Come Pulire Il Cristallo

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il cristallo è un materiale che raccoglie la polvere, sia che si trovi in bella mostra, sia che si trovi esposto dentro una vetrina o appeso al soffitto come lampadario.
Il cristallo dovrebbe brillare in ogni sua forma che può essere un vaso, un centrotavola o un bicchiere. Se avete un servizio di bicchieri, prima di apparecchiare la tavola per gli ospiti, dovete controllare controluce che siano impeccabili. Ciononostante la corretta tecnica per la pulizia del cristallo non è così banale.
Vediamo dunque, con questa guida, come pulire il cristallo.

26

Occorrente

  • Acqua tiepida
  • Detergente neutro
  • Aceto bianco
  • Panno morbido in cotone
36

Per pulire il cristallo preparate una soluzione di acqua tiepida in cui versare un detergente neutro e dell'aceto bianco. L'aceto bianco serve per rendere il cristallo più brillante e lucente. I contenitori di cristallo vanno lavati accuratamente prima e dopo ogni uso, riempendo gli stessi con la medesima soluzione di acqua tiepida. Utilizzate per il lavaggio una spugna o una spazzola apposita per girare internamente nell'oggetto in cristallo, svuotate e risciacquate con acqua calda pulita. Per l'asciugatura dovrete attrezzarvi con un panno morbido, privo di lanugine. È preferibile una pezza di cotone, che sia assorbente, ma che non lasci pelucchi che possono rimanere attaccati alla superficie del cristallo o creare antiestetiche striature.

46

Non tutti i contenitori in cristallo presentano un'apertura larga che facilita il lavaggio. Se la bocca è stretta e non ci passa una spugna o una spazzola, dovrete riempire il contenitore a metà con la soluzione di acqua, detergente neutro ed aceto. Agitate con forza, in modo che la miscela pulisca bene l'interno del contenitore. Inoltre, se il cristallo presente un alone che non viene via, aggiungete qualche chicco di riso per sbattere contro le pareti mentre mescolate con forza. Infine, svuotate e risciacquate con acqua calda pulita.

Continua la lettura
56

Nel caso in cui l'oggetto in cristallo abbia decorazioni scavate nella parte esterna, queste possono raccogliere residui di polvere che si depositano nelle fessure, creando solitamente un effetto grigiastro. Dovrete attrezzarvi con uno spazzolino dalle setole morbide, inumidirlo nella soluzione di acqua, detergente ed aceto e spazzolare con delicatezza negli intagli del cristallo, facendo attenzione a non graffiarlo.
Per ultimare la pulizia del cristallo, effettuate un risciacquo accurato, lasciate scolare e procedete all'asciugatura finale con il panno di cotone, passando più volte, controllando controluce e lasciando il cristallo brillante.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La guida è solo a scopo informativo.
  • Prestate sempre la massima attenzione durante le operazioni: potreste farvi male.
  • Cercate di fare le cose con calma e seguite attentamente ogni passo della guida.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come scegliere un tavolo di cristallo

Avete progettato di acquistare un tavolo e non avete ancora le idee chiare su quale modello scegliere? Solitamente per arredare la propria casa si sceglie un tipo di tavolo che oltre ad essere robusto e funzionale sia anche molto bello da vedere. Se state...
Arredamento

Come arredare il bagno con il cristallo

Il cristallo è considerato da tempo espressione di purezza ed elemento decisamente elegante, spesso utilizzato per la realizzazione di preziosi arredi, stilisticamente differenti. Da poco è tornato di nuovo in auge questa trendenza che lo vede ancora...
Pulizia della Casa

Come Non Tagliarsi Raccogliendo I Cocci Di Vetro O Di Cristallo

Una piccola distrazione basta per rompere oggetti fragili in vetro o cristallo. Di solito, scivolano accidentalmente dalle mani durante il lavaggio. Se hai bimbi piccoli, corri maggiori rischi. È sempre sgradevole perdere un oggetto caro o prezioso....
Arredamento

Come rinnovare un vecchio lampadario in cristallo

In molti possiedono nelle proprie case un lampadario in cristallo dal valore decisamente elevato, fino a diventare un vero e proprio pezzo d'antiquariato da mostrare con orgoglio agli ospiti. Ma così come un'opera d'arte, anche un lampadario può rischiare...
Pulizia della Casa

Come pulire i bicchieri di cristallo

I bicchieri di cristallo tanto raffinati, eleganti, quanto delicati, per questo molto spesso vengono conservati con cura in vetrina e, inutilizzati soprattutto per timore di rovinarli graffiandoli o addirittura facendoli cadere. Tuttavia nelle grandi...
Pulizia della Casa

Come Togliere Gli Aloni Dai Calici Di Cristallo

I calici di cristallo possiedono da sempre un fascino particolare e sono al contempo soggetti alla polvere e in generale alla sporcizia. Come vedrete nel corso di questa guida, è tuttavia possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali per rimuovere dagli...
Pulizia della Casa

Come pulire una vetrina in cristallo

Pulire i vetri è una delle operazioni di pulizia che richiedono maggiore attenzione perché, utilizzando i prodotti sbagliati, potranno essere causati danni alla superficie, impossibili da riparare. In particolare, la pulizia delle vetrine di cristallo,...
Arredamento

Come Decorare Un Tavolo In Cristallo

Se siete particolarmente stanchi del vostro vecchio tavolo in cristallo dall'aspetto poco originale e decorativo per la vostra casa e avete voglia di dargli un tocco assolutamente personalizzato, questa guida è proprio adatta a voi. Trasformarlo, infatti,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.