Come preparare la farina di riso

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La farina di riso potrebbe essere un'ottima alternativa per chi ha delle intolleranze o allergie alimentari, come ad esempio la celiachia; se i vostri ospiti hanno determinate esigenze alimentari, infatti, non dovete preoccuparvi: potete acquistare farine alternative alla farina di frumento quali la farina di farro, di soia, di castagne, di ceci e di riso. In questo tutorial vedremo alcuni semplici passaggi per preparare la farina di riso direttamente in casa in modo semplice, anche per coloro che non sono molto esperti in cucina.
Vediamo dunque, con questa guida, come preparare la farina di riso.

26

Occorrente

  • Riso da sminuzzare
  • Frullatore, macina-caffè o robot da cucina
36

La polvere di riso

Potete preparare la farina di riso sminuzzando il riso fino ad ottenere una polvere finissima. Per fare ciò, ci sono due metodi possibili: potete infatti usare un macina-caffè oppure un robot da cucina.
Se decidete di usare il macinino dovete come prima cosa lavarlo con attenzione, in modo da evitare che la farina di riso diventi dello stesso colore del caffè; ricordatevi anche di asciugarlo bene: se dovessero rimanere dei punti bagnati potrebbero rendere difficoltosa l'operazione e bloccare la polvere di riso. Se usate questo metodo, non otterrete la consistenza ottimale della farina al primo passaggio, quindi dovrete setacciare le polveri e ripassarle più volte nel macinino: vi servirà tempo e pazienza, ma alla fine riuscirete ad ottenere il risultato voluto!

46

Il frullatore

Se avete a disposizione un robot da cucina oppure un frullatore, l'operazione per preparare la farina di riso sarà più breve: disponete i chicchi nell'apposito contenitore e frullateli, ma fate attenzione a non mettere una quantità esagerata di riso tutta in un'unica volta. Anche in questo caso, se necessario, potrete frullare ripetutamente le polveri di riso fino ad ottenere la consistenza della farina, a seconda dei vostri gusti. Per raggiungere il risultato migliore, ricordatevi di regolare la velocità del frullatore e del robot nel modo più adeguato, che dipende dalle caratteristiche del vostro dispositivo.

Continua la lettura
56

L'uso del forno

Qualunque sia la procedura che avete deciso di utilizzare per sminuzzare i chicchi di riso, quando avrete ottenuto la farina di riso è meglio porla a tostare: mettetela quindi sopra uno strato di carta da forno oppure di carta assorbente in modo tale da assorbire l'eventuale rilascio di liquidi da parte delle polveri e lasciatela così per circa 30 minuti, ad una temperatura non superiore ai 100°C. Ovviamente, regolatevi e scegliete la temperatura ideale per tostare la vostra farina a seconda del tipo di forno che avete a disposizione.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come macinare il pepe

Il pepe è una delle spezie più usate al mondo grazie al suo speciale sapore. E’ ricavato da una pianta, che una volta essiccata assume delle colorazioni diverse in base agli acini contenute nella pianta come il nero e il verde. Capita a molte persone...
Arredamento

Cucina vintage: 10 complementi d'arredo must have

Tra arredi moderni e futuristici che possono conquistare la popolazione del XXI secolo, il vintage rimane sempre un ever green. Con i suoi elementi "di una volta" può dare una sensazione di calore unica. In questa lista vedremo 10 complementi d'arredo...
Economia Domestica

Guida alla scelta del robot aspirapolvere

All'interno di questa guida andremo a occuparci di robot. Entrando più nel dettaglio, ci occuperemo di robot inerenti alla pulizia, ovvero di aspirapolvere. Questa guida avrà come obiettivo quello di fornirvi alcune informazioni utili per guidarvi alla...
Pulizia della Casa

Come scegliere un robot lavapavimenti

Tra i tanti elettrodomestici che ci aiutano nella gestione della casa da qualche anno ha fatto la sua comparsa anche il robot lavapavimenti. Si tratta di una macchina in grado di spazzare e lavare le superfici domestiche in assoluta autonomia: un grande...
Economia Domestica

5 consigli per scegliere un robot per pavimenti

Mantenere la casa sempre in ordine può essere un lavoro duro e logorante. Ciò è vero, in particolare, per le persone che passano molte ore fuori casa. Che sia per lavoro, studio o altre attività poco importa. Per le pulizie è davvero difficile trovare...
Pulizia della Casa

Come scegliere un robot aspirapolvere

Negli ultimi anni si è notevolmente diffusa la moda del robot aspirapolvere, elettrodomestico ormai presente in tutte le nostre case, o quasi, che ci hanno reso la vita molto più facile aiutandoci nelle tanto odiate pulizie domestiche. La sua fama è...
Pulizia della Casa

I vantaggi di un robot aspirapolvere

Il robot aspirapolvere è uno strumento utile per la pulizia della casa. Conosciuto principalmente per le ottime proprietà di eliminazione della polvere, al giorno d'oggi la tecnologia gli permette di ripulire alla perfezione tantissimi altri oggetti....
Pulizia della Casa

Come togliere efficacemente la polvere accumulata nella tastiera del pc

La polvere: di cosa si tratta precisamente? La polvere altro non è che una materia composta da varie particelle di diametro compreso all'incirca tra 1 e 100 micrometri (detti anche micron). La polvere è diffusa nell'atmosfera e sono varie le fonti che...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.