Come preparare uno sturalavandini naturale e non tossico

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

La nostra vita caotica e il continuo utilizzo di lavandini, vasche, docce e pile che ne comporta, può aumentare la frequenza dell'otturazione dei tubi. Capelli, peli, piccoli oggetti, bucce, briciole di cibo e simili, per quanto minuscoli possano essere, messi assieme formano un vero e proprio tappo, rendendo la nostra vita ancora più complicata. In commercio per fortuna possiamo trovare molti prodotti che, velocemente, risolvono il problema. Ma chi ci dice che questi prodotti facciano bene a noi, che li respiriamo, e ai nostri poveri tubi, che vengono irrimediabilmente danneggiati da queste sostanze? Indubbiamente sono prodotti efficaci e, a volte, è davvero necessario utilizzarli (con le giuste precauzioni). Tuttavia, bastano dei semplici gesti, quotidiani o meno, per evitare che i nostri lavandini si otturino o per sturarli in maniera del tutto naturale.
Ecco qui dei semplici trucchi per preparare uno sturalavandini naturale e non tossico fatto in casa, ma efficace come quelli che comprate nei negozi.

26

Occorrente

  • bicarbonato
  • sale
  • aceto
  • bagnoschiuma (o shampoo)
  • bibita gassata
36

Aceto e bicarbonato

Queste due sostanze, quando vengono messe assieme, danno vita ad una reazione chimica che libera ogni tubatura da qualsiasi tipo di otturazione. Pochi cucchiai di entrambi sono sufficienti per ottenere l'eliminazione dell'ingorgo. Se tuttavia il problema persiste, potete aumentare le dosi, fino ad un bicchiere di bicarbonato e mezzo litro di aceto (ovviamente bianco). Dopo aver versato la vostra dose di sostanza, fate seguire un litro d'acqua calda.
Un'alternativa a questo metodo, può essere data dall'unione di bicarbonato e sale grosso. Per quest'ultimo, utilizzare lo stesso numero di cucchiai per uno e per l'altra (per esempio 3 cucchiai di sale e 3 cucchiai di bicarbonato). Fate seguire a questi mezza pentola di acqua bollita.

46

Bagnoschiuma (o shampoo)

Utilizzabile per qualsiasi tipo di tubo otturato (non solo quello del bagno), il bagnoschiuma (o anche lo shampoo) è uno sturalavandini molto più naturale e meno nocivo di qualsiasi altro che troverete sul mercato. Versate un bicchiere di sostanza all'interno del tubo, attendete un'ora circa e subito dopo versate dell'acqua molto calda.

Continua la lettura
56

Bibite gassate

Probabilmente vi sembrerà strano utilizzare come sturalavandini un prodotto che normalmente bevete. Eppure, le bibite gassate con il loro contenuto di acido fosforico, hanno la proprietà di sturare qualsiasi tipo di blocco. Versatene quanto volete (gradualmente, fino ad ottenere il risultato che preferite) e in pochi minuti potrete utilizzare nuovamente il vostro lavello.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come pulire lo scarico della doccia senza usare prodotti inquinanti

Le case moderne sono di sostanze tossiche e inquinanti progettate per rendere più facile le pulizie domestiche. Il costo di questi prodotti commerciali, può essere alto e, allo stesso tempo, possono causare problemi di salute a tutta la famiglia, nonché...
Pulizia della Casa

Come sturare il WC intasato

Se quando il WC è intasato non potete fare altro che mettervi le mani nei capelli, non disperate: nella maggior parte dei casi non è necessario chiamare un idraulico, infatti in questa guida imparerete a sturare il vostro scarico in meno di cinque minuti....
Economia Domestica

Come pulire il sifone

Ci sarà sicuramente capitato, di trovare le tubazioni di scarico della nostra abitazione intasate da qualche oggetto caduto inavvertitamente nello scarico o da alcuni residui che con il tempo di sono accumulati causando l'ingorgo. In questi casi, generalmente...
Ristrutturazione

Come sturare il WC in modo efficace

Se vi è capitata almeno una volta nella vita l'antipatica circostanza di avere il WC intasato e di non sapere come fare, da oggi il crescere dell'acqua fino all'orlo del water non sarà più un problema. Se non avete la fortuna di avere più di un bagno...
Pulizia della Casa

Errori da evitare nella pulizia delle tubature

Le tubature intasate sono un problema molto diffuso in ambito domestico. Essendo causa di notevole disagio, sia per il mancato utilizzo della tubatura e del relativo sanitario, sia per il cattivo odore che si diffonde nell'ambiente, spesso si ricorre...
Pulizia della Casa

Come comportarsi se esce il mercurio dal termometro

Come vedremo nei pochi passi di seguito, è ormai risaputo che il mercurio può rivelarsi tossico per la salute dell'uomo e per l'ambiente (ecco perché anche a livello europeo è stata avviata una campagna contro l'uso di oggetti costituiti da mercurio,...
Ristrutturazione

Come affrontare la presenza di amianto in un condominio

Di grande attualità, l'argomento della pericolosità dell'amianto torna ogni giorno a fare rumore. Nei condomini, nei magazzini, nelle casette di campagna o, peggio, nei locali aperti al pubblico. L'amianto è un materiale che potrebbe essere molto utile...
Pulizia della Casa

Come pulire la ruggine dalla vasca da bagno

Col passar del tempo i detergenti utilizzati per la pulizia e l’igiene personale possono danneggiare la vasca da bagno e si possono formare delle macchie di ruggine. In questi casi l’ideale sarebbe restaurare la vasca; se non si ha la possibilità...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.