Come pulire e lucidare l'ottone con prodotti naturali

Difficoltà: facile
Come pulire e lucidare l'ottone con prodotti naturali
15

Introduzione

L'ottone è quella lega composta da rame e zinco e questi elementi le danno una buona resistenza alla corrosione. Nelle nostre case l'ottone lo si trova dappertutto: nelle maniglie, serrature, letti e molto altro. Le persone per pulirlo usano sempre prodotti chimici pesanti, molto inquinanti e tossici. In questa guida vi spiegherò come pulire e lucidare l'ottone con rimedi naturali.

25

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • limone
  • sale
  • detersivo piatti
  • alcool
  • aceto
35

Normalmente lo si può pulire con mezzo bicchiere d'aceto,1 limone, 2 cucchiai di sale e 2 cucchiai di detersivo per piatti. Si aggiunge il succo del limone all'aceto, poi il sale e il detersivo. Dopo aver miscelato tutti gli ingredienti si utilizza il composto per strofinare l'oggetto o la superficie di ottone, usando la parte morbida di una spugna (non usate mai carta vetro o la retina d'acciaio). Dopo aver sfregato risciacquate con acqua o con un panno umido così si asciuga.

45

Un altro modo per trattare l'ottone è quello di utilizzare un panno imbevuto di aceto bianco e sale fino e passarlo sull'ottone oppure si può usare mezzo limone ricoperto di sale, da strofinare direttamente sulla superficie. Il sale gratterà via le macchie dall'ottone. Se invece l'oggetto interessato è più piccolo, possiamo immergerlo in una bacinella con acqua e sapone per un po' di tempo (circa una ventina di minuti) e poi asciugarlo con un panno morbido.

55

Se invece ciò che dovete pulire è fissato alla parete o alla porta (targhe, rubinetti, maniglie) utilizzate detergenti liquidi (evitate quelli in pasta, perché potrebbero rimanere nelle intercapedini). Nel caso di macchie di verderame strofinate con una pezzuola inumidita d'alcool oppure con uno straccio imbevuto di vino rosso. A volte le cose in ottone sono verniciate perché così sono protette e in questo caso bisogna semplicemente spolverare e lavare di tanto in tanto con una spugna impregnata di acqua tiepida e sapone neutro, asciugando con cura dopo averlo sciacquato. Se vi capita che la vernice sull'oggetto si screpoli, evitate di metterci le mani se non siete esperti e andate da un ferramenta che, avendo esperienza, la eliminerà con un solvente e rivernicerà l'oggetto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità delle nostre guide