Come pulire il vetro del termocamino senza usare prodotti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Pulire i vetro del termocamino senza usare prodotti industriali ma solo naturali, non solo può dare un risultato brillante al proprio componente d'arredo, ma soprattutto, può anche dare la soddisfazione al proprietario di non aver danneggiato l'ambiente. Le incrostazioni legate al fumo o alle sostanze che vengono fuori dalla legna, a volte risultano davvero fastidiose da mandare via, poiché si insinuano sul vetro in profondità tanto da renderlo scuro e impedire la vista del fuoco, motivo per cui (oltre al calore emanato), il camino rappresenta un piccolo angolo magico e senza la possibilità di ammirarlo non è molto sensato averlo in casa. Vediamo insieme come fare.

26

Occorrente

  • Panno umido
  • Secchio con dell'acqua tiepida
  • Fogli di giornale
  • Residui di combustione (cenere)
36

Usare la cenere

Un primo metodo naturale per pulire il vetro del termocamino senza l'uso di prodotti chimici consiste nell'utilizzo della stessa cenere che ne ha generato la sporcizia. Può sembrare paradossale eppure funziona: i resti della combustione, se strofinati con un panno umido e possibilmente morbido, possono sgrassare efficacemente ogni alone, a patto che l'energia con cui si strofinerebbe sul vetro sia piuttosto vivace. L'operazione va ripetuta più volte, sciacquando spesso il panno in acqua tiepida, in modo da non ottenere il risultato opposto. Pian piano il vetro del termocamino sarà sempre più facile da sgrassare. Per l'asciugatura bastano dei fogli di giornale, anche in questo caso strofinati sulla superficie con energia e vigore.

46

Impiegare il vapore

Un altro metodo per smacchiare il vetro del termocamino è quello del vapore. Questo può essere un po' scomodo, in quanto se non si posseggono elettrodomestici che lo generano (come per esempio il vaporetto mediante l'utilizzo delle sue spatole), è sconveniente, ma coloro che sono dotati di un apparecchio che lo genera, possono ritenersi fortunati. Si procede applicando uno strato di vapore frequentemente, con la sola asciugatura mediante fogli di giornale, fatto questo si può ottenere il vetro del camino non solo sempre pulito, ma anche durevole nel tempo!

Continua la lettura
56

Utilizzare l'aceto

Un ultimo metodo naturale e ottimo può essere quello dell'aceto, anche se potrebbe farne le spese l'odore emanato, non proprio piacevole. Si può usare diluito oppure puro sempre su un panno umido, anche in questo caso va strofinato più volte sul vetro con energia, per poi essere lucidato con dei fogli di giornale. Per eliminare il cattivo odore generato dalla cenere e dall'aceto, si può spruzzare tra una passata e l'altra un po' di deodorante per l'ambiente, lasciando le finestre aperte per il riciclo dell'aria viziata da troppi odori.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come scegliere la legna per il termocamino

Oggi l'uso in ambito domestico di un termocamino è sempre più frequente, dati i numerosi vantaggi che quest'ultimo comporta. Il termocamino, è in grado di diffondere un calore omogeneo e di asciugare l'umidità in eccesso. Se avete poco tempo a disposizione,...
Ristrutturazione

Come installare un termocamino

 Installare un termocamino rappresenta una scelta all'avanguardia che con il passare del tempo può rivelarsi economicamente molto vantaggiosa. Questo sistema di riscaldamento permette infatti la diffusione del calore in casa ottimizzando i costi e offrendo...
Pulizia della Casa

Come pulire un termocamino in ghisa

I termocamini in ghisa sono davvero degli ottimi sistemi di riscaldamento, in quanto una volta che sono perfettamente accesi producono un forte calore; purtroppo la ghisa richiede più tempo rispetto agli altri metalli nel riscaldarsi ma impiega anche...
Economia Domestica

Come scaldare la casa risparmiando

In questo articolo vedremo come scaldare la casa risparmiando. I costi che crescono dei combustibili tradizionali, usati per il riscaldamento di casa, spingono sempre maggiormente i consumatori a ricercare delle soluzioni alternative, che siano non soltanto...
Economia Domestica

Come riscaldare la casa senza il gas

I sistemi di riscaldamento a gas sono più frequenti negli appartamenti, all'interno di palazzi sia nuovi che datati. Ciò in quanto l'installazione di un impianto a gas tramite caldaia, termosifoni, bombolone centralizzato o metanodotti sotterranei comporta...
Arredamento

Come e dove collocare il camino di casa

Il camino è stato il primo sistema di riscaldamento di una abitazione che utilizza la legna come combustibile e che di conseguenza bruciando sviluppa calore. Il camino oltre ad essere un elemento indispensabile nei periodi in cui le temperature sono...
Ristrutturazione

Come ristrutturare l'impianto di riscaldamento

Capita di avere la necessità di ristrutturare il proprio impianto di riscaldamento e sostituirlo con un altro più efficiente, avanzato e adatto alle esigenze di tutto il giorno. Scegliere il sistema di riscaldamento appropriato non è sempre facile...
Arredamento

Idee per rendere abitabile un rustico

Vivere in una casa rustica è diventato un sogno per tutte quelle persone che, stressate dai ritmi incessanti del lavoro e del caos cittadino, ricercano un momento di pace e serenità in abitazioni collocate in campagne verdeggianti e piacevoli. La parola...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.