Come pulire l'ardesia

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

L'ardesia è considerata uno dei materiali più sicuri, perché è antiscivolo e viene generalmente impiegata per davanzali, stipiti ma soprattutto per la pavimentazione. L'ardesia è una pietra naturale e come tale richiede un minimo di attenzione, ma con le giuste dritte provvedere alla sua manutenzione non è affatto difficile. Nella seguente guida vedremo come pulire l'ardesia in maniera sicura ed efficiente, affinché possa conservare la sua bellezza a lungo.

27

Occorrente

  • acido fosforico specifico per pietre naturali
  • panno antistatico
  • mop
  • detergente alcalino forte
  • detergente neutro
  • cera per ardesia
37

In primo luogo è necessario distinguere fra diversi interventi di pulizia: da quella piú profonda (da effettuarsi una tantum), per arrivare a quella giornaliera. Partiamo dunque dal caso piú difficile, quello di una superficie in ardesia sporca a seguito dei lavori di ristrutturazione o cantiere, del tipo: residui e macchie di cemento, ruggine o accumuli di sporcizia in generale. In questa situazione occorre ricorrere ad un prodotto acido dolce, come uno a base di acido fosforico, specifico per pietre naturali. Attenzione però a non eccedere nelle quantitá: come qualsiasi acido, può corrodere, pertanto va diluito, in base alle indicazioni riportate sulla confezione. Fate comunque un piccolo test in un angolino nascosto prima di procedere su tutta la superficie.

47

Affrontiamo ora la pulizia standard di una superficie in ardesia. Innanzitutto occorre rimuovere accuratamente qualsiasi detrito e la polvere passando un panno antistatico. Quindi bisogna lavarla. Per una pulizia periodica più profonda, è necessario l'utilizzo di un forte detergente alcalino. Per la pulizia giornaliera, invece, è sufficiente l'azione di un detergente neutro, tipo sapone di Marsiglia. Utilizzate un mop in microfibra per catturare bene anche le piccole particelle, muovendovi sempre nella stessa direzione (lateralmente) ed evitando di spostarvi continuamente avanti e indietro. Riempite un secchio con un litro d'acqua calda e aggiungete un misurino di detergente. Immergere in questa soluzione il mop e strizzatelo bene. Risciacquate e strizzate spesso il mop.

Continua la lettura
57

L’ardesia andrebbe periodicamente trattata con della cera o olio. In commercio esistono prodotti specifici che garantiscono anche una finitura opaca, qualora non voleste ottenere una superficie lucida. La cera si stende dopo la pulizia con un panno apposito; si tratta di un procedimento che andrebbe effettuato ogni 6 mesi. Lasciate asciugare per almeno 6 ore prima di camminarci sopra. Inoltre l’ardesia, qualora non fosse idro-oleorepellente, andrebbe subito sottoposta ad un trattamento impermeabilizzante, dato che per sua natura tende ad assorbire i liquidi e ad impiegarci quindi parecchio tempo per asciugarsi.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Pulire il pavimento in ardesia, regolarmente: questo aiuterà a rimuovere in modo permanente le impurità dalla sua superficie porosa.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come lavare i piatti in ardesia

I piatti in ardesia stanno riscuotendo un innegabile successo, usati sempre di più dai grandi chef, nelle loro prelibate composizioni culinarie, ma anche in molte, più ordinarie, cucine private. Questa moda, gioia per gli occhi, si rivela però insidiosa....
Economia Domestica

Come utilizzare i piatti in ardesia

L’ardesia, conosciuta anche come pietra lavagna, ha sempre riscosso un grande successo in svariati campi. Dall’arredamento e i rivestimenti, fino alla cucina. Adoperata da tempo come ripiano di cottura, viste la sua grande capacità di mantenere a...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie da un pavimento in ardesia

I pavimenti in ardesia sono molto belli ma richiedono una manutenzione diligente, per evitare la formazione di macchie antiestetiche e l'accumulo di sporcizia con formazione di eventuali graffi. Si consiglia di eseguire una pulizia regolare e quotidiana....
Pulizia della Casa

Come pulire pavimenti in ardesia

L'ardesia è da sempre considerata uno dei materiali più resistenti che ci siano in natura oltre il diamante. Oggi viene molto utilizzata anche per la costruzione della pavimentazione domestica, oltre che quella di musei e altri luoghi di interesse....
Pulizia della Casa

Consigli per la manutenzione e la cura del pavimento in ardesia

L’ardesia oppure lavagna è una pietra di origine sedimentaria che è molto resistente ai colpi e agli agenti atmosferici. Questo è il motivo per cui viene impiegata spesso nel campo dell’edilizia. Le sue proprietà principali sono: essere un materiale...
Ristrutturazione

Come tinteggiare con effetto finto ardesia

L'ardesia è una roccia sedimentaria utilizzata da epoche abbastanza antiche. Attualmente si utilizza generalmente per la copertura dei tetti. Dalla particolarità del colore dell'ardesia prende il nome la roccia stessa. Esso è costituito da un grigio...
Esterni

Come pavimentare un viale in giardino

In questo articolo vi spiegherò come pavimentare un viale in giardino. La pavimentazione di un giardino impartisce all’ambiente esterno un tocco di eleganza e di buon gusto. Per la pavimentazione di un giardino bisogna considerare alcuni aspetti fondamentali....
Esterni

Come costruire una fontana decorativa

Per chi ha la fortuna di avere una fontana come elemento decorativo nel proprio giardino non possiede solo un bel giardino completo, ma con la costruzione della fontana andrà ad aumentare il valore dell'area verde dell'immobile. Infatti, in questo modo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.