Come pulire un cesto di vimini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I cesti di vimini sono oggetti belli da vedere, ma sono anche molto utili. In casa, infatti, si prestano a svariati utilizzi. Sono l'ideale per conservare frutta e verdura, per riporre della biancheria appena stirata o per arredare un ambiente in stile rustico come una cucina o una tavernetta. Bisogna però saperli pulire nel modo appropriato per non rovinarli. Nella seguente guida troverete indicazioni e consigli per pulire correttamente un cesto di vimini. Vediamo insieme come procedere.

26

Occorrente

  • Cesto in vimini
  • Acqua
  • Spugna
  • Sapone
36

Come prima cosa pulite il cesto di vimini da polvere e impurità. Per farlo utilizzate un panno asciutto per rimuovere il grosso dello sporco depositato; nel caso in cui la quantità di polvere risulta essere consistente, sbattete frequentemente il panno prima di riutilizzarlo. In alternativa potete utilizzare un aspirapolvere dotato di una bocchetta sottile, capace di raggiungere gli interstizi tra i fili di vimini. In questo modo potrete iniziare con la pulizia vera e propria, senza che la polvere venga a contatto con l'acqua. Riempite un recipiente con dell'acqua tiepida e del sapone di Marsiglia liquido.

46

Procuratevi una spazzola dotata di setole dure che consentano di rimuovere efficacemente lo sporco depositato negli intrecci. Bagnatela nella soluzione di acqua e sapone e iniziate a passarla sul vostro cesto di vimini. Strofinate energicamente la spazzola su tutta la superficie del cesto, sia interna che esterna. Cercate di far penetrare le setole della spazzola in tutti gli interstizi, applicando una leggera pressione con la mano mentre scorrete lungo la direzione dei fili. Se il cesto di vimini presenta delle macchie o dello sporco ostinato, non basterà utilizzare la soluzione di acqua e sapone. In casi come questi, sciogliete nell'acqua un'abbondante dose di bicarbonato di sodio.

Continua la lettura
56

Analogamente al metodo descritto precedentemente, imbevete la spazzola nell'acqua e strofinatela sulla superficie del cesto. È sconsigliato l'utilizzo di prodotti aggressivi come solventi chimici e alcool. Se il cesto è abbastanza vecchiotto e risulta un po' annerito dal tempo, utilizzate un panno inumidito con acqua e candeggina. Dopo un paio di ore risciacquate, tamponate con un panno asciutto e lasciate asciugare preferibilmente all'aria aperta. L'ideale è pulire gli oggetti in vimini nei mesi più caldi, in modo che asciughino bene e in modo uniforme. Se il cesto è verniciato, è meglio pulirlo con una spugnetta umida e asciugarlo immediatamente.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Nel caso in cui la quantità di polvere risulta essere consistente, sbattete frequentemente il panno prima di riutilizzarlo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare il giardino in stile retrò

Quando si fa riferimento allo stile retrò, si intende adoperare una maniera che sottolinei l'importanza delle mode del passato, utilizzandone oggetti e peculiarità specifiche dei periodi. Per questo motivo, arredare il giardino in stile retrò significa...
Arredamento

Come arredare un bagno in stile country chic

Nuovi stili si stanno diffondendo nel campo dell'arredamento, influenzando la scelta di complementi da adattare ad ogni stanza della casa. Industrial design, Urban chic, Shabby chic e Country chic sono le ultime tendenze proposte dalle riviste più rinomate...
Pulizia della Casa

Come pulire gli oggetti di vimini

Il vimini è un materiale naturale, ricavato dal salice e principalmente usato per la realizzazione di arredi da esterno, quali poltroncine, sedie, tavoli o sgabelli. Sono, quindi, necessari per arricchire elegantemente il nostro giardino o il terrazzo....
Arredamento

Come accostare l'arredamento moderno con quello etnico

Oggi arredare una casa non è più come una volta; infatti, si preferisce utilizzare svariati oggetti e mobili non della stessa natura e tipologia. Il moderno, l'antico e lo stile etnico riescono quindi a fondersi armoniosamente tra loro, risolvendo spesso...
Arredamento

Come arredare la casa in stile africano

Negli ultimi anni sta tornando alla ribalta uno stile che, in realtà non è mai passato di moda: quello africano. Una casa ben arredata è spesso sinonimo di una casa eclettica, in grado cioè di assorbire gusti e tendenze più disparate, provenienti...
Economia Domestica

Come addobbare la tavola per Halloween

Insieme al Natale, Halloween è una delle ricorrenze che ragazzi e bambini sentono maggiormente. Malgrado la sua popolarità sia recente, Halloween rappresenta, per i più piccoli, un'occasione eccitante e divertente. Al pari dei paesi anglosassoni, dove...
Arredamento

3 idee per decorare il bagno

Da diversi anni, personalizzare le stanze di un appartamento seguendo i propri gusti e quelli della propria famiglia è diventata una moda; rappresenta, comunque, anche un'idea per riuscire a rilassarsi nel migliore dei modi all'interno della propria...
Arredamento

Come decorare con le piante mignon

Se volete dare una nuova luce all'abitazione, un'ottima idea è decorare le stanze con le piante mignon. Queste piantine sono in grado di creare angoli suggestivi e verdeggianti con poca spesa e con estrema facilità. L'importante è accostare volumi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.