Come pulire il piano cottura a induzione

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Il piano di cottura in vetro ceramica o a induzione, è caratterizzato da una superficie completamente piatta, lucida, liscia e priva dei comunissimi fornelli. Teoricamente, i piani di cottura a induzione sono più facili da pulire rispetto a quelli standard perché l'unica parte dell'apparecchio che si riscalda è quella a contatto con la pentola. Tuttavia, la superficie di tali piani è costituita da un materiale ceramico di vetro che è suscettibile a graffi ed abrasioni. Per mantenerlo bello e funzionale, occorrerà pulirlo regolarmente ed utilizzare solo i prodotti specificamente progettati per l'apparecchio. Ecco dunque come procedere per una corretta pulizia.

27

Occorrente

  • Raschietto, aceto, acqua distillata, panno in microfibra, bicarbonato, succo di limone.
37

Prima di iniziare i lavori di pulizia assicuratevi che la piastra sia completamente spenta e fredda, per evitare possibili ustioni o lesioni del vetro. Per una pulitura superficiale, prendete una spugna morbida o un panno in microfibra inumidito con dell’acqua distillata, così da eliminare immediatamente i residui di pulviscolo depositatosi sulla superficie. Ricordate di non adoperare in nessun caso spugne abrasive, pagliette saponate, carta da cucina o panni non adatti, poiché potreste graffiare la piastra!

47

Se, invece, sono presenti delle macchie più ostinate o difficili da rimuovere come incrostazioni o sporco, sarà sufficiente usare una crema adatta per tali esigenze, dei raschietti adatti al vetro o una soluzione d’aceto e bicarbonato di sodio. Almeno una volta a settimana detergete il piano cottura con un panno intriso di una soluzione composta per il 50 % d’acqua e per il 50% d’aceto bianco distillato.
In questa maniera rimuoverete tutti i residui che non avete pulito con il raschietto. L’aceto, oltre ad essere un ottimo disinfettante e sgrassatore naturale, toglierà qualunque odore rimasto e farà brillare la vostra cucina come uno specchio. In alternativa, se non preferite particolarmente l’odore pungente dell’aceto, potete adoperare del succo di limone appena spremuto.

Continua la lettura
57

Un ultimo accorgimento da tenere in considerazione per impedire di graffiare o rovinare la superficie del fornello a induzione mentre vi apprestate a cucinare (probabilmente trascinando le pentole), è quello di collocare sotto i tegami un foglio di carta assorbente da cucina o delle pezzuole in cotone. Appena avrete terminato di preparare la cena, basterà semplicemente buttare via il foglio e il vostro piano rimarrà intatto, pulito e perfettamente lucido.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per le parti in alluminio o in acciaio inox come cornici o profili, adoperate una soluzione d’acqua e sapone di Marsiglia in scaglie.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come acquistare ed utilizzare un fornello a induzione

Ogni anno escono delle novità in campo tecnologico che riguardano gli elettrodomestici, tra gli ultimi ritrovati sono inclusi anche i fornelli ad induzione. Si tratta di una creazione innovativa che presenta numerosi vantaggi anche in campo economico....
Economia Domestica

Cottura a induzione: pro e contro

Molti di voi avranno sicuramente sentito parlare, e magari avuto modo di sperimentare, la cottura a induzione. Di cosa si tratta? È un metodo di cottura su un piano che non dispone dei classici fornelli né delle piastre in ghisa, ma semplicemente di...
Economia Domestica

Gli svantaggi del piano cottura ad induzione

Ormai sempre più diffuso nelle cucine di nuova generazione, il piano cottura ad induzione rappresenta l'evoluzione moderna dei vecchi fornelli a gas, fedeli alleati in cucina delle nostre nonne e mamme. Risulta molto gradito soprattutto ad un pubblico...
Economia Domestica

5 vantaggi del piano cottura a induzione

Il piano cottura ad induzione è una tipologia di fornello che per funzionare sfrutta il principio dell'induzione elettromagnetica, per scaldare le pentole impegnate nella cottura delle pietanze. Diversamente dal piano di cottura classico, a gas, il fornello...
Economia Domestica

Come scegliere le pentole per l'induzione

Con lo sviluppo della tecnologia, ogni giorno si introducono in tutti i campi, sistemi sempre più innovativi e prestanti. Anche nel campo della cucina vengono sviluppati nuovi sistemi sempre più tecnologici come il caso del fornello ad induzione. Questo...
Economia Domestica

Come cucinare con un piano cottura a induzione

L’evoluzione della cucina negli ultimi anni, è passata anche attraverso la cottura dei cibi senza l’utilizzo della fiamma: parliamo della più recente, affascinante ed evoluta cottura attraverso i piani a induzione. Tecnica innovativa, totalmente...
Pulizia della Casa

Come pulire un piano cottura ad induzione

I piani cottura sono disponibili in commercio in vari stili (classici, moderni, contemporanei, ecc.) e in diverse dimensioni (grandi, medi o piccoli); possono essere inoltre, separati dalla cucina, murati oppure ad incasso. I fornelli possono essere ad...
Economia Domestica

Come usare il piano cottura a induzione

Cucinare è uno degli hobby preferiti degli italiani. Per molti è addirittura un'arte, forte delle antichissime radici che rendono la cucina italiana famosa in tutto il mondo. Tra le usanze e le tradizioni non troviamo soltanto centinaia di ricette tipiche....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.