua e 200 ml di aceto bianco distillato, quindi detergete il rivestimento in legno e, una volta detersa l’intera area con una spugna morbida leggermente umida, risciacquate con acqua tiepida. Durante questa fase, fate attenzione a non bagnare eccessivamente le mura per evitare che i pannelli possano assorbire umidità e formare muffe e funghi. Se non amate particolarmente l’odore pungente dell’aceto, potete unire al composto alcune gocce di olio essenziale alla lavanda, menta o tea tree, oppure potete utilizzare il sapone di Marsiglia a scaglie, prodotto con alto potere pulente e del tutto naturale.

68

Infine, per ravvivare e lucidare le venature della parete che, col tempo tendono a sbiadire, usate dell’olio paglierino, comunemente utilizzato per dare nuova vita a porte, finestre e mobili. Impiegando un panno asciutto e pulito, imbevetelo con una minima quantità di olio e strofinate delicatamente la superficie da trattare, questo sarà sufficiente per donare brillantezza e proteggere il legno da macchie e umidità. Questa tipologia di olio è inodore e incolore e, una volta assorbita dalla parete, non sporcherà al contatto.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordate di eseguire la pulizia ordinaria almeno ogni quindici giorni, specie se la parete in questione è a ridosso della cucina.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come rimuovere le macchie di ruggine da una teglia

La ruggine è un composto che si presenta quando i metalli pesanti (soprattutto il ferro e l'acciaio), vengono a contatto diretto con l'acqua e l'ossigeno contenuto nell'aria. È un effetto antiestetico e dannoso: si crea una patina rossastra che può...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie su tappeti e rivestimenti

Molto spesso capita che alcune superfici presenti in casa possano sporcarsi e per fare pulizia bisogna faticare un po'. Le macchie che si vengono a creare si dovrebbero pulire velocemente e in maniera tempestiva, cercando di non bagnare troppo la superficie....
Pulizia della Casa

Come pulire un tappeto con l'ammoniaca

Nelle nostre case i tappeti sono tra i componenti che necessitano di una cura particolare e impegnativa. Una cura che deve essere svolta seguendo determinate piccole regole utili per salvaguardare la salute della famiglia e il valore dei tappeti. A causa...
Pulizia della Casa

Come pulire i tappeti con l'aceto

Per pulire tanti ambienti e superfici all'interno della nostra casa ci sono una moltitudine infinita di prodotti, ma ormai quasi nessuno è più naturale al 100%. Questo può comportare tutta una serie di problemi: allergie, eruzioni cutanee ecc. Se volete...
Pulizia della Casa

Come rimuovere le macchie da una teglia

Detergere le teglie o le stoviglie in genere richiede molto tempo ed energie, e talvolta, specie dopo un’ottima cena con parenti e amici, non sempre si riescono a pulire dopo aver cucinato. Tutto ciò porta naturalmente alla formazione di macchie difficili...
Pulizia della Casa

Come pulire i tappeti

Se siete dei soggetti allergici saprete benissimo che la pulizia costante e regolare della casa è una cosa davvero molto importante. Cercare di eliminare il più possibile la polvere è uno degli aspetti più difficili quando si tratta di pulizie, specialmente...
Pulizia della Casa

Consigli per lucidare il marmo

Le superfici in marmo, lisce e brillanti, sono delicate e sensibili a molte sostanze, bisogna dunque pulirle correttamente in modo da preservarne il più possibile le caratteristiche. Nella guida che segue vi sarà parlato di uno dei modi per lucidare...
Pulizia della Casa

Come prendersi cura dei gioielli con le miscele naturali

I monili, e metalli preziosi in generale, nel corso degli anni, tendono a perdere gran parte della loro brillantezza: essi perciò necessitano di essere puliti periodicamente. Le principali cause dell'opacizzazione di gioielli e pietre sono il sebo cutaneo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.