Come pulire le tubature della stufa a legna

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

La stufa a legna è un elemento molto pratico che si abbina a qualsiasi tipo di arredamento. Esso richiede però una buona dose di manutenzione per il suo corretto funzionamento. Se ad esempio il fumo esce dalla porta quando la si apre, o difficilmente si riesce ad avviare il fuoco, è possibile che i tubi risultino essere sporchi o intasati. Fortunatamente, la pulizia di queste tubature è una procedura abbastanza semplice che può essere eseguita anche da una mano poco esperta. I tubi delle stufe a legna, infatti, sono costruiti in brevi tratti e di solito non sono più lunghi di 15-20 centimetri; inoltre, essi sono progettati appositamente per essere estratti facilmente. Non sarà necessario neanche utilizzare attrezzi speciali, ma solo un po' di olio di gomito. Continuate a leggere per scoprire, passo dopo passo, come poter pulire correttamente e in maniera efficace le tubature della stufa a legna.

25

Recuperate il materiale necessario

Nei periodi di fine autunno e inizio inverno, molta gente è pronta a mettere in funzione tutti i suoi impianti di riscaldamento tra cui le stufe. Come detto precedentemente, la pulizia delle tubature è fondamentale ma semplice. I gas volatili che si creano con la combustione del legno si trasforma in carbone e passano attraverso le tubature, a meno che il calore non sia tanto alto da bruciarli. Tali gas, combinandosi con l'umidità presente, secernono una sostanza maleodorante che si diffonde negli ambienti della casa.

35

Isolate le tubature

Per fare in modo che i tubi non emanino brutti odori o sorgano altre problematiche, occorre controllare prima di tutto la pendenza dei tubi stessi, evitando che siano troppo orizzontali per non creare la presenza di condensa. Successivamente cercate di eliminare troppe curvature, poiché è più utile che i fumi scorrono velocemente verso l'esterno per non attecchire con le pareti. Per finire isolate in modo adeguato le tubature. Un'altra causa, oltre alla pulizia della stufa, è la qualità del legno utilizzato. Non utilizzate legna con elevata presenza di resina. Conviene inoltre servirvi di legna secca, in modo che il fuoco riesca ad eliminare del tutto l'umidità presente.

Continua la lettura
45

Sciogliete le incrostazioni con prodotti specifici

In conclusione, dopo aver apportato le dovute modifiche all'impianto e dopo aver pulito tutto quanto, è consigliabile utilizzare dei prodotti almeno una volta al mese, anche nel periodo in cui si utilizza la stufa. Questi prodotti riescono in modo efficace ad aggredire e sciogliere le incrostazioni ancora presenti nelle tubazioni. Essi si possono trovare molto facilmente nei negozi di ferramenta e per la casa. Buon lavoro.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire una stufa a legna

La ghisa è un materiale poroso quindi con il tempo le sue superfici si ricoprono di una notevole quantità di materiali che bisogna periodicamente eliminare. Pulire una stufa a legna è un'importante operazione di manutenzione, sia per un problema estetico,...
Economia Domestica

5 tipologie di stufa ecologica

Viviamo in un periodo in cui l'inquinamento ha raggiunto tassi elevatissimi, ed è quindi necessario ricercare, soprattutto nell'ambito del riscaldamento, delle alternative alle nocività prodotte nel corso dei secoli. Cercheremo quindi di descrivere...
Arredamento

Come rivestire una stufa a legna in mattonelle

Le stufe a legna, soprattutto quelle più vetuste ed obsolete, hanno periodicamente bisogno di una buona manutenzione. E non solo dal punto di vista tecnico. In taluni casi può infatti risultare utile abbellirle o migliorarle anche esteticamente. In...
Economia Domestica

Come installare una stufa in ghisa

La ghisa è una lega composta da ferro e carbonio; questo materiale è utilizzato per il rivestimento delle stufe a legna in quanto è un ottimo conduttore di calore. La ghisa è in grado di accumulare le radiazioni termiche che rilascia lentamente nell'ambiente;...
Arredamento

Come scegliere la stufa a legna in ceramica

Con l'arrivo dell'inverno giunge anche il freddo, nemico del focolare domestico. Per contrastare i primi geli ci si affida solitamente alle stufe, che portano a dei benefici economici ed ambientali. Tuttavia, con la vasta gamma di materiali e produttori...
Arredamento

Come scegliere una stufa a legna

In passato la stufa a legna veniva scelta semplicemente per riscaldare gli ambienti domestici. Oggigiorno, oltre ad essere utilizzata per la funzione principale, è divenuta un vero e proprio complemento d'arredo da sposare con l'arredamento e lo stile...
Economia Domestica

Come accendere il fuoco in una stufa a legna

Le stufe a legna, come tutti sapete utilizzano il legno come combustibile. Esse possono essere realizzate in ghisa, in ceramica o in acciaio e possono diventare un vero e proprio oggetto di design. Attraverso il loro utilizzo si può ottenere una resa...
Arredamento

Come e dove posizionare una stufa a pellet

Negli ultimi tempi sono stati registrati molti progressi per quanto concerne le fonti di calore. Infatti possiamo pensare che una volta venivano utilizzati i caminetti a legna, mentre successivamente si è passati all'uso delle classiche stufe a legna,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.