Come pulire i piatti di legno

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I piatti di legno sono molto attraenti e, a differenza di quelli di porcellana, sono praticamente indistruttibili. La maggior parte dei piatti di legno possono subire cadute ed urti senza riportare danni permanenti. Questi piatti sono anche facili da pulire; tuttavia, è necessario seguire alcune regole quando si lavano i piatti di legno, poiché il calore e l'umidità possono influenzare negativamente qualsiasi tipologia di legno, a prescindere dal tipo di utilizzo per il quale è stato fabbricato. È necessario lavare a mano questi piatti ed è altrettanto importante disinfettarli periodicamente, oltre al lavaggio regolare.
Vediamo dunque, con questa guida, come pulire i piatti di legno.

26

Occorrente

  • Detersivo per piatti delicato
  • Panno morbido
  • Spugnetta per posate
36

Per pulire i piatti di legno, riempire il lavandino della cucina a metà con acqua tiepida, aggiungendo del detersivo per stoviglie, mescolare leggermente ed immergere i piatti di legno. La pulizia deve essere eseguita entro i 5-10 minuti; evitare assolutamente di lasciare i piatti in ammollo perché il legno potrebbe espandersi, dando vita alle crepe. Strofinare la parte anteriore e posteriore di ciascun piatto con una spugna insaponata, rimuovendo qualsiasi residuo di cibo incrostato con una spugnetta di nylon. L'utilizzo della lana d'acciaio è invece da evitare perché potrebbe graffiare il legno. Sciacquare bene i piatti sotto l'acqua corrente tiepida.

46

Sterilizzare i piatti di legno una volta al mese, o comunque dopo che sono stati a contatto con carni crude o altri cibi potenzialmente carichi di batteri. A tale scopo, utilizzare il perossido di idrogeno, l'aceto bianco o la candeggina. Se si utilizza il perossido di idrogeno, è possibile applicare la soluzione al 3% direttamente sul legno. Lasciare riposare per 5-10 minuti e risciacquare i piatti di legno. Se si utilizza l'aceto bianco, è consigliabile utilizzare un mix di 3 cucchiai di aceto per ogni litro d'acqua. Per la candeggina, invece, utilizzarne 2 cucchiai per ogni litro di acqua.

Continua la lettura
56

Usare un panno morbido e pulito per rimuovere l'umidità in eccesso dai piatti di legno, lasciandoli asciugare nello scolapiatti. Al fine di allungare la loro vita, è opportuno evitare lo sfregamento tra piatti, coppe e taglieri di legno; è una buona idea passare un po' d'olio minerale per uso alimentare una volta al mese. Evitare assolutamente il lavaggio nella lavastoviglie, in quanto le alte temperature possono danneggiare il legno; inoltre, il ciclo di asciugatura, unito all'elevata temperatura, può causare delle bruciature permanenti.

66

Consigli

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dal frigo

La muffa è un fungo che vive e prolifera in luoghi umidi e chiusi o con una scarsa ventilazione. Bevande ed alimenti se vengono lasciati per troppo tempo in frigo possono diventare l’habitat ideale per la proliferazione e diffusione di muffe e batteri....
Pulizia della Casa

Come eliminare una macchia di vino rosso dai tessuti

Ecco come eliminare una macchia di vino rosso dai tessuti. Capita molto spesso di rovesciare accidentalmente un bicchiere di vino sulla tovaglia o sulla camicia. Il "disastro" si può risolvere in poche e semplici mosse. L'importante è agire tempestivamente,...
Pulizia della Casa

Come pulire il lavandino

Il lavello della cucina dovrebbe essere una delle superfici più pulite di una casa, purtroppo però molto spesso, è pieno di germi. Grazie al lavandino è possibile sciacquare la frutta, la verdura, il pesce, la carne, pulire le pentole, i piatti, i...
Pulizia della Casa

Come levare le macchie di sudore dai vestiti

Un problema che assale molte donne alle prese con il bucato, è sicuramente quello rappresentato dal rimuovere tutte le indesiderate macchie di sudore presenti nei vestiti. Questo problema è particolarmente accentuato durante il periodo estivo, proprio...
Pulizia della Casa

Come eliminare la muffa dalla moquette

Non c'è cosa peggiore di dover avere a che fare con la muffa: questa provoca allergia, apnea, tosse e nella peggiore delle ipotesi anche problematiche di natura respiratoria. Esistono infatti molti metodi per eliminarla, e quando sono in grosse quantità,...
Pulizia della Casa

Come neutralizzare l'odore di ammoniaca

L'ammoniaca è un composto dell'azoto. Essa si distingue per l'odore intenso e penetrante che può causare lacrimazione. Per la sua utilità e per la sua efficacia, l'ammoniaca è uno dei composti chimici più utilizzati: può essere utilizzata come base...
Pulizia della Casa

Bruciatura: come eliminare la macchia

Le macchie di bruciatura, sono antiestetiche e molto fastidiose. Oltre ad avere un colore giallastro, possono rovinare i tessuti e renderli impossibili da indossare. Per evitare di provocare delle bruciature sui vestiti, ovviamente dovete stare sempre...
Pulizia della Casa

Come pulire le macchie di cera su un pavimento laminato

Le macchie di cera su un pavimento laminato sono facili da rimuovere, soprattutto se vengono pulite all'istante e non passano le 24 ore, in quanto con il trascorrere del tempo diventa più problematico, poiché si impostano. Le macchie di cera inoltre,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.