Come pulire un mobile in betulla

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Se in casa abbiamo dei mobili pregiati come ad esempio di betulla, è importante prestare attenzione quando bisogna pulirli. Questa tipologia di legno infatti è abbastanza delicato, e si presenta di un colore bianco giallastro con delle tipiche venature spesso tendenti al rosa. L'umidità è il peggior nemico di questo legno, per cui è sconsigliato l'uso di prodotti contenenti dell'acqua. Premesso ciò, ecco una guida con alcuni consigli su come pulire un mobile in betulla.

25

Occorrente

  • Cera solida neutra
  • Olio paglierino
  • Panno di lana
  • Bicarbonato di sodio
  • Pennello
  • Tampone
35

Usare la cera neutra

In fase introduttiva abbiamo accennato alla tipica colorazione chiara del legno di betulla, quindi diventa fondamentale usare dei prodotti senza coloranti, come ad esempio della cera neutra solida. Dovendo evitare l'acqua che potrebbe con l'umidità far deformare l'impiallacciatura del mobile realizzato in betulla, è opportuno prima rimuovere la polvere, e poi procedere all'applicazione della suddetta cera, lasciandola in posa per circa dieci minuti prima di asportarla con un panno di lana.

45

Applicare olio e bicarbonato

Se la superficie del mobile di betulla si presenta con delle macchie oppure con piccole incrostazioni rilasciate dal fondo di una tazzina di caffè, per evitare di danneggiarla usando prodotti abrasivi, è opportuno intervenire con una miscela adeguata che si può tranquillamente preparare in casa. Nello specifico si tratta di mescolare in un bicchiere, dell'abbondante bicarbonato di sodio e alcune gocce di olio paglierino. Quest'ultimo è da preferire a quello d'oliva, in quanto meno appiccicoso e più fluido, oltre che idratante per il mobile stesso. Una volta ottenuta una crema piuttosto densa, basta applicarla con un pennello sulla superficie lignea di betulla, lasciarla in posa per pochi minuti dopodichè si usa un panno di tela per rimuoverla. L'azione leggermente abrasiva del bicarbonato di sodio serve quindi ad eliminare le incrostazioni, mentre l'olio conferisce alla struttura idratazione e lucentezza.

Continua la lettura
55

Utilizzare un tampone

Se il mobile viene periodicamente curato con dei prodotti idratanti come ad esempio l'olio paglierino o la cera, può durare a lungo e nel contempo facilitare le operazioni di pulizia. Se infatti dopo una spolverata, intendiamo ottimizzare il risultato, possiamo intervenire con una piccola lucidatura semplicemente utilizzando un tampone. Nello specifico si tratta di prendere una garza telata, avvolgervi all'interno una batuffolo di ovatta imbevuto in olio paglierino ed applicarlo sul mobile di betulla con movimenti circolari per evitare striature. Il rilascio graduale dell'olio attraverso l'ovatta, rende la superficie liscia, setosa e ben idratata.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come Rinnovare Il Vetro Degli Orologi

In commercio gli orologi sono presenti in modelli, materiali (pelle, ecopelle, gomma, acciaio, plastica ecc.) e colori differenti (dal bianco al nero dall'arcobaleno ai colori sfumati) e anche il prezzo varia a seconda delle marche, vanno infatti da quelli...
Pulizia della Casa

Come lucidare il parquet

Esistono tantissime tipologie di pavimentazioni, come ad esempio il gres, il marmo, il linoleum, fino ad arrivare al parquet. Quest'ultimo risulta essere particolarmente diffuso in Italia, perché elegante e raffinato. I legni utilizzati e pregiati sono...
Arredamento

Come arredare casa con i legni chiari

Il legno è un materiale molto resistente e particolarmente apprezzato per arredare la propria casa. Infatti, esso si adatta adeguatamente a tutti gli ambienti e a tutti gli stili, da quelli più tradizionali a quelli più moderni. Il colore del legno...
Arredamento

Come scegliere un letto in legno naturale

L'acquisto di un letto di buona qualità è più importante di quanto si possa pensare, dal momento che un buon riposo contribuisce a mantenerci in perfetta forma ed in ottime condizioni di salute. I letti realizzati in legno naturale sono i migliori...
Ristrutturazione

Come restaurare un mobile colpito dai tarli

Un mobile, soprattutto se antico, è soggetto a essere colpito dai tarli; e per poterlo restaurare occorrono delle tecniche di lavorazione molto particolari. Alcune tipologie di legno, come il faggio, la betulla, il ciliegio e l'abete, sono più soggette...
Arredamento

5 idee per arredare una mansarda in stile scandinavo

Lo stile scandinavo è facile da replicare anche in casa tua. È uno stile dalle linee eleganti, pure e lineari, tanta luce e design per gli arredi. È uno stile che ti dà serenità, armonia ed è allo stesso tempo caldo ed accogliente. Se stai pensando...
Arredamento

Come scegliere il legno dei mobili

Il legno e i suoi derivati sono i materiali più usati per fare i mobili, per cui in commercio si trova di tutto, anche oggetti apparentemente belli e resistenti, che però sono ottenuti con impasti e miscele di varietà più o meno scadente. Il prezzo...
Arredamento

Come arredare in stile svedese

Arredare la propria casa con uno stile unico e personale non sempre si rivela un'impresa facile. Scegliere il mobilio adatto e uniformarlo può rivelarsi più difficile di quanto si pensi, soprattutto se non si hanno le idee chiare a riguardo. Si potrebbe...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.