Come pulire un tritarifiuti elettrico

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il tritarifiuti elettrico è uno tra gli elettrodomestici più pratici e diffusi nelle cucine moderne. Esso, infatti, è stato appositamente progettato per liberare la casa da tutti i rifiuti vegetali o organici che solitamente avanzano dopo un pranzo o una cena. L’utilizzo è molto semplice: basta aprire il rubinetto dell’acqua, attivare l’apparecchio e inserire i residui alimentari di vario tipo, come pasta, frutta, verdura e ossa di piccole dimensioni, nello scarico del lavello. In pochissimo tempo i residui organici ridotti in piccolissime particelle verranno eliminati mediante il tubo di scarico e fatti defluire nel sistema fognario. Spesso, però, piccolissime parti di cibo restano intrappolate all'interno dell’apparecchio, creando l'ambiente ideale per la crescita e la proliferazione di muffa, batteri e cattivi odori. Vediamo quindi insieme come pulire perfettamente un tritarifiuti elettrico.

26

Occorrente

  • Sale grosso
  • Aceto bianco distillato
  • Limone e lime
  • Vaschetta per il ghiaccio o formine per biscotti
  • Bicarbonato di sodio
36

Staccate l'alimentazione del dispositivo elettrico prima di effettuare un qualsiasi lavoro di manutenzione o pulizia di un dissipatore. Il modo più semplice è spostare l'interruttore su OFF oppure staccare la spina, normalmente, situata sotto il lavello. Per essere sicuri che sia spento, provate a pigiare l’interruttore di accensione. Se vi è impossibile individuare o raggiungere la presa di alimentazione, staccate l’elettricità al circuito su cui è alimentato l’apparecchio direttamente dal quadro elettrico della vostra casa. Un primo metodo naturale ed economico per pulire il vostro dispositivo elettrico consiste nel riempite il tritarifiuti con cubetti di ghiaccio. Versate al suo interno circa 1/3 di tazza di bicarbonato di sodio e una tazza di sale grosso.

46

A questo punto attivate l’apparecchio e fate scorrere l’acqua fino a quando tutto il ghiaccio non sarà stato sbriciolato. Se preferite, una volta al mese o alla settimana, potete affettare un limone e metterlo all'interno del tritarifiuti, per tenerlo profumato e fresco. Un'altra soluzione economica e naturale è quella di realizzare delle “pasticche” profumate adoperando semplicemente degli agrumi. In questa prima fase di pulizia procuratevi una comune vaschetta per il ghiaccio o, in alternativa, delle formine in silicone o plastica per biscotti. Proseguite tagliando in piccoli cubetti dei limoni freschi misti a lime, posizionate il tutto all'interno degli stampi e versate dell’aceto bianco distillato, riempiendo fino all'orlo ogni formina. Conservatele nel freezer e lasciate riposare almeno per uno o due giorni.

Continua la lettura
56

Una volta che le vostre pastiglie deodoranti saranno completamente congelate e pronte per l’utilizzo, staccatene qualcuna dagli stampi e, adoperando il bicarbonato di sodio, iniziate il processo di pulizia. Aprite il rubinetto e lasciate scorrere all'interno del tritarifiuti dell’acqua molto calda per un paio di minuti circa. Versate quindi due o tre cucchiai di bicarbonato assieme a qualche pastiglia ancora congelata. A questo punto non vi resta che azionare l’elettrodomestico. Sentirete immediatamente il profumo di limone che emana il lavandino! Impiegando una tavoletta al giorno contribuirete a tenere le lame affilate grazie al ghiaccio e, con l’aiuto degli agrumi manterrete il vostro dissipatore profumato e privo di residui, senza impiegare detergenti chimici o corrosivi. Buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non infilate mai le mani nel tritarifiuti, poiché le lame sono molto affilate e potrebbero ferirvi anche se il motore è fermo.
  • Se vi è impossibile individuare o raggiungere la presa di alimentazione, staccate l’elettricità al circuito su cui è alimentato l’apparecchio direttamente dal quadro elettrico della vostra casa.
  • Se preferite, una volta al mese o alla settimana, potete affettare un limone e metterlo all'interno del tritarifiuti, per tenerlo profumato e fresco.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare i cattivi odori dalla casa

Una delle cose più fastidiose in una casa è sicuramente il cattivo odore, soprattutto se ci vivono animali, se si fuma o quando si cucinano certi cibi. Un trucco efficace è quello di accendere una candela profumata, ma vediamo in questa guida alcuni...
Pulizia della Casa

Come sturare il lavandino della cucina

Il lavandino della cucina viene normalmente utilizzato per lavare le stoviglie quali piatti, bicchieri, posate e pentolame, le quali sono spesso sono molto sporche di residui alimentari che, il più delle volte, inevitabilmente finiscono nello scarico...
Arredamento

Come scegliere un lavello ad incasso

La cucina è uno dei locali più frequentati della casa e come tale necessita spesso di lavori di miglioramento, adattamento e riparazione che un buon far da sé non ha difficoltà ad eseguire. I lavelli da cucina, per esempio, sono costituiti da una...
Pulizia della Casa

Come pulire il lavello in fragranite grigio

La tecnologia sempre in continua evoluzione, tra le tante cose utili ne ha prodotte alcune per la casa; infatti, ha permesso alle aziende operanti nel settore dei sanitari di realizzare la fragranite di colore grigio, ovvero un mix tra granuli di marmo...
Pulizia della Casa

Come pulire il lavello

Il lavello è la vasca di scolo dei rubinetti dell'acqua. L'utilità varia in base al suo posizionamento all'interno della casa. In cucina è utile per la pulizia degli alimenti e delle stoviglie; in lavanderia per mettere in ammollo i panni da bucato....
Pulizia della Casa

Tarme e tarli dei mobili: 10 rimedi naturali

Una delle difficoltà più comuni nella conservazione e cura dei mobili in legno, o di ciò che è conservato nel loro interno, è la prevenzione da un'infestazione di tarli e tarme, che costituiscono un vero pericolo se non eliminati tempestivamente....
Pulizia della Casa

Come utilizzare le spezie nelle pulizie di casa

Le spezie e le erbe aromatiche vengono utilizzate spesso nelle pulizie di casa, in quanto i loro aromi sono degli ottimi disinfettanti (ad esempio erbe come la maggiorana, il rosmarino e il timo vengono addirittura sparsi sul pavimento per igienizzare...
Ristrutturazione

Come installare il variatore di tensione

Illuminare gli ambienti della propria casa è molto importante, e bisogna farlo nel modo migliore possibile. Grazie alle moderne soluzioni illuminotecniche, è possibile scegliere e regolare la luce domestica. In particolare, nella seguente guida, attraverso...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.