Come pulire le posate ossidate

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Se si tiene a fare bella figura durante un pranzo o una cena importante, anche l'estetica della tavola deve essere tenuta in grande considerazione. Anche per ciò che riguarda il grado di pulizia e di brillantezza delle posate. Le classiche in argento ma anche quelle normali in alluminio, hanno periodico bisogno di una manutenzione molto attenta ed accurata. Ecco perché, quando ogni tipo di posata si opacizza, è bene intervenire senza alcun indugio. In che modo? In questa guida vogliamo illustrarvi come pulire nel modo migliore le posate ossidate.

26

Occorrente

  • Bicarbonato, aceto, sale fino, lavastoviglie, pallina di alluminio, spugna.
36

Pulire con il bicarbonato

Un primo rimedio molto efficace per combattere l'ossidazione delle posate è rappresentato dall'uso del bicarbonato. Vediamo come fare. Soprattutto nei casi nei quali disponiate di un servizio di posate in acciaio, fate bollire dell'acqua in una pentola e versateci dentro del bicarbonato. Dopo aver fatto freddare l'acqua, immergete le posate e lasciatele in ammollo per circa 30 minuti. Successivamente risciacquate le posate e asciugatele con cura. A questo punto vi accorgerete che l'opacizzazione sarà scomparsa e potrete utilizzare le vostre posate come se fossero nuove.

46

Detergere con sale e aceto

Una seconda modalità utile per eliminare l'ossidazione è quella di approntare un composto formato da sale e aceto. Mescolate il composto e non fatelo troppo liquido. Insomma, tale composto dovrà avere una certa consistenza. A questo punto, con una spugna, lavate le posate avendo cura di sfregarle con una certa decisione. Ripetete l'operazione più volte. Al termine di questa pulitura, risciacquate il tutto e asciugate. Anche in questo caso, vi accorgerete ben presto della nuova lucentezza assunta dalle vostre posate.

Continua la lettura
56

Usare una pallina di alluminio

Per chi fosse ancora alla ricerca di un terzo rimedio, ecco che vi proponiamo di utilizzare una strategia davvero curiosa ma di certo efficace: all'interno del cestello per le posate della lavastoviglie, ponete una pallina di alluminio. Azionate l'elettrodomestico per la normale pulizia. Al termine del ciclo di lavaggio vedrete che tutte le posate avranno assunto una brillantezza davvero eccezionale. Questo metodo risulta particolarmente efficace anche per le pentole e per tutte le posate in acciaio. Se seguirete solo uno dei metodi sopra descritti, avrete delle posate lucenti e pulite. Tanto da dover dire per sempre addio alle tante problematiche causate dall'ossidazione. La vostra tavola tornerà a risplendere e voi farete di certo una gran bella figura con gli ospiti.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • All'interno del cestello per le posate della lavastoviglie, ponete una pallina di alluminio. Al termine del lavaggio le posate saranno come nuove.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire le stoviglie d'argento

In quasi tutte famiglia si ha un servizio di posate pregiato conosciuto come argenteria. Le posate d’argento, avendo un elevato valore, vengono utilizzate soltanto nelle occasioni speciali. Infatti, negli altri giorni restano chiuse in qualche mobile...
Pulizia della Casa

Come pulire le finestre di alluminio ossidate

Le ossidazioni sulle finestre in alluminio hanno l'aspetto di macchie polverose, color grigio-bianco, oppure marrone opaco. Le macchie bianche e polverose dovute all'ossidazione sono legate chimicamente all'alluminio e lo proteggono da ulteriori corrosioni....
Pulizia della Casa

Consigli per la pulizia e cura delle posate

Se si utilizzano cucchiai e forchette tutti i giorni, non è una sorpresa se dopo un po’ perdono la loro lucentezza. Lo sporco, le impronte delle dita o residui di goccioline d'acqua potrebbero essere la fonte del problema. Ecco alcuni consigli...
Pulizia della Casa

Come pulire le posate in acciaio

Le posate moderne sono realizzate in acciaio inossidabile, un materiale che resiste nel tempo senza reagire alle condizioni esterne di umidità, oppure di corrosione. Alle volte, può capitare di avere in casa delle vecchie posate d'acciaio normale, non...
Pulizia della Casa

Come pulire le posate in ottone

L'ottone è un materiale molto pregiato e resistente; questa lega particolare si riconosce dalla superficie lucente e dorata ed è perfetta per il servizio più importante. Leggendo questo tutorial si possono avere alcuni utili consigli e delle corrette...
Economia Domestica

Come eliminare le macchie dalle posate d’acciaio con i rimedi naturali

Nelle cucine italiane l'acciaio, come ben sappiamo, è il materiale maggiormente impiegato per quanto riguarda stoviglie e utensili per cucina; perciò è nel nostro interesse cercare di mantenerli al meglio, per poterli usare nel migliore dei modi. Quante...
Pulizia della Casa

Come pulire l'acciaio ossidato

In tutte le case sono presenti molti oggetti in acciaio. Specialmente in cucina, un materiale come l'acciaio risulta quasi indispensabile. È resistente, durevole e ottimo per la cottura dei cibi. Anche l'acciaio tuttavia con l'uso si annerisce e si macchia....
Pulizia della Casa

Come pulire il bagno velocemente

La pulizia di un bagno può richiedere abbastanza tempo, soprattutto se non viene pulito spesso. La persona media può tollerare un accumulo di polvere sotto il letto o un cassetto pieno di posate d’argento ossidate. Fortunatamente, la maggior parte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.