Come pulire la piastra di un focolare a legna

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

La piastra in ghisa di un focolare a legna ha bisogno di essere pulita regolarmente dopo ogni uso che ha portato umidità o sporcizia alla piastra. È buona norma pulire la piastra quando è ancora tiepida, così facendo tutta l'umidità scompare per evaporazione e non si creano macchie di ruggine. Deve essere assolutamente evitata la pulizia con acqua, con la cucina fredda. Inoltre, è fondamentale accertarsi che i tagli di dilatazione e la forma tra la piastra e il telaio non vengano ostruiti in alcun modo, da sporcizia o residui di altre lavorazioni, altrimenti la piastra potrebbe subire delle deformazioni anche permanenti. Le piastre sono tutte trattate con olio (non acido) anti corrosione. Con l'utilizzo quotidiano viene a poco a poco eliminato e, di conseguenza, in seguito a contatto prolungato con acqua, possono comparire piccole macchie rugginose. In questo caso, è sufficiente ripassare con uno straccio imbevuto di olio non acido. In questa semplice e veloce guida ti spiegherò, nella maniera più chiara e comprensibile possibile, come pulire correttamente la piastra di un focolare a legna.

25

Occorrente

  • Focolare a legna
  • Carta assorbente
  • Spugnetta ruvida
  • Crema per la pulizia
  • Olio per la pulizia
35

Importantissimo prima di iniziare, attendi sempre che il focolare sia completamente spento. Prendi alcuni fogli di carta assorbente, quella dei rotoli da cucina, e passala sopra la piastra vigorosamente. Questo primo passaggio rimuove polvere e residui più superficiali. Successivamente procurati una spugnetta ruvida e versa un po' della crema per la pulizia che ti è stata data al momento per l'acquisto e inizia a passarla sulla piastra.

45

Strofina bene nei punti più sporchi, ad esempio dove è caduto dell'olio, e non avere fretta. Detergi un pezzetto di piastra alla volta, sempre con la spugnetta e una noce di crema. Quando avrai steso la crema sull'intera superficie della piastra, risciacqua la spugna sotto l'acqua e falla asciugare. Adesso prendi alcuni fogli di carta assorbente e togli, senza aggiungere acqua, tutti i residui di crema dalla piastra. Se hai pulito bene i residui saranno rossicci e la piastra tornerà color nero-grigio.

Continua la lettura
55

Prendi quindi l'olio e versane qualche goccia sulla carta assorbente. Passa la carta sulla piastra e lucidala per bene e sui bordi, ricordando che questi ultimi sono maggiormente delicati perché costituiti da un altro materiale rispetto alla piastra. Asciuga l'olio con la carta assorbente e attendi qualche minuto perché il tutto asciughi completamente. Quando accenderai il focolare dopo la pulizia, può verificarsi che la piastra rilasci del fumo: in questo caso apri le finestre e attendi che esaurisca i residui ancora presenti.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come scegliere il forno a legna per il giardino

Chi ha la fortuna di possedere un ampio e vivibile giardina sa bene quanto sia bella trascorrere magari le serate estive a godersi attimi di rilassatezza e di frescura. Ad ogni modo un giardino può offrire molto più di quanto ci si possa immaginare....
Arredamento

Come scegliere la stufa a legna in ceramica

Con l'arrivo dell'inverno giunge anche il freddo, nemico del focolare domestico. Per contrastare i primi geli ci si affida solitamente alle stufe, che portano a dei benefici economici ed ambientali. Tuttavia, con la vasta gamma di materiali e produttori...
Economia Domestica

10 regole per il perfetto funzionamento del caminetto

Uno dei pezzi di arredamento più ricercati per il salone della propria casa è sicuramente il caminetto. Soprattutto nelle fredde serate invernali, l'idea di un camino risulta affascinante oltre che romantica. Tuttavia, per quanto possa conferire un'atmosfera...
Pulizia della Casa

Come pulire il termocamino

il termocamino, a differenza del camino tradizionale, è un sistema che alimenta il riscaldamento domestico (termosifoni, stufe, etc.) utilizzando solo ed esclusivamente il calore prodotto dalla combustione della legna all'interno del camino stesso. Si...
Arredamento

Come integrare il camino con un arredamento moderno

Il camino è un complemento d'arredo non indifferente all'interno della casa. Esso rappresenta il focolare dell'ambiente domestico, sia a livello estetico che come punto di raccolta di famiglia ed amici. È proprio per questo motivo che il camino, per...
Ristrutturazione

Come progettare un caminetto da soggiorno

Il fascino del camino non ha tempo nè rivali. È un bellissimo complemento d'arredo ma anche e soprattutto utile dato che svolge diverse funzioni oltre a quella decorativa. Il camino arreda, riscalda l'atmosfera e innalza la temperatura e inoltre rallegra...
Arredamento

10 idee per arredare casa in inverno

Una casa degna di essere chiamata tale deve emanare una sensazione di calore e di intimità, tale da poter dire che tutta la famiglia o comunque i componenti che la abitano, quando si raccolgono dentro le sue pareti, si ritrovano intorno a quello che...
Arredamento

Come e dove collocare il camino di casa

Il camino è stato il primo sistema di riscaldamento di una abitazione che utilizza la legna come combustibile e che di conseguenza bruciando sviluppa calore. Il camino oltre ad essere un elemento indispensabile nei periodi in cui le temperature sono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.