Come pulire fornelli in ghisa

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La cucina è forse l'ambiente dell'abitazione nel quale trascorriamo la maggior parte del nostro tempo quando appunto restiamo in casa. Chiaramente l'attività principale che viene effettuata in cucina è quella relativa la preparazione di ricette e pietanze. I fornelli a tal proposito giocano un ruolo fondamentale, per cui è importante mantenerli efficienti e perfettamente funzionanti così da non avere eventuali intoppi durante le fasi di preparazione di un piatto. In questa guida avremo modo di vedere come poter eseguire la procedura di pulizia dei fornelli, ma più specificatamente ci soffermeremo su una tipologia di fornelli in particolare. Vedremo infatti come pulire fornelli in ghisa.

24

Innanzitutto bisogna smontare tutti i fornelli in ghisa e immergerli in un recipiente di plastica, in cui all'interno insieme all'acqua, aggiungiamo anche del bicarbonato di sodio e dell'aceto. Dopo averli lasciati immersi nella sostanza liquida, prendiamo una spazzola di metallo o una paglietta di ferro, e cominciamo a strofinare sui fornelli, aggiungendo del bicarbonato in polvere asciutto, in modo da effettuare una leggera ma efficace abrasione, che ci consente poi con un risciacquo di ottenere i fornelli splendenti e come nuovi.

34

Se tuttavia i fornelli in ghisa presentano delle bruciature, compresa la griglia per il sostegno delle pentole, per pulirle a fondo ed ottenere di nuovo il loro colore naturale che in genere è nero o marroncino, possiamo utilizzare delle paste abrasive ideali per ottenere lucentezza dopo la pulizia. Il prodotto anche in questo caso lo realizziamo comodamente in casa, e si tratta di una miscela di tre elementi naturali che con un'azione combinata, ci consentono di raggiungere lo scopo. Per applicarlo in modo corretto ed ottenere dei buoni risultati, utilizziamo un pennello con cui cospargiamo la pasta abrasiva fai da te su tutti i fornelli e i pezzi che li compongono, lasciandola in posa per una buona mezz'ora.

Continua la lettura
44

L'effetto combinato dell'aceto e dell'alcool (sgrassanti), del bicarbonato insieme al talco (azione abrasiva) e dell'olio (lucidante), ci consentono quindi una pulizia radicale dei fornelli in ghisa. Trascorso tale tempo, prendiamo una spugnetta abrasiva e cominciamo a strofinare sulle superfici, tirando via oltre ai residui di sporco anche il grasso, che ha causato l'opacizzazione dei fornelli in ghisa. Infine, un risciacquo in aceto e successivamente in acqua calda, ci consentono di ottenere i nostri fornelli di nuovo lucidi e da appoggiare sul piano cottura in bell'evidenza, dopo averne approfittato per pulirlo con uno straccetto imbevuto in aceto ed acqua calda.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

5 modi per pulire la ghisa del caminetto

La griglia del camino, a causa di un uso inappropriato, può spesso rovinarsi e sporcarsi. Quando cucinate della carne all'interno del camino per esempio, la griglia del camino può riempirsi di grasso, corrodersi e arrugginirsi rovinandosi completamente.Esistono...
Pulizia della Casa

Come pulire le padelle in ghisa

La ghisa è una lega ferro-carbonio; materiale perfetto sia per la cottura alla piastra, sia per zuppe e stufati perché trattiene il calore e lo diffonde lentamente, distribuendolo in modo omogeneo. C'è da dire che la ghisa smaltata trattiene abbastanza...
Pulizia della Casa

Come pulire la ghisa del caminetto

Se abbiamo un caminetto in ghisa ed intendiamo pulire questa parte in modo accurato senza asportare la sua caratteristica patina rustica, possiamo usare alcuni prodotti naturali da preferire a quelli chimici poiché non nocivi. Inoltre sono necessari...
Economia Domestica

Come scegliere una stufa in ghisa

Quando si ha la necessità di scegliere una stufa in ghisa, si devono considerare diversi parametri che potrebbero rivelarsi molto utili durante la valutazione di tutte le soluzioni possibili. La ghisa è un materiale particolarmente adatto per il riscaldamento,...
Pulizia della Casa

Come pulire e proteggere i mobili da giardino in ghisa

Abbiamo comprato dei bellissimi ed eleganti mobili da giardino in ghisa. Però ora abbiamo paura che stando fuori si rovinino. Ovviamente se non li curiamo come si deve i nostri mobili andranno incontro ad un decadimento veloce. Però non temiamo, in...
Pulizia della Casa

Come pulire un termocamino in ghisa

I termocamini in ghisa sono davvero degli ottimi sistemi di riscaldamento, in quanto una volta che sono perfettamente accesi producono un forte calore; purtroppo la ghisa richiede più tempo rispetto agli altri metalli nel riscaldarsi ma impiega anche...
Pulizia della Casa

Come pulire una stufa in ghisa

Le stufe in ghisa sono davvero degli ottimi sistemi di riscaldamento, in quanto una volta che sono perfettamente accese producono un forte calore; purtroppo la ghisa richiede più tempo rispetto agli altri metalli nel riscaldarsi ma impiega anche un tempo...
Pulizia della Casa

Come lavare le pentole di ghisa

La pulizia delle pentole di ghisa è molto semplice e facile da eseguire. E’ importante lavare le padelle con la massima cura e la massima attenzione, in quanto la ghisa, è un metallo che se non viene pulito correttamente, tende ad arrugginirsi. In...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.