Come pulire il piano cottura in vetro nero

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il vetro temperato nero può considerarsi come un materiale piuttosto sicuro poiché a seguito di una eventuale rottura, esso tenderà a frammentarsi in piccoli pezzi. Quindi la pericolosità è davvero ridotta rispetto ad un vetro normale. Questa tipologia di vetro è da un punto di vista termico 4 volte più resistente rispetto ad un comune vetro che presenta stessa configurazione e spessore. Questo genere di vetro è utilizzato in molteplici campi e settori. In questa specifica guida porremo l'attenzione in un campo specifico, ovvero quello della cucina, poiché questo vetro viene utilizzato anche come piano cottura. Lo scopo di questa guida è quello di vedere come poter pulire il piano cottura in vetro nero. Chiaramente questa guida ha uno scopo puramente informativo. Onde evitare possibili danneggiamenti al vostro piano cottura in vetro nero vi consiglio di leggere le istruzioni allegate in fase di acquisto o di chiedere ulteriori chiarimenti ai produttori.

25

Occorrente

  • Pelle di camoscio
  • Un panno di microfibra
  • Detersivo per vetri o per piatti
  • Aceto bianco
  • Acqua
  • Una spugna
35

Qualora il piano cottura lo abbiamo appena utilizzato, è necessario ovviamente lasciarlo raffreddare prima di passare alla procedura di pulizia. Il vetro temperato del piano cottura, infatti, è un ottimo conduttore di calore, per cui prima di maneggiarlo aspettiamo qualche minuto, onde evitare possibili ustioni. Una volta che il nostro vetro nero è freddo possiamo passare una spugna non abrasiva, magari inumidita con dell'acqua tiepida, per rimuovere tutto lo sporco. Dopodiché possiamo avvalerci dell'ausilio di un panno in mircofibra inumidito con aceto bianco e acqua, così da eliminare ogni possibile traccia di sporco. Ripetiamo la procedura se necessario.

45

Possiamo anche utilizzare un semplice detergente per piatti o vetri, solo comunque se non è troppo aggressivo. Infatti l'utilizzo di prodotti acidi può danneggiare il nostro piano cottura in vetro nero. Verifichiamo quindi che il prodotto che utilizzeremo sia neutro o basico. Non utilizziamo sostanze infiammabili, per ovvie ragioni di sicurezza.

Continua la lettura
55

Una volta lavato il piano cottura, come descritto nei passaggi precedenti, lasciamolo asciugare. Qualora ci fosse la necessita di utilizzarlo in tempi rapidi, possiamo prendere in considerazione l'idea di asciugarlo manualmente con della pelle di camoscio, così da evitare la formazione di eventuali macchie dovute a gocce di acqua. La pelle di camoscio infatti è particolarmente efficace nell'asciugatura delle superfici bagnate.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire le scarpe e gli stivali di camoscio

Le scarpe e gli stivali di camoscio sono sempre di moda e molto amate da uomini e donne. Ma questi hanno il problema di essere molto vulnerabili alle ammaccature, ai graffi e alle macchie; inoltre sono abbastanza difficili da pulire. Per eliminare lo...
Pulizia della Casa

Come lavare il camoscio

Il camoscio è un tessuto prezioso e apprezzato. Con questo tessuto si realizzano borse, cappotti, scarpe e cinture. Il problema principale è che il camoscio tende ad accumulare polvere. A causa della sua delicatezza devi usare prodotti specifici per...
Pulizia della Casa

Come smacchiare il camoscio

Se tra i nostri accessori personali o in casa abbiamo del camoscio che si presenta particolarmente macchiato, è importante sapere che oltre ai prodotti chimici si possono usare anche alcuni di tipo naturale, che ci consentono di rivitalizzare questo...
Pulizia della Casa

Come pulire la tappezzeria in camoscio

Le superfici in pelle scamosciata non possiedono delle barriere protettive che le preservano dalle macchie di qualunque genere e, di conseguenza, questa tipologia di pelle è abbastanza incline allo sporco ed alle macchie. Se non avete l'opportunità...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie dalla pelle, dal camoscio e dai tappeti

A differenza dei normali tessuti che si possono lavare normalmente in lavatrice per alcuni materiali il lavaggio è abbastanza difficile. Infatti, se si devono lavare tessuti come la pelle, il camoscio ed i tappeti per evitare di rovinarli è indispensabile...
Economia Domestica

Come togliere la muffa dai capi in pelle e camoscio

Ogni cambio di stagione porta con sé la necessità di rinnovare l'abbigliamento, permettendo di togliere dall'armadio i vestiti che non verranno più messi nei mesi successivi e di riporvi quelli più adatti al clima stagionale. Quando si effettua questa...
Pulizia della Casa

Come pulire le statue di marmo

Adoperato per rendere ancora più belle e lussuose le abitazioni di prestigio, ma anche per rendere più preziosa una rifinitura, il marmo è un materiale elegante che si presta per molti usi; infatti, molti artisti hanno usato questo materiale per plasmare...
Pulizia della Casa

Come pulire gli stivali Ugg

Le Ugg sono in assoluto le calzature invernali più adatte per qualunque momento della giornata. Calde, morbide, avvolgenti e coloratissime, le scarpe Ugg sono ormai amatissime non solo dalle giovani ragazze, ma anche dalle donne di una certa età. Si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.