Come progettare i punti luce in una casa

di Flavia Sciotta difficoltà: facile

Come progettare i punti luce in una casaLeggi Una casa anche se non molto grande può risultare ancora più spaziosa ed ariosa se ha un idoneo ed appropriato impianto di illuminazione, infatti, i punti luce sono necessariamente utili per rendere armonioso l'ambiente nel complesso, oltre che far risplendere l'abitazione. Con qualche piccolo accorgimento, potrai progettare la sistemazione di punti luce appropriati.

1 Come progettare i punti luce in una casaLeggi Per prima cosa devi tener presente che i locali di dimensioni medie richiedono 4 o 5 fonti di luce, nel caso in cui le dimensioni siano molto più piccole basteranno fino a 3 punti luce e nel caso in cui le dimensioni fossero molto più grandi potrai progettare fino a 7 o 8 fonti di luce. Se i locali, invece, hanno delle pareti scure o della tappezzeria la luce viene assorbita dalle parete e dai colori, perciò, in questo caso, è necessario aumentare il numero dei punti luce oppure utilizzare lampadine con un numero maggiore di watt.

2 Per creare un effetto armonioso, le lampade da tavolo e quelle da terra dovrebbero arrivare alla stessa altezza e avere forme e materiali simili. Le lampade da tavolo non devono essere alte più di una volta e mezzo il tavolo ed il diametro del paralume non deve mai superare quelle del piano del tavolo.

Continua la lettura

3 Nel caso in cui bisognerà progettare dei punti luce per la lettura, se si usano lampade da pavimento bisognerà collocarle dietro chi legge, leggermente spostate a sinistra o a destra delle spalle.  Nel caso in cui si utilizzano lampade da tavolo bisognerà allineare la base all’altezza delle spalle del lettore 50 cm a destra o a sinistra del centro del libro.  Approfondimento Come scegliere il colore giusto delle luci per la casa (clicca qui) Il bordo inferiore del paralume deve trovarsi sopra il livello degli occhi, se fosse più basso diminuirebbe la luce sul libro.  La fonte di luce si colloca a destra se si è mancini, a sinistra se si è destrosi, così mani e braccia non faranno ombre.. 

4 Nel caso in cui bisognerà progettare dei punti luce per guardare la televisione senza affaticare la vista, bisognerà utilizzare una lampada da soffitto con una luce non troppo forte, oppure una da tavolo di intensità regolabile, che faccia poca luce e dovrà essere posizionata ad una distanza tale da non riflettere sullo schermo del televisore.

5 I paralumi devono essere scelti in base agli effetti che si desidera creare: quelli opachi permettono alla luce di uscire solo sopra e sotto, sono più decorativi che pratici; paralumi in tessuti o materiali che fanno filtrare la luce in modo uniforme daranno una luce calda e diffusa. Evita paralumi molto stretti in alto poichè il calore emanato dalle lampade costrette in spazi ristretti può danneggiare rapidamente i tessuti.

6 Per la camera da pranzo è opportuno scegliere un punto luce appropriato allo spazio, infatti, la diagonale del lampadario dovrebbe essere più grande di un decimo della diagonale del locale. In alcuni casi la scelta di lampadari prestigiosi per ambienti piccoli, come coridoi stretti possono dare quel tocco in più e sminuire le dimensioni ristrette.

Non dimenticare mai: Ricorda di utilizzare sempre luci a risparmio energetico per rispettare l'ambiente, protegegre la tua casa e risparmiare anche sull'economia domestica.

Come risparmiare sull'illuminazione Come scegliere le lampade da tavolo Come illuminare una terrazza o un giardino Come scegliere l'illuminazione di casa

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili