Come pulire la cera su dei pantaloni d'acetato

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Gocce di cera sui tuoi pantaloni d'acetato preferiti? Niente panico! Non disperatevi! C'è un rimedio anche a questo imprevisto. La soluzione per pulire la cera dall'acetato è facile e alla portata di tutti: in poche e semplici mosse tutto tornerà come prima e i tuoi pantaloni ritorneranno come nuovi. Devi soltanto seguire attentamente i passaggi riportati di seguito... Buona smacchiata!

27

Occorrente

  • Cucchiaino da caffè, ferro da stiro, panno di stoffa o carta assorbente, bacinella, acqua, bicarbonato di sodio, batuffolo di cotone, alcool
37

Per prima cosa lascia che la cera si asciughi. Prima di rimuovere la macchia è importante che tutta la cera si sia ben solidificata, se tenti di rimuoverla, rischierai solo di ingrandire la macchia e di rendere la rimozione più difficile, complicando ulteriormente la smacchiatura.

47

Una volta che la cera si è asciugata poggia il pantalone su una superficie rigida e, servendoti di un cucchiaino da caffè, inizia a raschiare via la macchia di cera con delicatezza (in questo passaggio può essere utilizzato anche un coltello dalla lama poco affilata o smussata, è però consigliato l'uso di un cucchiaino per non creare danni nei tessuti più delicati). È importante che questa operazione venga effettuata delicatamente poiché il tessuto potrebbe danneggiarsi molto facilmente.

Continua la lettura
57

Ora che la macchia è stata quasi del tutto rimossa, bisogna che togliamo anche gli ultimi resti di cera. Prendi il ferro da stiro e regolalo ad una bassa temperatura. Nel frattempo prendi della carta assorbente o un panno di stoffa. Adesso posiziona sui residui di cera il panno di stoffa o la carta assorbente e passaci sopra il ferro da stiro: così facendo la cera rimasta verrà trasferita sul panno o sulla carta.

67

Completato il passaggio precedente, passiamo ora all'ultima fase. Riempi una bacinella con acqua molto calda o bollente e aggiungi del bicarbonato di sodio (2 o 3 cucchiai per litro). A questo punto metti in ammollo i tuoi pantaloni: la cera residua precipiterà sul fondo della bacinella. Una volta svolta l'operazione procedi con il normale lavaggio del capo.

77

Se dopo il passaggio precedente non sei ancora del tutto sicura di aver rimosso completamente la macchia di cera, prova a prendere un batuffolo di cotone e imbevilo d'alcool poi strofinalo delicatamente sulla zona incriminata (l'alcool difatti polverizza la cera). Dopodiché procedi con il normale lavaggio del capo d'abbigliamento. Ricorda: prima di mettere l'indumento nella lavatrice, assicurati che la macchia non sia più visibile: il calore durante il lavaggio potrebbe fissare la macchia di cera e quindi rovinare il pantalone.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come stirare una camicia in 5 minuti

Uno dei compiti più ingrati che spetta alla casalinga è stirare. Anche se si possiede il migliore ferro da stiro e il migliore asse, stirare richiede una certa tecnica e non sempre è facile affrontare pieghe e cuciture, pizzi e tasconi con bottoni....
Pulizia della Casa

Come pulire e conservare le tende a pacchetto

Un momento fondamentale nel corso dell’anno a cui tutte le casalinghe si dedicano e a cui non possono rinunciare, in particolare quando arriva la primavera, riguarda la pulizia e la manutenzione nel tempo delle tende, che varia in base alla tipologia...
Ristrutturazione

Come decorare un soffitto a cassettoni

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori, che sono dei veri intenditori ed anche amanti del metodo del fai da te, a capire come poter decorare un soffitto a cassettoni, il tutto con le nostre mani e con la nostra fantasia. Iniziamo subito...
Ristrutturazione

Come rinnovare le vecchie porte

Uno degli elementi onnipresenti nelle case sono le porte. Durante i secoli ne sono state create a milioni, con diversi stili e disegni, ed hanno da sempre rappresentato un elemento di design che caratterizza l'interno o l'esterno di ogni casa.Uniche,...
Economia Domestica

Come lavare le tende in base al tessuto

La cura della casa comincia dalla pulizia delle tende, un accessorio indispensabile che completa l'arredamento della casa, dando quel tocco in più proteggendo la casa dalla luce e dagli sguardi indiscreti. Perché si mantengano belle come appena acquistate,...
Arredamento

Consigli per la scelta dei tappeti nella zona giorno

Nella decorazione d'interni la scelta di un tappeto costituisce un'operazione delicata: puó rappresentare il tocco di classe che definisce un ambiente, cosí come farlo apparire pacchiano o privo di personalitá. Fattore estetico a parte, i rischi di...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di smalto dai tessuti

Le unghie ben curate e smaltate sono un vezzo per noi donne, non ne possiamo fare a meno: a volte però, può capitare che mentre mettiamo lo smalto, la boccetta può scivolarci dalle mani e caderci addosso, sporcando non solo i vestiti che indossiamo...
Ristrutturazione

Come verniciare e applicare lo stencil ai pavimenti in legno

Dipingere e decorare un oggetto o un immobile della nostra casa vuol dire anche aumentare di valore degli stessi oltre alla soddisfazione di avere un elemnto unico fatto da voi. La tecnica della decorazione con gli stencil è molto antica e semplice da...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.