Come pulire le padelle smaltate

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Pulire le padelle smaltate, senza che si rovinino o si graffino, è un compito noioso. Solitamente si tende a strofinare le padelle con spugnette abrasive e detergenti che rischiano di rigare le padelle stesse, questi mezzi risultano così essere più dannosi che utili. Il modo corretto per lavare le padelle o le pentole smaltate, è nell'utilizzare detergenti specifici, indipendentemente che siano chimici o naturali. Ecco come pulire le padelle smaltate in modo efficacie, evitando di rovinarle.

26

Prevenire le incrostazioni

Prima di analizzare come rimuovere le macchie può essere utile cercare di evitare che queste ultime si formino sulle nostre padelle smaltate. Un pratico trucco, molto rapido e affatto dispendioso, è quello di aprire il rubinetto una volta messe le padelle dentro il lavandino, in modo che l'acqua le bagni. In questo modo l'acqua eviterà che buona parte dello sporco si incrosti troppo sulla padella risparmiandovi parte del lavoro in modo preventivo.

36

Utilizzare sale e limone

La rimozione delle macchie dalle pentole smaltate è estremamente difficile poiché gli aloni non si sciolgono facilmente in acqua ed inoltre le particelle di cibo rimangono attaccate sulla superficie e sono difficili da rimuovere. Una soluzione pratica e di facile utilizzo consiste nell' utilizzare il succo di limone e il sale. Spremete il succo di limone direttamente sulla macchia e dopo cospargetela di sale da cucina. Lasciate riposare la soluzione almeno mezz'ora e poi eliminatela senza strofinare, con un panno bianco pulito. Se la macchia è ancora lì, posizionate la padella alla luce diretta del sole per un'ora. Infine, con un panno umido in microfibra pulite la macchia delicatamente.

Continua la lettura
46

Utilizzare acqua ossigenata e crema di tartaro

Il succo di limone rimuove anche i segni di ossidazione. Se la padella smaltata fosse di acciaio inossidabile però, una volta trattata con il succo di limone, si verranno a creare degli aloni, per rimuoverli basterà un panno umido, strofinato sulla superficie delicatamente. Per le più ostinate, applicate sulla zona interessata, una miscela composta da una parte di acqua ossigenata e tre parti di crema di tartaro. Lasciate asciugare per qualche ora prima di pulire la macchia con un panno umido, rimuovendo il composto, poi sciacquate.

56

Utilizzare acqua calda e crema di tartaro

Per le incrostazioni più ostinate, si può utilizzare una soluzione composta da due litri di acqua calda e sei cucchiaini di crema di tartaro. Immergete la padella nella soluzione e lasciatela riposare per un paio di ore. In alternativa, potete utilizzare una soluzione di quattro tazze di acqua calda mescolate con due cucchiaini di ammoniaca.

66

Altre tecniche

Altri rimedi per la la pulizia delle padelle smaltate, includono l'utilizzo della soda club oppure la realizzazione di una miscela composta da un cucchiaio di crema di tartaro e qualche goccia di succo di limone; un'altra combinazione molto efficace, è costituita dal succo di limone e il bicarbonato di sodio. Scegliete una di queste soluzioni e strofinatela delicatamente sulla padella con una spugna morbida. Risciacquate solo con acqua e asciugate con uno strofinaccio di cotone.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Macchie ostinate sulle pentole: consigli

A volte per lavare e igienizzare pentole e padelle non basta il semplice detersivo per piatti, togliere le macchie ostinate risulta una cosa difficilissima e i prodotti costosi non sempre riescono a risolvere il problema.Qui di seguito vi proponiamo alcuni...
Pulizia della Casa

Come disincrostare pentole e padelle

Alla fine di ogni pasto che consumiamo, ci ritroviamo le stoviglie da lavare. In particolare le pentole e le padelle sono soggette a incrostazioni che talvolta sono difficili da rimuovere con un solo lavaggio. In questi casi, il comune detersivo per piatti...
Pulizia della Casa

Come pulire le padelle e le pentole annerite

Gentili lettori, all'interno della guida che seguirà andremo a parlare di pentole e di padelle. Nello specifico, in questo caso, ci addentreremo nel tema inerente alle modalità di pulizia delle stesse.Come si fa a pulire le padelle e le pentole che...
Pulizia della Casa

Come pulire le padelle di teflon

Il teflon, conosciuto anche come politetrafluoroetilene o PTFE, è diventato il nome comune per pentole e padelle antiaderenti. È considerato l'unica sostanza grazie alla quale il cibo non si attacca e richiede pochissimo lubrificante. Qualche cura supplementare...
Pulizia della Casa

Come pulire le padelle in ghisa

La ghisa è una lega ferro-carbonio; materiale perfetto sia per la cottura alla piastra, sia per zuppe e stufati perché trattiene il calore e lo diffonde lentamente, distribuendolo in modo omogeneo. C'è da dire che la ghisa smaltata trattiene abbastanza...
Pulizia della Casa

Trucchi per pulire le padelle

Le padelle sono degli strumenti che fanno parte ormai della vita quotidiana, e sono utilizzati in cucina. Questi utensili hanno subito numerose modifiche durante gli anni, a tal punto da poter cambiare metodo di riscaldamento, cioè passando dal fuoco...
Economia Domestica

Come sistemare le pentole in cucina

Gli amanti della cucina, non solo del mangiare ma anche del cucinare, sanno bene che ogni piatto necessita delle rispettive pentole per poterlo cucinare e ottenere buoni risultati. Ma nell'ambito culinario esistono tantissime tipologie di padelle e pentole,...
Economia Domestica

Come sostituire le padelle antiaderenti

Se in cucina abbiamo un set di padelle antiaderenti ed intendiamo sostituirle, lo possiamo fare scegliendone altre di diversa composizione. Le padelle antiaderenti infatti, sono indubbiamente comode, poiché non consentono ai cibi di attaccarsi sul fondo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.