Come pulire i lampadari di cristallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La pulizia dei lampadari di cristallo specie se antichi, va fatta in modo accurato poiché c'è il rischio che qualche pezzo si possa irrimediabilmente rompere, ed è poi difficile trovare i ricambi. Per ottimizzare il risultato occorre quindi seguire delle linee guida ben precise, per cui il consiglio e di attenersi a quanto descritto nei passi successivi in cui spieghiamo come procedere per pulire al meglio i lampadari di cristallo.

24

Per prima cosa ci muniremo di una scaletta, di un tappeto o un piumone, di una bacinella e soprattutto di tanta pazienza! Il primo passo, dopo ovviamente aver spento le luci, sarà quello di smontare i pezzi del lampadario che non fanno parte del corpo principale. Mettiamo il tappeto o il piumone sotto il lampadario per evitare che qualche pezzo ci scivoli accidentalmente di mano e si rompa. Dunque, saliti sulla scaletta, smontiamo con cura tutte le parti del lampadario che possiamo rimuovere e le mettiamo in una bacinella. Se la struttura è molto complessa sarà meglio fare prima qualche fotografia, per evitare di trovarci in difficoltà al momento di riassemblarlo.

34

Ora laviamo tutti i pezzi che abbiamo smontato. Riempiamo la bacinella che li contiene con acqua bollente, dopo di che li strofiniamo bene ad uno ad uno con una spugnetta utilizzando un detersivo per piatti non abrasivo: un detersivo abrasivo contribuirebbe a deteriorare le parti metalliche e ad annerirle. Dopo aver sciacquato i pezzi ad uno ad uno con acqua calda li riponiamo su un panno per fare in modo che non si scheggino e li asciughiamo con uno strofinaccio ben pulito per evitare che rimangano degli aloni. Puliamo infine la struttura principale. Saliti sulla scaletta rimuoviamo la polvere dal lampadario utilizzando un vecchio panno soffice, dunque facciamo una seconda passata per lucidarlo utilizzando il prodotto che normalmente utilizziamo per i vetri. Mentre puliamo il lampadario, così come mentre lo smontiamo e rimontiamo, dobbiamo ricordare di non farlo assolutamente ruotare, quindi scenderemo dalla scaletta e lo sposteremo ogni volta che sarà necessario.

Continua la lettura
44

In fase introduttiva di questa guida abbiamo accennato ai lampadari antichi che come è noto, si compongono in genere di gocce di cristallo ancorate ai braccetti in bronzo con degli anelli di ottone. Volendole pulire a fondo è dunque necessario usare una pinza per aprire i gancetti e poi lavare le gocce in acqua tiepida. Alla fine vanno asciugate con della segatura di bosso, e poi una ad una riposizionate sui vari braccetti come in origine.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come rinnovare un vecchio lampadario in cristallo

In molti possiedono nelle proprie case un lampadario in cristallo dal valore decisamente elevato, fino a diventare un vero e proprio pezzo d'antiquariato da mostrare con orgoglio agli ospiti. Ma così come un'opera d'arte, anche un lampadario può rischiare...
Pulizia della Casa

Come pulire i lampadari a goccia

Mantenere le varie camere che compongo la nostra abitazione sempre perfettamente pulite, è un'operazione molto importante perché ci permettere di evitare problemi legati alla nostra salute. Tuttavia riuscire a pulire correttamente i vari elementi presenti...
Arredamento

Come scegliere un lampadario a soffitto

Nelle case moderne i lampadari rappresentano un modo per illuminare una stanza. Essi, infatti, aggiungono stile e diventano parte integrante dell'arredamento complessivo dell'abitazione. Come ogni pezzo decorativo, un lampadario elegante può fare una...
Arredamento

Come scegliere i lampadari per la casa

Il lampadario nasce con l'esigenza di portare la luce negli ambienti casalinghi, soprattutto durante le ore notturne. Già i romani ne utilizzavano una versione rudimentale ad olio, ma nel corso dei secoli, questo particolare oggetto è diventato sempre...
Arredamento

Come scegliere il lampadario

Quando ci accingiamo ad arredare casa l'ultima cosa a cui pensiamo è il lampadario. Scegliamo i mobili, il tavolo, e a secondo dell'ambiente, armadi e sedie, e scegliere il tipo di lampadario giusto non è facile dato che dev'essere adeguato al tipo...
Arredamento

Come valutare un lampadario antico

Uno degli elementi che compongono l'arredamento, molto spesso sottovalutato, è senza ombra di dubbio il lampadario. Di stili e tipologie di questo complemento d'arredo ne esistono tantissimi varianti. Considerando il lampadario soltanto da un punto di...
Pulizia della Casa

Come pulire i lampadari con prodotti naturali

I lampadari sono molto importanti all'interno di qualsiasi contesto, sia domestico che pubblico (sono presenti nei musei, negli uffici, nei negozi..), non solo per la loro funzione, ovvero quella di illuminare l'ambiente circostante, ma anche per una...
Pulizia della Casa

Come pulire i lampadari di ottone

L'ottone è uno dei materiali che, sin dall'antichità, viene adoperato per realizzare eleganti elementi di arredo. Letti, lampadari, tavolini, maniglie e corrimano in ottone sono presenti in molte case, dando sempre un tocco di gran classe. L'ottone...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.