Come pulire la tappezzeria in camoscio

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Le superfici in pelle scamosciata non possiedono delle barriere protettive che le preservano dalle macchie di qualunque genere e, di conseguenza, questa tipologia di pelle è abbastanza incline allo sporco ed alle macchie. Se non avete l'opportunità di portarla in lavanderia e non sapete assolutamente come bisogna pulire correttamente la tappezzeria in camoscio presente nella vostra abitazione, sarà sufficiente leggere molto attentamente i passaggi di questa guida.

26

Occorrente

  • protettore per tessuti scamosciati
  • Spugna
  • Spazzola
  • Panno morbido
  • panno in nabuk
  • pulitore liquido
  • Pennello
36

Impiegare un protettore per tessuti scamosciati

Il metodo migliore per proteggere efficacemente la tappezzeria in camoscio è quello di stabilire una barriera contro le potenziali minacce e, per la massima protezione, dovrete impiegare un protettore per tessuti scamosciati capace di fornire una protezione dallo sporco e dalle macchie: quest'ultimo deve essere applicato ogni sei mesi, in condizioni normali. La pelle in camoscio è suscettibile allo sfregamento e si potrebbe appiattire con l'usura. In questo caso, per conferire nuova vita alla pelle stessa, dovrete spazzolarla tramite una spugna, una spazzola oppure un panno morbido, compiendo un movimento circolare.

46

Utilizzare un panno in nabuk

Molto spesso, le macchie secche possono essere eliminate mediante un panno in nabuk oppure una spugna, che dovrete strofinare dolcemente nella zona interessata, spazzolando fino alla completa rimozione dello sporco (di routine o incrostato) e delle macchie più profonde. In alternativa, potrete impiegare un pulitore liquido. Frequentemente, gli oli per il corpo si accumulano sui tessuti in camoscio (specialmente attorno ai poggiatesta): per le macchie leggere un classico panno potrà essere sufficiente, mentre per le macchie più gravi occorrerà utilizzare uno sgrassante per pelli, seguito da un pulitore per cuoio.

Continua la lettura
56

Usufruire di una spugna o di un pennello

Nel caso di macchie di grasso, dovrete utilizzare un panno pulito ed asciutto, perché l'acqua potrebbe diffonderle ed estenderle più in profondità nel materiale. In seguito, dovrete impiegare uno sgrassante di qualità. Dopo aver usato lo sgrassatore, dovrete pulire la zona con un detergente delicato ed applicare il protettore: per alzare il pelo della pelle in camoscio, dovrete usufruire di una spugna oppure di un pennello. Con riferimento alle macchie d'inchiostro, esse potranno essere molto difficili da eliminare dalla pelle scamosciata. In questo caso, sarà necessario assorbire subito l'inchiostro con un panno pulito e, se opportuno, usare anche l'acqua tiepida per cercare di pulire il resto. Buon lavoro!

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Divano in camoscio: consigli per la manutenzione

Acquistare un divano in pelle, è una scelta all'insegna dello stile, del comfort e dell'eleganza. Si tratta di un elemento d'arredo di valore, ma non per questo inaccessibile. Inoltre, il suo essere senza tempo, lo rende adatto sia ad ambienti classici,...
Pulizia della Casa

Come smacchiare il camoscio

Se tra i nostri accessori personali o in casa abbiamo del camoscio che si presenta particolarmente macchiato, è importante sapere che oltre ai prodotti chimici si possono usare anche alcuni di tipo naturale, che ci consentono di rivitalizzare questo...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie dalla pelle, dal camoscio e dai tappeti

A differenza dei normali tessuti come il cotone oppure la lana che si possono lavare in lavatrice quando sono sporchi per alcuni materiali quando si macchiano il lavaggio è più difficile. Essi sono: la pelle, il camoscio ed i tappeti; per evitare di...
Economia Domestica

Come togliere la muffa dai capi in pelle e camoscio

Ogni cambio di stagione porta con sé la necessità di rinnovare l'abbigliamento, permettendo di togliere dall'armadio i vestiti che non verranno più messi nei mesi successivi e di riporvi quelli più adatti al clima stagionale. Quando si effettua questa...
Arredamento

Come scegliere una chaise longue

La chaise longue non è altro che un elemento d'arredo davvero unico, da abbinare in qualsiasi vano del nostro appartamento. La parte superiore di una chaise longue è molto simile ad una qualsiasi sedia, anche se in versione reclinabile, mentre la parte...
Pulizia della Casa

Come pulire le statue di marmo

Adoperato per rendere ancora più belle e lussuose le abitazioni di prestigio, ma anche per rendere più preziosa una rifinitura, il marmo è un materiale elegante che si presta per molti usi; infatti, molti artisti hanno usato questo materiale per plasmare...
Pulizia della Casa

Come smacchiare gli Ugg

Tutti noi conosciamo gli stivali UGG: dagli anni 2000 in poi sono diventati molto alla moda, sia grazie al talk show di Oprah Winfrey in cui ella li citava molto spesso, sia perché tantissime celebrità sono state immortalate con questi stivali made...
Pulizia della Casa

Come rimuovere macchie di grasso dai vestiti

Non hai utilizzato il grembiule quando ti sei proposta per friggere i calamari a casa della tua migliore amica? Naturalmente tutto ciò può aver provocato, sul tuo vestito preferito, delle enormi macchie di grasso molto ostinate da rimuovere. Indipendentemente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.