Come pulire la muffa in un frigorifero

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Cibi e bevande lasciati troppo tempo in un frigorifero, possono provocare cattivi odori e fastidiose muffe, soprattutto all'interno dei cassetti o sugli scaffali. Quando la muffa comincerà a diffondersi all'interno del frigorifero, non potrete far altro che svuotare completamente l'elettrodomestico e ripulirlo da cima a fondo. In questa guida, vi spiegherò quindi come pulire la muffa in un frigorifero. Avrete bisogno semplicemente di un paio di guanti in plastica, un erogatore spray, della candeggina e del bicarbonato di sodio o dell'aceto. Vediamo quindi come procedere.

26

Occorrente

  • candeggina
  • erogatore spray
  • bicarbonato di sodio o aceto
  • panno
36

Per prima cosa, indossate i guanti di plastica per proteggere le mani. Se siete allergici alle muffe, utilizzate anche una mascherina monouso per sicurezza. Staccate la spina del frigorifero, svuotatelo completamente e conservate temporaneamente gli alimenti presenti nel frigorifero in un luogo fresco, poiché la pulizia richiederà almeno un'ora. Dopo aver fatto ciò, gettate via tutti gli alimenti avariati conservati da molto tempo e che emanano un cattivo odore. Regolate il termostato sul valore minimo in modo che non si usuri il motore quando aprite il portello. Cominciate a togliere la muffa visibile con dei tovaglioli di carta.

46

Dopo aver eliminato la muffa visibile, prendete una bacinella e mescolate una parte di candeggina con una parte di acqua tiepida, quindi travasatela in una bottiglietta con erogatore spray. Agitatela bene e spruzzate il composto all'interno del frigorifero, iniziando dalla parte inferiore e procedendo poi con le pareti, il soffitto e le scaffalature. Non eccedete con le dosi e fate attenzione che il liquido non goccioli, per evitare che successivamente si possa condensare. Rimuovete i cassetti e i ripiani e chiudete la porta del frigorifero, lasciandolo a riposo per circa un'ora. Adesso, mettete i ripiani e i cassetti nel lavandino e puliteli con la vostra soluzione di candeggina e acqua, risciacquandoli molto accuratamente.

Continua la lettura
56

Trascorso il tempo necessario, utilizzate un panno inzuppato in una soluzione di acqua tiepida e bicarbonato di sodio (un cucchiaio per litro d'acqua), strizzandolo bene prima di passarlo sulle superfici. In alternativa, potrete utilizzare acqua e aceto (mezzo bicchiere di aceto per un litro d'acqua) oppure gli appositi liquidi per frigoriferi che potrete acquistare in qualsiasi supermercato. Per pulire le guarnizioni, utilizzate alcol o borotalco. Dopo aver risciacquato e asciugati bene cassetti e ripiani, rimetteteli al loro posto e inserite la spina solo quando l'interno del frigorifero sarà ben asciutto. Buon lavoro!

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Questa operazione andrebbe fatta almeno una volta ogni due o tre mesi, affinché il vostro frigorifero si mantenga pulito ed igienizzato a lungo.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come prevenire la comparsa della muffa in casa

La muffa è un fungo comune e diffuso nelle abitazioni. Nell'ecosistema decompone e ricicla le materie organiche. Nelle mura domestiche, invece, rappresenta un vero problema, potenzialmente pericoloso. La muffa regna in ambienti umidi, come pareti o mobili,...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dalle recinzioni di legno

La meravigliosa serenità regalata da un paesaggio bucolico, è da sempre fonte d'ispirazione per pittori e poeti! Il verde dei pascoli, le chiazze variopinte dei fiori e una staccionata sono gli ingredienti indispensabili per dare vita ad un paesaggio...
Pulizia della Casa

Come togliere la muffa da armadi e cassetti in legno

Avere una pesante umidità all'interno della casa, provoca l'insorgere di problematiche legate alla muffa, di diverse tipologie. Spesso, questo problema arriva con le basse temperature e nei luoghi che non vengono arieggiati in modo accurato. In questo...
Pulizia della Casa

Come eliminare l'odore di muffa dai cassetti

La muffa è la nemica più comune quando si parla di igiene della casa; si presenta spesso sulle pareti, vicino alle soffitte, oppure negli armadi e nei cassetti. Questo questo parassita dell'igiene si forma nelle nostre case porta spesso un cattivo odore...
Pulizia della Casa

Come rimuovere la muffa

La muffa è ovunque, fuori e dentro le nostre abitazioni. Può crescere e diffondersi in qualsiasi luogo umido. L'esposizione prolungata ai luoghi pieni di muffa può causare sia agli uomini e sia agli animali problemi respiratori, raffreddore, asma e...
Pulizia della Casa

Come togliere l’odore dai mobili

Molto spesso, capita che i mobili di casa, soprattutto se si tratta di mobili antichi oppure datati, assumano un odore abbastanza sgradevole, che dipende essenzialmente da alcuni fattori specifici. Generalmente, le principali cause sono la muffa, la vernice...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie di muffa dal muro

Soprattutto nella stagione molto umida e piovosa si possono formare delle antipatiche ed antiestetiche macchie di muffa sul muro di ogni abitazione. Le muffe altro non sono che dei veri e propri microrganismi viventi, sostanzialmente simili a delle spore...
Pulizia della Casa

Come evitare la muffa in frigo

La muffa è un fungo che si presenta su cibi in decomposizione (e non solo), sotto forma di uno strato verde; inoltre, costituisce un problema per gli ambienti chiusi e umidi, come appunto frigoriferi, cantine, bagni e luoghi riparati dal sole e con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.