Come pulire e lucidare l'ottone

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Le operazioni di pulizia della nostra abitazione molto spesso nascondono mille insidie e ostacoli che possono crearci non poco grattacapi. Ovviamente non sempre si deve procedere nella medesima maniera. Infatti tutto dipende da cosa vogliamo pulire. Per cui è fondamentale adoperare le giuste metodiche per ottenere alla fine un risultato ottimale e più che soddisfacente. Molto spesso nel nostro mobilio sono presenti elementi in ottone. Questo metallo necessita di particolari cure e attenzione per la pulizia. In questa guida ci focalizzeremo proprio su questo aspetto. Vedremo infatti come pulire e lucidare al meglio l'ottone.

25

Una tecnica semplicissima per pulire l'ottone senza alcuna sostanza chimica prevede l'utilizzo di sale e limone. Il procedimento è molto semplice: la prima cosa da fare è riempire una pentola con un litro abbondante di acqua, dopodiché mettere la pentola sul fuoco. Quando l'acqua sarà leggermente calda, versare il sale da cucina e girare con un utensile in modo da farlo sciogliere bene. Infine versare l'acqua salata nel lavello, intingervi la spugnetta e spruzzarvi sopra alcune gocce di limone: la spugna così bagnata sarà in grado di eliminare facilmente l'ossidazione. Procedere alla pulizia degli oggetti di ottone strofinando come se si stessero lavando i piatti. Una volta ottenuto l'effetto desiderato, risciacquare e asciugare.

35

In caso non si abbia a disposizione in casa del limone, si può utilizzare dell'aceto. Versare l'aceto in un contenitore e sciogliervi il sale. Intingere la spugna nella soluzione ottenuta e utilizzarla per pulire gli oggetti desiderati. Per rendere questo detergente ancora più efficace, si può aggiungere della farina, in modo da fare addensare il composto.

45

Dopo la pulizia degli oggetti si può passare alla lucidatura. In commercio esistono diversi prodotti lucidanti chimici per la pulizia dell'ottone. Utilizzarli è semplicissimo, è sufficiente applicare il prodotto con un panno e strofinare la superficie sino a quando non si raggiunge la brillantezza desiderata. Prodotti di questo genere hanno un'efficacia immediata, tuttavia possiedono anche un rovescio della medaglia: potrebbero rovinare il materiale, opacizzandolo. Il loro utilizzo quindi andrebbe limitato il più possibile. Per evitare di utilizzare prodotti chimici, si può provare a utilizzare la cera, applicandola con un panno pulito e strofinando intensamente. A questo punto vi auguro buon lavoro.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Il presente contributo è stato redatto dall'autore ivi menzionato a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e può essere modificato dallo stesso in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore dello stesso, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tale contributo e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala l'immagine o le immagini che ritieni inappropriate
Devi selezionare almeno un'immagine
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti