Come pulire i bicchieri di cristallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

I bicchieri di cristallo tanto raffinati, eleganti, quanto delicati, per questo molto spesso vengono conservati con cura in vetrina e, inutilizzati soprattutto per timore di rovinarli graffiandoli o addirittura facendoli cadere. Tuttavia nelle grandi feste, in una tavola che si rispetti non possono certo mancare, assieme alla posateria d'argento, donano un'atmosfera particolare. Attraverso i passi di questa guida scopriremo come pulire i bicchieri di cristallo, così da farli tornare splendenti come appena acquistati!

25

Generalmente quando si lavano i bicchieri di cristallo, bisogna prestare moltissima attenzione e in particolare adottare alcune precauzioni per evitare che qualche bicchiere ci scappi dalle mani e cadendo a terra si rompa in mille pezzi. Innanzitutto bisogna riempire il lavello della cucina fino a metà con dell'acqua tiepida e successivamente immergervi una bacinella di plastica. In seguito, con delicatezza, si immergono uno alla volta i bicchieri di cristallo, lasciandoli in ammollo nella bacinella per almeno cinque minuti. Terminato questo passaggio, si versa del comune detersivo per piatti e aiutandosi con una spugnetta si procede con la pulizia, prima all'interno del bicchiere per poi passare a pulire tutta la superficie esterna.

35

Dopo averli sciacquati per bene, i bicchieri vanno posizionati capovolti su un panno di cotone così da far scivolare l'acqua in eccesso. È consigliabile asciugare subito i bicchieri con un panno morbido, per evitare che nel cristallo rimangano le bollicine d'acqua. Se ad asciugatura terminata si notano dei residui di calcare sulla superficie di cristallo, occorre prendere un batuffolo di cotone imbevuto di vino bianco che andrà passato con cura e attenzione sui bicchieri in senso antiorario così da rimuovere tutte le macchioline rimaste. Dopo aver rimosso le eventuali macchie calcaree, i bicchieri di cristallo vanno nuovamente lavati in acqua fredda, e in seguito asciugati con uno strofinaccio di cotone asciutto.

Continua la lettura
45

Tuttavia, magari perché non si ha tanto tempo a disposizione, c'è chi preferisce lavare i bicchieri di cristallo nella lavastoviglie. Se si vuole seguire questo procedimento, basterà utilizzare un detergente o un sapone dall'odore poco forte per evitare che la profumazione persista a lungo. Nella lavastoviglie, questi andranno posizionati nella rastrelliera con molta cura, assicurandosi che siano ben fissati e distanziati l'uno dall'altro, onde evitare qualsiasi contatto che possa danneggiarli. Per l'avvio della macchina, si consiglia di programmare un lavaggio a bassa temperatura, e non appena terminato, si dovrà aprire lo sportello così da fare fuoriuscire il vapore acqueo.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lucidare gli oggetti di cristallo

Gli oggetti di cristallo, con il trascorrere del tempo, cominciano a perdere la loro splendida lucentezza. Naturalmente qualsiasi cosa di cristallo è preziosa e bellissima proprio perché presenta la peculiarità di brillare come i diamanti. Gli oggetti...
Pulizia della Casa

Come pulire una doccia in cristallo

La nostra casa, per essere davvero vivibile, deve fornire un ambiente sano. L'igiene dell'ambiente domestico è essenziale, soprattutto in bagno. I sanitari devono garantire sicurezza e pulizia. Ma ciò non significa che non possiamo puntare su materiali...
Arredamento

Come scegliere un tavolo di cristallo

Avete progettato di acquistare un tavolo e non avete ancora le idee chiare su quale modello scegliere? Solitamente per arredare la propria casa si sceglie un tipo di tavolo che oltre ad essere robusto e funzionale sia anche molto bello da vedere. Se state...
Arredamento

Come arredare il bagno con il cristallo

Il cristallo è considerato da tempo espressione di purezza ed elemento decisamente elegante, spesso utilizzato per la realizzazione di preziosi arredi, stilisticamente differenti. Da poco è tornato di nuovo in auge questa trendenza che lo vede ancora...
Pulizia della Casa

Come Non Tagliarsi Raccogliendo I Cocci Di Vetro O Di Cristallo

Una piccola distrazione basta per rompere oggetti fragili in vetro o cristallo. Di solito, scivolano accidentalmente dalle mani durante il lavaggio. Se hai bimbi piccoli, corri maggiori rischi. È sempre sgradevole perdere un oggetto caro o prezioso....
Arredamento

Come rinnovare un vecchio lampadario in cristallo

In molti possiedono nelle proprie case un lampadario in cristallo dal valore decisamente elevato, fino a diventare un vero e proprio pezzo d'antiquariato da mostrare con orgoglio agli ospiti. Ma così come un'opera d'arte, anche un lampadario può rischiare...
Pulizia della Casa

Come Togliere Gli Aloni Dai Calici Di Cristallo

I calici di cristallo possiedono da sempre un fascino particolare e sono al contempo soggetti alla polvere e in generale alla sporcizia. Come vedrete nel corso di questa guida, è tuttavia possibile ricorrere ad alcuni rimedi naturali per rimuovere dagli...
Pulizia della Casa

Come pulire una vetrina in cristallo

Pulire i vetri è una delle operazioni di pulizia che richiedono maggiore attenzione perché, utilizzando i prodotti sbagliati, potranno essere causati danni alla superficie, impossibili da riparare. In particolare, la pulizia delle vetrine di cristallo,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.