Come pulire il rame con prodotti naturali

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il rame insieme all'argento e all'oro, fanno parte della cosiddetta categoria dei "metalli nobili", visto che interagiscono benissimo tra loro, per creare diverse carature, come nel caso dell'oro puro che grazie appunto al rame, da 24 carati scende a 18, 16 e 14. Il rame, anche se è nobile di denominazione è anche vero che si ossida facilmente, per cui sono necessari alcuni interventi di manutenzione per apparire al meglio. In questa guida ci sarà spiegato in maniera esauriente come pulire il rame con prodotti naturali.

27

Occorrente

  • Limone
  • Pomice in polvere
  • Bicarbonato di sodio
  • Paglietta in ferro
  • Sale grosso
  • Olio
  • Pennello
  • Acqua distillata
37

Come riportare alla lucentezza il rame

Il rame quando si ossida assume una colorazione scura, specie quando si tratta di una pentola che viene messa a contatto con il fuoco della cucina. Tuttavia in commercio si trovano degli ottimi prodotti antiossidanti, in grado di ridare lucentezza al rame. Un prodotto naturale capace di ridare lucentezza al rame è il limone che grazie all'acido citrico, consente di disossidare l'intera superficie, di riportarla al colore naturale, rendendola nuova.

47

Come creare una pasta abrasiva

Delle volte il solo il succo di limone potrebbe non bastare, specie se sulla pentola di rame si è formata una spessa coltre di fuliggine, dovuta alla cottura di cibi sui fornelli a gas. Per ovviare a questo nero particolarmente ostile, si può creare una pasta abrasiva, mescolando lo stesso succo di limone con della pomice in polvere, oppure con del bicarbonato di sodio. Usando poi una spugna o eventualmente una paglietta in ferro sottilissima, si potrà strofinare la superficie che, ritornerà come nuova. La pulizia del rame, è tuttavia necessaria quando l'oggetto si annerisce, diventando opaco e antiestetico, specie se si tratta di oggetti decorativi della cucina.

Continua la lettura
57

Come usare il sale e l'olio

A volte l'opacizzazione è dovuta all'eccesso di calcare, per cui se il limone non lo elimina e la patina biancastra rimane, ci sono due rimedi naturali molto efficaci da adottare, ovvero il sale e l'olio che seguiti l'uno dall'altro, ci consentono di ottenere il rame di nuovo lucido "a specchio". Dovremo immergere il rame in un recipiente di plastica con abbonante sale grosso, e di tanto in tanto spalmare quest'ultimo con un pennello morbido. L'azione del sale fungerà da decapaggio, facendo assumere al rame il classico colore rosaceo ed eliminando quella tonalità scura. Infine, dopo averlo sciacquato in acqua distillata (quindi senza calcare), asciugheremo con un panno morbido. Poi stenderemo su tutta la superficie dell'olio, per creare una leggera pellicola protettiva che eviterà l'ossidazione, attraverso l'aria dell'ambiente circostante.

67

Guarda il video

77

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire gli spartifiamma in alluminio

Molti fornelli delle cucine moderne hanno degli spartifiamma in alluminio, il che significa doverli pulire spesso poiché si ossidano, e talvolta nelle feritoie si presenta una patina nerastra che esteticamente non è bella da vedere. Per risolvere il...
Pulizia della Casa

Come pulire le superfici in acciaio inox

L'acciaio è uno dei materiali più presenti nelle nostre case specialmente in cucina, in particolare piani di lavoro, superfici di cottura, lavelli, pentole e utensileria di vario genere . Materiale stupefacente composto da due elementi: il carbonio...
Pulizia della Casa

Persiane in ferro zincato: 5 consigli per la manutenzione

Le persiane in ferro zincato sono in genere rifinite lucide, e con il colore naturale, oppure laccate e di varie tonalità, in base alle esigenze di arredo o di design. In entrambi i casi, gli interventi di manutenzione sono importanti poiché se è vero...
Pulizia della Casa

Come pulire l’alluminio

L'alluminio è un metallo naturale color argento, morbido, leggero e resistente; per questo motivo viene utilizzato dalle industrie per realizzare innumerevoli prodotti di piccole, medie e grandi dimensioni. Al di là delle sue apprezzate caratteristiche...
Pulizia della Casa

Come pulire una lampada in ottone laccato

Le lampade in ottone aggiungono stile alla vostra casa con le loro sfumature che richiamano all'oro. L'ottone però è una lega che si ossida rapidamente quando esposta all'aria. Per evitare ciò, i produttori di lampade ed altri oggetti in ottone spesso...
Pulizia della Casa

Come pulire l'argenteria

L'argento è un metallo prezioso. Ma, pur presentandosi in leghe più pregiate, spesso si ossida e si annerisce. Eppure gli oggetti in argento, quando sono nuovi, splendono per lucentezza. L'argenteria era infatti il pezzo forte di ogni casa prestigiosa...
Pulizia della Casa

Come si lucida l'argento

L'etimologia stessa del termine argento proviene dal greco αργός "splendente, candido", esso è infatti un metallo con una lucentezza bianca che viene accentuata proprio dalla lucidatura. Con il tempo e a seconda delle condizioni climatiche a cui...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di aceto dal marmo

Il marmo è un materiale roccioso molto utilizzato per la composizione dell'arredo di casa. Dal piano di cucina, al tavolo, al pavimento, questo materiale può avere davvero una molteplicità di lavorazioni. Ma in casa può essere soggetto a usura e,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.