Come pulire i contenitori per l'olio d'oliva

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Per pulire i contenitori per l'olio di oliva, come le bottiglie oppure i bidoncini, esistono differenti metodologie che in seguito andremo a scoprire insieme. Questi recipienti devono essere puliti in maniera accurata, altrimenti, si corre il rischio che con il trascorrere del tempo possano acquisire un odore di rancido. Senza considerare, inoltre, che anche nel caso in cui venissero lavati accuratamente con il semplice detersivo, i componenti chimici di quest'ultimo, in modo particolare i suoi profumi, potrebbero comunque deteriorare l'olio. In questa semplice ed esauriente guida andremo a spiegare come pulire i contenitori riservati all'olio di oliva.

27

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • acqua tiepida
  • spugna
  • detersivo per piatti
  • aceto
  • panno morbido
37

Per prima cosa, inizieremo ad illustrare il metodo più praticato. Innanzitutto, occorre prendere il proprio contenitore, sia se si tratti di una semplice bottiglia oppure di un bidoncino realizzato in acciaio inox, in cui viene conservato il proprio olio d'oliva. Quindi, tramite l'ausilio di un po' di acqua tiepida e di detersivo, occorre lavarlo accuratamente fino a sgrassarlo del tutto. Una volta fatto tutto questo, è necessario procedere ad un risciacquo adeguato e sempre ricorrendo all'acqua tiepida, prestando la massima attenzione a non lasciare eventuali residui di schiuma all'interno del contenitore stesso.

47

A questo punto, si avrà pulito perfettamente il proprio contenitore, anche se tutto questo non sarà sufficiente perché inevitabilmente avrà assunto il profumo del detergente che è stato utilizzato per procedere alla sua pulizia. È opportuno, pertanto, provvedere all'eliminazione di questo profumo. Sarà necessario, a questo punto, lasciare scolare accuratamente il contenitore. Successivamente si deve andare a versare un pizzico di aceto. Per intervenire su una bottiglia è sufficiente utilizzare una tazzina di aceto, mentre per un contenitore più grande, deve essere utilizzato un bicchiere.

57

Dopodiché, non si deve fare altro che lasciar agire l'aceto per circa dieci minuti e, contemporaneamente, occorre tentare di far ruotare il contenitore per consentire al liquido di toccare tutta quanta la superficie interna. In seguito, si deve aggiungere un pochino di acqua tiepida, per poi risciacquare nuovamente con estrema cura. È fondamentale eseguire un corretto risciacquo, in modo tale da evitare che resti qualche residuo di detersivo. Successivamente, bisogna lasciare scolare per un po' di tempo e, con l'ausilio di un panno morbido (possibilmente di cotone), si deve asciugare diligentemente. Giunti a questo punto, l'odore chimico del detersivo dovrebbe essere completamente sparito.

67

Un altro metodo, probabilmente anche il più banale che esiste, consiste nell'utilizzare la soda solvay (ossia il bicarbonato di sodio). Quello che si deve effettuare è estremamente semplice, ed andremo a descriverlo in poche righe. Si deve mettere una piccola quantità di soda nel contenitore da ripulire, per poi aggiungere dell'acqua calda, agitare leggermente e lasciare agire per qualche ora. Quindi, il lavoro è ormai terminato. Si tratta di un ottimo metodo per rimuovere il deposito che si accumula in fondo alle bottiglie oppure in vari contenitori di vetro. Se si segue uno dei due metodi, svolgendo il lavoro in maniera attenta, il proprio prezioso olio d'oliva potrà conservarsi ottimamente e, soprattutto, a lungo termine.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Eseguite uno dei due metodi con molta attenzione per la riuscita positiva della pulizia dei contenitori d'olio d'oliva

Potrebbe interessarti anche

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti