Come Pulire I Gioielli

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Quando abbiamo deciso di cercare qualche accessorio da abbinare al nostro look, ci accorgiamo che alcuni dei nostri gioielli sono diventati scuri; infatti, con il passare del tempo, l'usura e il sudore o se li abbiamo messi da parte per un poco di tempo, essi perdono la loro lucentezza e ci appaiono quasi sporchi. Abbiamo qualche bracciale o collier che apparteneva alle nostre nonne e vorremmo riportarlo al suo antico splendore? È proprio giusto, allora dedicare un poco del nostro tempo per pulire questi oggetti, così tanto cari per noi e altrettanto belli, per la loro preziosità. Ma cosa bisogna fare per renderli lucenti come prima?

26

Occorrente

  • Sapone neutro
  • Spazzolino da denti
  • Alcool
  • Bicarbonato
  • Panno morbido
  • Detersivo delicato per piatti
36

Il rimedio lo possiamo trovare in alcuni metodi casalinghi, pratici, economici e rispettosi della natura. I gioielli in oro vengono puliti con facilità; basta riempire una vaschetta, con dell'acqua e qualche goccia di sapone, potete usare benissimo il detersivo per lavare i piatti (ricordatevi: più il prodotto è delicato, meno rischiate di rovinarli). Metteteli a bagno in questa soluzione, lasciandoli immersi per un periodo di dieci-quindici minuti circa; trascorso questo tempo, strofinate leggermente con uno spazzolino morbido, cercando di rimuovere tutto lo sporco, facendo attenzione anche alle parti più nascoste; risciacquate abbondantemente e asciugate bene con un panno morbido e pulito. Usate questi metodi, anche per gioielli che hanno delle pietre preziose incastonate, senza alcun timore di rovinarli.

46

Sono disponibili in commercio, anche dei panni appositi per la detersione di questi oggetti ed eliminano la polvere, lo sporco e lucidano in modo impeccabile senza graffiare, lasciandoli splendenti per molto tempo; questo prodotto è utile, soprattutto per tutti coloro che non vogliono spendere molto tempo in questi lavoretti e vogliono ottenere il massimo risultato in minor tempo.

Continua la lettura
56

Se dovete lucidare oggetti in argento, invece potete farlo utilizzando due metodi semplici ed altrettanto efficaci: con il bicarbonato e il dentifricio a pasta bianca. Con il primo, basterà versarne una piccola quantità in un panno morbido, possibilmente in cotone asciutto e strofinare energicamente; noterete come il metallo lascerà del colore nero nella pezza, divenendo lucido e splendente come prima; con il secondo dovrete agire così: prendete una piccola quantità di prodotto con un fazzolettino di stoffa o con un poco di ovatta e frizionate bene; risciacquate bene sotto il getto dell'acqua corrente e asciugate con un tovagliolo asciutto.

66

Le perle, infine, lavatele con del detergente a pH neutro, (ottimo quello usato per i bambini); sfregatele delicatamente mentre sono ancora immerse nella soluzione e abbiate cura che si asciughino bene.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire il quarzo bianco

Il quarzo bianco, è un materiale artificiale che non è poroso. Ha una costituzione del 93% di quarzo e del restante 7% di resina. Le superfici formate con l'utilizzo di questo materiale, danno non solo una gran bellezza alla vostra casa, ma la rendono...
Pulizia della Casa

Come pulire con il sale

Fare le pulizie di casa a volte potrebbe essere una vera e propria faticaccia. Per rendere il nostro lavoro più semplice basta recarci al supermercato e dare un rapido sguardo a tutti i prodotti esposti sugli scaffali, come si potrà notare, a nostra...
Economia Domestica

Come lavare a mano le giacche di cuoio

Con l'arrivo della bella stagione, si abbandonano cappotti e giacconi pesanti per passare ad indumenti più leggeri ed adatti al periodo. Le giacche di cuoio ne sono un esempio. Oltre a non passare mai di moda, sono molto comode e versatili, poiché si...
Pulizia della Casa

Come pulire i battiscopa in alluminio

L’alluminio è un metallo molto comune, utilizzato per la realizzazioni di vari complementi d’arredo e anche di battiscopa, lavelli, frigoriferi e piani cottura, in quanto non si arrugginisce ed è di facile manutenzione. Un piano cottura in alluminio,...
Pulizia della Casa

Come pulire il piano della cucina in acciaio

L’acciaio è un metallo molto comune, utilizzato per la realizzazioni di vari complementi d’arredo e anche di lavelli, frigoriferi e piani cottura, in quanto non si arrugginisce ed è di facile manutenzione. Un piano cottura in acciaio, presenta una...
Pulizia della Casa

Come pulire il piano della cucina in quarzo

Il quarzo è un minerale molto comune, composto dal biossido di silicio (SiO2), di solito è incolore oppure bianco. Un piano cottura in quarzo, presenta una lucentezza vitrea e anche una forte resistenza agli urti. In commercio esistono piani cottura...
Pulizia della Casa

Come pulire il soffitto

In genere le pareti e i soffitti sono dipinti con lattice o vernice alchidica; il lattice è una vernice a base acqua molto facile da lavare, mentre l'alchidica, è molto resistente alla pulizia delle macchie ostinate e quindi è più difficile da pulire....
Pulizia della Casa

Come pulire un forno in acciaio

L’acciaio è un metallo molto comune, utilizzato per la realizzazioni di vari complementi d’arredo e anche di lavelli, frigoriferi, forni e piani cottura, in quanto non si arrugginisce ed è di facile manutenzione. Un forno in acciaio, presenta una...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.