Come pulire le cime di rapa

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Le cime di rapa sono degli ortaggi coltivati in particolare nel sud Italia e la loro parte commestibile sono le foglie, i boccioli e i fiori. Se desideri cucinare le orecchiette alle cime di rapa o qualsiasi altro piatto che contiene questo gustoso ortaggio, ma non hai idea di come si puliscano, ti consiglio di leggere questa guida, che ti spiegherà in modo semplice come pulire le cime di rapa, così potrai sbizzarrirti e cucinare un sacco di nuove ricette.

28

Occorrente

  • Cime di rapa
  • Acqua corrente
38

Le cime di rapa (che si raccolgono in particolar modo in autunno e inverno) sono una buona fonte di fibre che aiutano a mantenere regolari le funzioni intestinali e possono contribuire alla prevenzione dei tumori al colon e al retto. Sono anche ricchi di vitamina C, necessaria per la salute della pelle e dei tessuti, ed essendo costituite soprattutto di acqua, contengono pochissime calorie. Contengono inoltre calcio, ferro, vitamina A e B2.

48

Quando acquisti le rape, cerca di evitare quelle che contengono molte cime e foglie tenere, ed evita le infiorescenze con i fiorellini. Prediligi, invece, quelle con gli steli sottili e sodi, con le infiorescenze ben chiuse e compatte, che non hanno parti gialle e le foglie consistenti al tatto, color verde brillante.

Continua la lettura
58

Pulirle non è un'operazione molto difficile: innanzitutto, taglia la punta esterna che tiene unita la cima e stacca, una per volta, le coste. Al centro troverai la parte più buona e tenera, sarà quella la parte che dovrai cucinare. Taglia la punta esterna, cioè la parte dura, e stacca delicatamente le foglie con le mani. Le parti commestibili sono le foglie, le cime e i fiori, che devono essere verdi, quindi seleziona queste parti da ciascuna cima, evitando i fiori gialli e le foglie dure e ingiallite. Lascia meno steli possibile, perché sono duri e difficili da digerire.

68

Dopo che hai selezionato le parti più buone, devi lavarle accuratamente utilizzando dell'acqua fredda corrente, facendo attenzione affinché non rimangano residui di terra. Può essere anche utile raccogliere tutte le parti in una vaschetta piena d'acqua e tenerle a bagno per un po' di tempo, cambiando l'acqua due o tre volte, aiutandoti con uno scolino o uno scolapasta, così eventuali residui se ne andranno definitivamente.

78

Ora le rape sono pronte per la cottura: puoi farle lesse con fagioli oppure con olio e limone, puoi farle stufate con olio e peperoncino, puoi saltarle in padella, puoi fare le famose orecchiette baresi, puoi fare il calzone, e tantissime altre. Le ricette sono innumerevoli, ora sta a te divertirti e provarle tutte!

88

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come conservare le foglie di rapa

Come ben sapete tutti, non tutte le verdure e i prodotti che vanno cucinati in cucina possono essere conservati a lungo tempo. Infatti tra i tanti alimenti che possono essere comodamente utilizzati in ambito culinario quando volete, ci sono le foglie...
Economia Domestica

Frutta e verdura di stagione: la spesa di Dicembre

Per vivere bene e per mangiare sano, è indispensabile sempre mangiare i frutti e le verdure di stagione che ogni mese dell'anno è in grado di offrirvi. In ogni mese dell'anno infatti, sono disponibili diversi tipi di frutta e verdura, adatti per la...
Economia Domestica

5 ortaggi del mese di settembre

Settembre, inizia una nuova stagione e giunge il tempo di depurarsi dopo i piccoli "eccessi" dell'estate. Durante questo mese che ci conduce verso la stagione fredda, è anche necessario modificare la propria alimentazione. La frutta e gli ortaggi, si...
Ristrutturazione

Come costruire un muro di contenimento

I muri di contenimento vengono costruiti per evitare che il suolo venga danneggiato a causa dell'erosione o lo spostamento lungo il pendio, e una volta costruito, può anche essere usato come una bella decorazione che arricchirà il vostro giardino. A...
Esterni

Come decorare un giardino in pendenza

Una zona in pendenza può costituire una sfida anche per il giardiniere più esperto. In questo caso, il terrazzamento rappresenta un'ottima soluzione a questo problema: esso, infatti, può essere molto elegante se si installa un muro di pietra divisorio....
Pulizia della Casa

10 regole per tenere lontane le tarme

Durante il periodo estivo riponiamo indumenti e oggetti in lana in scatoloni e cassetti che rimarranno chiusi fino all'arrivo della brutta stagione. Ecco che le nostre peggior nemiche diventano le tarme. Vediamo 10 regole naturali per tenerle lontane...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore dei cavoli cotti

Il cavolfiore è un ortaggio invernale appartenente alla famiglia delle Brassicaceae o Crucifere, che si presenta con una testa compatta formata da tante piccole cime bianche, verdi ed altri colori a seconda della varietà. Il cavolfiore non deve mai...
Ristrutturazione

Come Applicare La Carta Da Parati Attacca-stacca

Curare la nostra abitazione in ogni singolo aspetto, è certamente un qualcosa di essenziale se vogliamo avere una casa bella, pulita e splendente. Per prenderci cura della nostra casa, è fondamentale prenderci cura anche delle nostre pareti, riverniciandole...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.