Come pulire fornelli in ghisa

Difficoltà: media
Come pulire fornelli in ghisa
15

Introduzione

Se abbiamo una cucina con i fornelli in ghisa, e a seguito dell'uso continuo si anneriscono, in commercio ci sono molti prodotti specifici che li fanno diventare come nuovi. L'unico inconveniente è che si tratta di sostanze chimiche e soprattutto acide, che rischiano di rovinarci le mani per contatto o creare problemi alle vie respiratorie se inalati. A tale proposito ecco una guida, su come pulire i fornelli in ghisa utilizzando prodotti naturali.

25

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Aceto
  • Bicarbonato d sodio
  • Talco
  • Alcool
  • Spazzola di metallo
  • Paglietta di ferro
  • Spugnetta abrasiva
35

Innanzitutto bisogna smontare tutti i fornelli in ghisa e immergerli in un recipiente di plastica, in cui all'interno insieme all'acqua, aggiungiamo anche del bicarbonato di sodio e dell'aceto. Dopo averli lasciati immersi nella sostanza liquida, prendiamo una spazzola di metallo o una paglietta di ferro, e cominciamo a strofinare sui fornelli, aggiungendo del bicarbonato in polvere asciutto, in modo da effettuare una leggera ma efficace abrasione, che ci consente poi con un risciacquo di ottenere i fornelli splendenti e come nuovi.

Come pulire fornelli in ghisa
45

Se tuttavia i fornelli in ghisa presentano delle bruciature, compresa la griglia per il sostegno delle pentole, per pulirle a fondo ed ottenere di nuovo il loro colore naturale che in genere è nero o marroncino, possiamo utilizzare delle paste abrasive ideali per ottenere lucentezza dopo la pulizia. Il prodotto anche in questo caso lo realizziamo comodamente in casa, e si tratta di una miscela di tre elementi naturali che con un'azione combinata, ci consentono di raggiungere lo scopo. Se infatti prendiamo del talco in polvere e ci aggiungiamo alcune gocce di olio di oliva, un pizzico di bicarbonato di sodio, mezzo bicchiere di aceto e un cucchiaio di alcool denaturato, miscelandolo otteniamo una pasta abrasiva, davvero eccellente. Per applicarlo in modo corretto ed ottenere dei buoni risultati, utilizziamo un pennello con cui cospargiamo la pasta abrasiva fai da te su tutti i fornelli e i pezzi che li compongono, lasciandola in posa per una buona mezz'ora.

Come pulire fornelli in ghisa
55

L'effetto combinato dell'aceto e dell'alcool (sgrassanti), del bicarbonato insieme al talco (azione abrasiva) e dell'olio (lucidante), ci consentono quindi una pulizia radicale dei fornelli in ghisa. Trascorso tale tempo, prendiamo una spugnetta abrasiva e cominciamo a strofinare sulle superfici, tirando via oltre ai residui di sporco anche il grasso, che ha causato l'opacizzazione dei fornelli in ghisa. Infine, un risciacquo in aceto e successivamente in acqua calda, ci consentono di ottenere i nostri fornelli di nuovo lucidi e da appoggiare sul piano cottura in bell'evidenza, dopo averne approfittato per pulirlo con uno straccetto imbevuto in aceto ed acqua calda.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti