Come pulire l'ombrellone da spiaggia

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Quando si va in spiaggia l'oggetto di cui non si può fare a meno è l'ombrellone. Esso con la fine dell'estate va in letargo. Leggendo questa guida si possono avere alcuni utili consigli sulla manutenzione e conservazione; inoltre, si hanno dei suggerimenti per la sua pulizia. È opportuno sapere che se si pulisce accuratamente un ombrellone si allunga la sua durata. Ecco allora nei passi successivi come eseguire questa operazione.
.

24

Togliere i residui

Prima di passare alla pulizia vera e propria è consigliabile rimuovere la polvere ed i granelli di sabbia che sono depositati sui tessuti. Per questa operazione preliminare occorrono un aspiratore, un panno asciutto ed una spazzola. Per una corretta pulizia è opportuno far asciugare la tela completamente. In alternativa si può lasciare aperto l'ombrellone; così facendo si ottiene lo stesso risultato.

34

Utilizzare uno smacchiatore

Dopo aver rimosso i residui di polvere si deve passare sull'ombrellone un detergente neutro oppure della trielina. Quest'ultima è uno smacchiatore specifico per tessuti, tappeti e tappezzerie, compresa quella dell'auto. Se le macchie sono persistenti bisogna strofinare con molta cura, altrimenti si corre il rischio di rimuovere il tessuto protettivo che ricopre l'ombrellone. Per ottenere un ottimo risultato si può provare con alcune gocce di succo di limone, dell'amido o dell'aceto bianco. Ciò indipendentemente dal materiale dell'ombrellone: acrilico, poliestere o pvc. Inoltre, bisogna proteggere la copertura dell'ombrellone da eventuali muffe o sostanze dannose. Dopo aver asciugato il telo si deve mettere l'ombrellone all'interno di una custodia traspirante. Il luogo di conservazione non deve essere umido.

Continua la lettura
44

Riverniciare la superficie

Per quanto riguarda le parti in legno oppure in metallo bisogna verificare se esse necessitano di alcuni ritocchi. In questo caso bisogna riverniciare la superficie per le aste e le parti metalliche; è consigliabile, per evitare problemi, utilizzare dell'antiruggine. Per una corretta pulizia si devono prediligere gli ombrelloni che hanno delle parti di tessuto asportabili. In questo modo si è sicuri di avere un ombrellone sempre igienizzato e pulito. Infatti, basta lavare i tessuti in lavatrice a cinquanta o sessanta gradi centigradi. Anche in questo caso bisogna far asciugare bene l'ombrellone prima di riporlo all'interno dell'apposita custodia. Se vengono seguite attentamente tutte le indicazioni del tutorial si riescono ad avere dei buoni risultati.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Esterni

Come scegliere gli ombrelloni da giardino

Con l'estate alle porte arricchire il vostro giardino con un ombrellone è una scelta essenziale. Un ombrellone permette di poter vivere al meglio il vostro giardino anche nelle ore più calde della giornata. In questa guida vi daremo utili consigli su...
Esterni

Come creare una cabina spogliatoio per piscina

Non tutti hanno uno spazio esterno da poter adibire a giardino o da utilizzare per rilassarsi all'aperto durante la bella stagione. Chi ha fortuna di avere ampi spazi può scegliere di costruire una piscina da utilizzare con la propria famiglia ed...
Arredamento

Idee per la decorazione del patio

Il patio è un piccolo angolo di relax, posizionato in una zona esterna, e adiacente, alla nostra abitazione. Si tratta di un lusso che, per questioni architettoniche o logistiche, sono in pochi a potersi permettere. Ma se amate il design, le chiacchiere...
Esterni

Come avere un angolo di spiaggia nel giardino di casa

Ogni qual volta che finisce l'estate e si torna a casa dalle vacanze, la nostalgia delle candide spiagge nelle quali ci si era rilassati è forte. Molti non riescono a farsene una ragione, ed è soprattutto a loro che può tornare utile questa guida....
Arredamento

Come arredare un attico con terrazzo

Per molte persone il sogno di una vita è acquistare una villa immersa nel verde oppure un attico in città dotato di terrazzo, che possa avere un panorama spettacolare e una luce incredibile, in grado di illuminare tutta l'ambientazione interna ed esterna....
Esterni

Come realizzare una cancellata stile "Matitone"

In questo tutorial si danno delle indicazioni su come è possibile realizzare una simpatica ed originale cancellata in stile "matitone". La realizzazione viene eseguita con il metodo fai da te; ciò consente di mettere in pratica la propria manualità....
Esterni

Come arredare il giardino in stile marinaro

Per chi ha la disponibilità di uno spazio esterno adiacente alla propria casa, l'arredamento risulta davvero importante. Un giardino ha bisogno di decorazioni ed abbellimenti se vuole rappresentare al meglio l'estensione di un luogo abitativo. Esistono...
Esterni

Come montare un gazebo pieghevole

Il gazebo, struttura da giardino un tempo in uso solamente presso i grandi e curatissimi parchi delle ville nobiliari, è ormai divenuto molto comune. Esso è infatti presente all'interno di piazze e nelle fiere. Funge da copertura e da ombreggiatura...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.