Come pulire la parte esterna ed alta degli armadi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

Mantenere la propria abitazione in ordine è fondamentale, non soltanto per una questione prettamente di pulizia, ma anche per consentire che le energie fluiscano, per scartare quello che non viene utilizzato e per dare spazio agli oggetti realmente indispensabili. Inoltre quando si tratta del proprio armadio, possiamo stabilire che non sempre c'è il tempo di effettuare un'accurata operazione di pulizia. Inoltre non sappiamo, con tante cose da fare, da dove poter cominciare. Gli armadi rappresentano una parte fondamentale dell'arredamento della propria casa, dal momento che sono di una notevole importanza, soprattutto se si decide di acquistare dei mobili di particolare valore e realizzati in materiali pregiati e lavorati. Mantenerli puliti è, pertanto, importante sia per l'igiene generale della stanza in cui si trovano, sia per preservare il loro aspetto nel tempo. In questa semplice ed esauriente guida, pertanto, vi spiegheremo come pulire gli armadi, soprattutto curando la parte esterna ed alta che più facilmente tende a riempirsi di polvere, avvalendosi di metodi semplici ed efficaci.

28

Occorrente

  • panno per polvere
  • carta da giornale
  • prodotti per la lucidatura del legno
  • prodotti per la lucidatura dei metalli
  • acqua e sapone neutro
  • olio paglierino per legno
  • vino, aceto, olio
  • cera per legno
  • limone e sale
38

Pulire l'armadio rappresenta, come abbiamo detto nell'introduzione, una sorta di impresa epica. Al momento di effettuare le pulizie, generalmente, viene data una pulita veloce alle ante e poi si procede con altri lavori. Tuttavia, se non si ha l'intenzione che lo sporco si accumuli, è buona regola eseguire, periodicamente, una pulizia completa dell'armadio. Gli armadi sono dei mobili solitamente di dimensioni importanti, i quali occupano un notevole spazio all'interno delle stanze. Proprio per questo motivo è buona regola prendersi cura periodicamente della loro parte esteriore, per rendere gradevole il loro aspetto estetico all'interno della stanza, e per conservarli nel tempo, soprattutto se si tratta di mobilio pregiato e di valore. Gli armadi, tra l'altro, si trovano prevalentemente nelle stanze da letto, in cui si trascorrono molte ore della propria giornata. Anche per questo motivo è fondamentale mantenere pulita la mobilia, per riuscire a respirare un po' di aria sana, senza polvere ed odori sgradevoli. Il primo passo fondamentale per mantenere puliti gli armadi è quello di arieggiare, con una buona frequenza, la stanza in cui si trovano, per poi mantenere pulite le superfici circostanti, ovvero pulire i pavimenti ed i mobili adiacenti.

48

Una delle fasi più difficoltose consiste nell'effettuare della pulizia nella parte superiore dell'armadio. Questa rappresenta il punto in cui si verifica un deposito continuo di polvere, ossia una superficie esposta che è difficile da raggiungere, soprattutto se si pensa ai classici armadi da camera, molto alti e che generalmente arrivano quasi fino al soffitto. Solitamente è indispensabile salire sopra una scala per arrivarci, il che rende l'operazione abbastanza pericolosa. Si potrebbe anche pensare di utilizzare l'aspirapolvere, in quanto sarà sicuramente molto comoda per aspirare la polvere e la lanetta che si depositano in cima all'armadio. Tuttavia utilizzarlo sopra una scala, con i tubi ed i cavi della corrente elettrica con cui destreggiarsi, rende l'operazione decisamente rischiosa ed è preferibile optare per un metodo differente.

Continua la lettura
58

È necessario evitare di passare la parte alta dell'armadio con un panno asciutto, in quanto si otterrebbe esclusivamente uno spargimento di polvere per tutta quanta la stanza. In questo caso, infatti, cadendo dall'altro la polvere andrà a depositarsi da tutte le parti. L'unica soluzione valida consiste nel passare un panno umido su tutta quanta la superficie superiore dell'armadio. Una volta passato il panno umido e rimossa tutta la polvere, è opportuno asciugare accuratamente. A questo punto è possibile adottare un piccolo stratagemma per velocizzare le operazioni, la prossima volta che si avrà l'intenzione di pulire l'armadio. Pertanto è possibile coprire tutta la parte superiore con l'utilizzo di alcuni fogli di giornale, in modo tale che la prossima operazione di pulizia dell'armadio risulterà essere più agevole ed efficace. In questo caso, pertanto, sarà sufficiente andare a rimuovere i fogli di giornale con molta cautela, in modo tale da non far volare la polvere, per poi sostituirli con dei nuovi.

