Come pulire un armadio in legno

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Pulire un armadio, non è sempre un lavoro facile, pulito e poco faticoso ma, al contrario, richiede olio di gomito, sudore e tanta pazienza. Ad esempio, pensate a coloro che si sono ritrovati in cantina un vecchio armadio in legno antico, ed hanno avuto la felice idea di ripulirlo dalla sporcizia del tempo, per riportarlo alla luce o, più semplicemente, per regalarlo a qualcuno. Proprio per tale ragione, nei passi a seguire, vi illustrerò come pulire correttamente un armadio in legno. Ovviamente, questa tecnica è consigliata per tutti i mobili di legno, anche quelli della cucina, del salotto, per le sedie e quant'altro.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Panni morbidi
  • succo di limone
  • olio d'oliva
  • olio di semi
  • chiodi di garofano
  • due arance
36

Preparazione della miscela.

Anzitutto, per la pulizia dell'armadio in legno, potrete utilizzare prodotti naturali presenti sicuramente in casa vostra. Per prima cosa, passate un panno inumidito o una spugna ben strizzata sulle superfici, in modo da rimuovere la polvere presente. Una volta fatto ciò, preparate una miscela così composta da due parti di olio d'oliva, una parte di olio di semi ed una parte di succo di limone. Naturalmente, le quantità descritte potranno variare in base alla grandezza del mobile. Procedete, quindi, dosando i vari ingredienti con un bicchiere. Se il vostro detersivo naturale non dovesse bastare, potrete sempre prepararne dell'altro.

46

Pulizia dell'armadio.

Successivamente, miscelate adeguatamente i tre ingredienti aiutandovi con una frusta per dolci, in maniera tale da avere un'emulsione omogenea. Adesso, prendete un panno asciutto ed imbevetelo nella soluzione precedentemente ottenuta dopodiché, un po' alla volta, iniziate a passarla sulle superfici del mobile. Partendo dagli angoli e con movimenti circolari, spandetela bene fino a completare tutta la superficie. Una volta terminato questo passaggio, prendete un altro panno pulito e ripassate tutte le ante, sia esterne che interne, i pianali ed i tramezzi su cui avrete applicato l'olio. In seguito, asciugate perfettamente il tutto.

Continua la lettura
56

Rimedio naturale contro le tarme.

Inoltre, se volete evitare che delle odiose tarme si insedino nel vostro armadio durante l'inverno, specialmente se il mobile è vecchio o antico, anziché acquistare le solite palline di naftalina che, per altro, non hanno nemmeno un odore tanto gradevole, procuratevi due arance dalla buccia spessa e dei chiodi di garofano. Sulle arance, praticate tanti forellini con un ago da calza e inseritevi i chiodi di garofano. A questo punto, legate i due frutti con un nastro e appendeteli nell'armadio. Infine, ricordate sempre che se non volete veder cadere letteralmente a pezzi il vostro armadio, dovrete comunque trattarlo con rispetto e non solo pulirlo (anche solo dalla polvere) ogni cambio di stagione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come Eliminare Odori E Tarme Dall'Armadio

Le nostre nonne usavano dei prodotti come la naftalina per poter eliminare le tarme e i cattivi odori dall'armadio. Oggi in commercio esistono numerosi ...
Arredamento

Come ravvivare un armadio in arte povera

Alcune persone preferiscono un arredamento moderno, minimale, altre, invece, amano avere in casa mobili di stile antico e, in particolare, quelli che si definiscono "in ...
Pulizia della Casa

Come pulire l'armadio

L'armadio è un mobile a ripiani, spesso munito di cassetti, chiuso da uno o più sportelli, usato per riporvi soprattutto abiti ma anche altri ...
Pulizia della Casa

Come pulire un armadio laccato

La pulizia dei mobili della casa è una cosa molto importante che deve essere fatta periodicamente, ma se questa non viene fatta in maniera attenta ...
Pulizia della Casa

Come eliminare le tarme dagli armadi

Le tarme sono piccoli parassiti che possono infestare qualsiasi ambiente della casa, ma che prediligono il buio degli armadi per cibarsi indisturbate dei vostri vestiti ...
Pulizia della Casa

Come evitare l'umidità negli armadi

Rispetto alle camere, gli armadi hanno un alto rapporto tra lo spazio della parete e quello aereo. Dal momento che il calore ha più superficie ...
Pulizia della Casa

Rimedi naturali contro le tarme

Le tarme sono una specie di lepidotteri che attaccano gli armadi e rovinano indumenti in pelle, lana e altro materiale. L'insetto si presenta soprattutto ...
Ristrutturazione

Come sistemare le ante dell’armadio con la carta da parati

Non sempre si rende necessario l'acquisto di nuovo mobili per il rinnovamento dell'arredamento della propria casa. Basta utilizzare delle giuste tecniche per realizzare ...
Ristrutturazione

Come restaurare un mobile in stile provenzale

Se in cantina o in un mercatino dell'antiquariato abbiamo acquistato un mobile antico e nello specifico in stile provenzale, possiamo cimentarci in una fase ...
Pulizia della Casa

Come pulire i mobili in legno con l'olio di limone

Quando bisogna arredare una casa, è necessario sempre pensare alla tipologia di mobili da inserire in un determinato contesto. Sicuramente i mobili migliori sono quelli ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.