Come pulire le macchie di tinta dalla ceramica dei sanitari

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Molte persone utilizzano la tintura per colorare i propri capelli e la maggior parte esegue questa operazione nel lavandino o nella vasca da bagno senza usare alcuna protezione. Di conseguenza, accade spesso che la tintura possa lasciare delle macchie quasi indelebili sulla ceramica. Quindi, per rimuoverle non è sufficiente trattarle con i detergenti comuni, ma è necessario adottare delle tecniche particolari. Vediamo allora come pulire le macchie di tinta dalla ceramica dei sanitari.

26

Occorrente

  • Aceto
  • Sale
  • Limone
  • Bicarbonato di sodio
  • Ammoniaca pura
  • Ovatta
36

Prima di iniziare con la lista dei suggerimenti per rimuovere le macchie di tinta dalla ceramica, ecco un altro piccolo consiglio su cosa non bisogna fare per evitare di danneggiarla ulteriormente. Innanzitutto, non va usato nessun oggetto di metallo per raschiare; infatti, questo può graffiare il sottile strato, specie nei fori o sotto il bordo della tazza se si tratta del water. Inoltre se possibile, vanno evitati agenti chimici che in alcuni casi potrebbero far scolorire la ceramica, in quanto troppo aggressivi.

46

La tintura, essendo composta da un reagente, tende a rendere indelebile il colore e man mano che si essicca, non basta della semplice acqua per rimuoverla. Per risolvere il problema, possiamo utilizzare sia la candeggina che il sale disciolto in aceto bianco, e quest'ultimo svolge una leggera azione abrasiva senza danneggiare la ceramica e nel contempo è anche un ottimo disinfettante. Per ottenere un buon risultato, la candeggina va versata liquida e poi tamponata con dell'ovatta, mentre con il secondo composto, si può utilizzare una spugna leggermente abrasiva. Se l'aceto bianco non funziona bene, è necessario usare un acido più potente ma come già detto non molto aggressivo, per cui l'ideale è l'ammoniaca.

Continua la lettura
56

Infine, se le macchie di tinta, sono piuttosto vecchie e magari ci sono sfuggite nei precedenti interventi di pulizia, per rimuoverle in modo definitivo e senza arrecare danni alla ceramica, va usato un altro composto naturale fatto di aceto, bicarbonato e succo di limone. L'azione combinata di questi tre elementi (dissolvenza, abrasione e pulizia), ci consegna dei sanitari perfettamente liberi da macchie di tintura, puliti, lucidi ed anche ottimamente sanificati.

66

Se le macchie sono particolarmente ostinate, riempire il lavandino con acqua e detersivo biologico e lasciare in ammollo per una notte; dopodiché sciacquare accuratamente con acqua calda. Evitare di versare sostanze chimiche forti sulla ceramica sanitaria, come ad esempio la candeggina, l'ammoniaca, la soda caustica, lo spirito bianco e altre soluzioni sterilizzanti. Non utilizzare oggetti appuntiti, in quanto potrebbero graffiare o danneggiare la superficie.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come scegliere i sanitari del bagno

I sanitari sono gli elementi caratterizzanti del bagno, dovranno essere pratici da usare e da pulire ma anche esteticamente studiati per integrarsi nel look della stanza. Ecco alcuni consigli su come scegliere i sanitari, trovando i modelli più adatti...
Pulizia della Casa

Consigli per organizzare le pulizie settimanali

Fatichi a tenere la casa pulita e in ordine? I motivi posso essere tanti: hai un lavoro a tempo pieno, un figlio, oppure è la prima volta che vivi da sola. Insomma: non riesci a organizzare le tue giornate. Questa raccolta di consigli è pensata per...
Pulizia della Casa

Come lavare il bagno

La stanza da bagno è una zona della casa che richiede particolari attenzioni. Nel passato, a livello estetico, ad essa non si prestavano peculiari accorgimenti. Oggigiorno invece, con l'evoluzione del mercato dell'idraulica e dell'arredamento, si creano...
Ristrutturazione

10 idee per ristrutturare il bagno

Avete da poco provveduto all'acquisto di un appartamento e desiderate procedere alla sua ristrutturazione (in modo da poterla rendere maggiormente adeguata alle vostre necessità) oppure intendete fornire un tocco davvero nuovo ad una vecchia stanza,...
Pulizia della Casa

Come Pulire Rubinetti, Doccia E Accessori Bagno

Rispetto ad ogni ulteriore stanza della propria abitazione, il bagno dovrà necessariamente essere mantenuto sempre pulito e in ordine, essendo l'ambiente maggiormente soggetto allo sporco: naturalmente, oltre al water, occorrerà avere cura anche di...
Economia Domestica

I vantaggi dei sanitari sospesi

È ora di arredare la stanza da bagno? O dobbiamo solo portargli una ventata di nuovo? La soluzione è facile, andiamo in negozio e compriamo i sanitari che più si adattano alla nostra casa. Entrati nel grande magazzino ci perdiamo tra mille modelli...
Arredamento

Come scegliere i sanitari

Quando si arreda il bagno bisogna prestare particolare attenzione alla scelta dei sanitari. Attualmente con il nuovo design il bagno non è più qualcosa di anonimo, anzi esso riesce ad esprimere al meglio il proprio gusto e la propria personalità. È...
Ristrutturazione

Come installare un nuovo bagno in mansarda

Quando la casa è grande, la mansarda serve soltanto come ripostiglio ma quando l'abitazione ha dimensioni ridotte la mansarda può diventare un'altra stanza completa di bagno in camera. Inoltre, una stanza in più aumenta il valore dell'immobile di circa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.