68

I mobili in legno possono essere lavati con dell'acqua e sapone neutro e, dopo averli asciugati accuratamente, devono essere lucidati mediante l'utilizzo di alcuni prodotti per il legno. In alternativa si può utilizzare anche un po' di olio paglierino, da applicare strofinando con uno straccio. Questo rappresenta un prodotto particolarmente idoneo per conferire una maggiore lucentezza e per nutrire il legno. Devono essere assolutamente evitati i materiali abrasivi, i quali tendono a graffiare la superficie. Inoltre si sconsigliano i prodotti chimici, i quali potrebbero macchiare la superficie del mobile, oppure rovinarla. Una ricetta per lucidare il legno verniciato è una mistura di vino (oppure di aceto) ed olio, per lucidare e per preservare il materiale. Ciascun tipo di legno presenta un trattamento specifico, ovviamente, per cui è consigliabile rivolgersi ad un esperto per prodotti specifici, soprattutto se si tratta di mobili di valore. Le superfici in formica oppure laccate dovrebbero essere pulite con dell'acqua e sapone, oppure con acqua ed alcool per lo sporco difficile, avendo successivamente cura di asciugarle per non lasciare delle macchie antiestetiche. Gli armadi antichi o con una verniciatura consumata, invece, dovrebbero essere trattati con delle piccole quantità di cera, di olio nutriente o di prodotto specifico per i mobili di antiquariato, e possibilmente non devono essere bagnati. La cera dovrà essere stesa con molta cura, mediante l'ausilio di un panno in lana, sfregando a fondo per far penetrare il grasso all'interno delle venature.

78

Le finiture e gli accessori (come le chiavi, applicazioni varie, gli specchi e quant'altro) devono essere rimossi e trattati a seconda del materiale di cui sono costituiti. La plastica può essere lavata con dell'acqua e sapone, mentre le superfici specchianti e lucide devono invece essere pulite con l'acqua e l'alcool. In alternativa si possono anche utilizzare dei detersivi a base di alcool per vetri, per non generare aloni e macchie. Le parti realizzate in metallo, invece, devono essere pulite esclusivamente con dei prodotti specifici, avendo cura di proteggere le parti circostanti con un po' di carta per non rovinarle, oppure rimuovendole. Per pulire delle maniglie in ottone, è possibile sfregarle con il sale ed il limone, per poi asciugarle con l'ausilio di un panno fino.

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pulire spesso gli armadi aiuta a conservarli meglio e a prevenire l'accumulo di sporco
  • La parte alta dell'armadio va protetta con fogli di carta che vanno periodicamente cambiati

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

10 consigli per organizzare il cambio degli armadi

È ormai arrivato il momento del fatidico cambio stagione! Si tratta di un periodo importante per l'ordine domestico, ma spesso non sappiamo nemmeno da che parte iniziare! Ma non dovete preoccuparvi, vi aiuteremo noi! In questa guida vi daremo 10 importanti...
Pulizia della Casa

Come profumare gli armadi

Capita talvolta che, se riposti in piccoli spazi come gli armadi o i cassetti, i nostri vestiti, anche se appena lavati e freschi di bucato, assumano un odore di stantio. Come fare per ovviare al problema e avere vestiti che emanano un profumo delizioso?...
Pulizia della Casa

Come evitare l'umidità negli armadi

Rispetto alle camere, gli armadi hanno un alto rapporto tra lo spazio della parete e quello aereo. Dal momento che il calore ha più superficie da coprire, le temperature interne degli armadi saranno minori rispetto al resto della casa. Ciò è particolarmente...
Pulizia della Casa

Come pulire gli armadi in modo naturale

Quando affrontiamo le faccende domestiche, non è inusuale far fronte a diverse problematiche di varia natura. Infatti possiamo incontrare diversi ostacoli i quali devono essere aggirati affinché li possiamo agilmente superare. In questa guida avremo...
Pulizia della Casa

Come combattere l'umidità negli armadi

In molti ambienti la possibilità di trovare umidità è notevolmente alta. Pertanto le pareti, i mobili e gli armadi ne risentono in maniera eccessiva. Questo fenomeno si manifesta per varie cause! La prima si può attribuire alle infiltrazioni d'acqua....
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dagli armadi

La muffa è un fungo che colpisce gli ambienti carichi di umidità, è molto facile trovarla negli angoli dei muri e si manifesta solitamente con macchie che possono essere grigie e tendenti al nero. Oltre alle macchie, la muffa provoca cattivi odori...
Pulizia della Casa

Come profumare armadi e cassetti

Armadi e cassetti sono punti della casa che apriamo e riapriamo ogni giorno. Al loro interno mettiamo abiti di ogni genere, che indosseremo costantemente. Per entrambi i motivi può essere davvero sgradevole lasciare il tutto abbandonato a se stesso....
Economia Domestica

Come guadagnare spazio dentro armadi e cassetti

L'ordine è fondamentale in una abitazione. Infatti una casa ordinata è senza ombra di dubbio gradevole da un punto di vista estetico. Ma soprattutto avere gli armadi e cassetti organizzati nel modo giusto, permette di sfruttare in maniera ottimale e...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.