Come pulire il termocamino

di Carmela Platia difficoltà: difficile

Come pulire il termocaminoLeggi L’inverno si sta avvicinando e le giornate stanno diventando sempre più fredde. In molte case, in questo periodo si vedono i fumi fuoriuscire dalle canne fumarie. Molti dal nord al sud Italia hanno già accesso un camino a legna o un termocamino. E’ molto importante, affinché il termocamino funzioni molto bene, una regolare manutenzione periodica. E’ necessario seguire alcune regole fondamentali per avere una buona prestazione dal proprio impianto di riscaldamento. È importante che questi caminetti, siano stati installati da dite qualificate. Il buon funzionamento di un termocamino è dato, anche dalla dimensione della canna fumaria, da un perfetto tiraggio dei fumi senza ostruzioni, dal comignolo anti-vento e cosi via. Ma soprattutto è importante affinché si abbia una buona prestazione, la pulizia quotidiana del proprio caminetto.

Assicurati di avere a portata di mano: spazzola d'acciaio; secchio e paletta; aspira-cenere;acqua; fogli di giornale o spugna; paletta di metallo; scala; spazzola d'acciaio per canne fumarie.

1 Il termocamino necessita di una frequente ed accurata pulizia per poter garantire un efficiente rendimento, nel funzionamento invernale: o gni giorno bisogna asportare via la cenere che si deposita nel cassetto portacenere, per permettere il libero afflusso dell’aria primaria di ogni combustione. Usate un secchio e una paletta, oppure se volete evitare di sporcare troppo, usate un aspira-cenere. L’aspira-cenere è simile ad un aspirapolvere, è un elettrodomestico di facile utilizzo ed economico. Io personalmente lo utilizzo, perché semplifica molto il lavoro. Ogni giorno bisogna effettuare anche la pulizia del vetro. E’ necessario aprire la porta del termocamino, ruotando la maniglia in senso orario e poi tirando a sé l’anta. Usate un panno o della carta di giornale appallottolata inumidita di acqua e impregnata di cenere. Strofinate la superficie del vetro fino ad ottenere la pulizia totale. Passate un panno pulito. E’ sconsigliabile eseguire le operazioni di pulizia del vetro durante il funzionamento del caminetto .

2 Ogni settimana è indispensabile eseguire la pulizia dei fasci tubieri; per facilitare questa operazione vi consiglio di bruciare legna sottile e secca che sviluppa un maggiore volume di fiamma, facilitando il distacco e la rimozione delle incrostazioni formatesi sulla superficie delle tubazioni. In tale maniera si eviterà la graduale occlusione del passaggio dei fumi, favorendo una maggiore resa del termocamino. Nel corso dell’operazione bisogna smontare i deflettori fumi. Sollevate il deflettore fumi inserendo le dita nei due fori, estraetelo, facendolo passare tra la cappa del caminetto ed il fascio tubiero. Pulite i deflettori, le superficie lisce del caminetto e il fascio tubiero utilizzando una spazzola metallica o raschiate con una piccola paletta di metallo, per rimuovere i depositi dei fumi e i residui della combustione.

Continua la lettura

3 Vi consiglio di eseguire una pulizia radicale a fondo del focolare e della caldaia a fine inverno.  Effettuate due volte all'anno la pulizia della canna fumaria Approfondimento Come installare un termocamino (clicca qui) La legna umida, oltre a bruciare al limite senza sviluppo di calore, provoca delle forti condensazioni di vapore acqueo sulla superficie interna della canna fumaria, formando delle incrostazioni.  Chiamate un addetto alla pulizia delle canne fumarie, oppure se siete dei veri esperti, attrezzatevi con scala e spazzola d’acciaio per canne fumarie e buona pulita.. 

Come verificare il tiraggio della canna fumaria Come pulire il vetro del termocamino senza usare prodotti Come installare una canna fumaria Canne fumarie: caratteristiche, dimensioni e normative

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili