Come piegare una maglietta

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Qual è il maggior problema che possiamo riscontrare quando ritiriamo il bucato? Piegare le magliette, ovviamente. Bisogna trattarle con delicatezza, facendo attenzione a grinze e pieghe varie e, sebbene più o meno tutti sappiano farlo, nella realtà dei fatti quasi nessuno è in grado di piegare una maglietta nel modo giusto, perché nessuno sa che un metodo esiste. Vediamo nello specifico come fare per non far formare quelle pieghe orribili, mentre la t-shirt è sistemata sotto un'intera pila di vestiti.

25

Occorrente

  • Una superficie piana e possibilmente non morbida;
  • Pazienza.
35

Il metodo classico (parte 1)

Il metodo più semplice e più veloce è sicuramente questo: posizioniamo la maglietta su una superficie piana davanti a noi (possibilmente non morbida), e la stendiamo con le mani dal centro fino ai bordi, cercando di far sparire tutte le grinze e rendendola il più piatta possibile. A questo punto la mettiamo in posizione orizzontale rispetto a noi, con una manica dal nostro lato. Per fare in modo che la stampa, di solito situata all'altezza del petto, sia visibile, in questo passaggi dobbiamo fare un po' attenzione. Immaginiamo che sulla nostra maglietta ci siano due linee, una verticale, che parte dalla base del collo e arriva fino alla fine della t-shirt, e una orizzontale, che va dal centro della maglietta e fino al lato parallelo.

45

Il metodo classico (parte 2)

Se il collo della maglietta si trova sulla sinistra rispetto a noi, sarà necessario "pizzicare" con pollice e indice della mano sinistra il punto in cui le due linee si incontrano e, nello stesso momento, "pizzicare" con le due dita della mano destra, il punto dove inizia la linea verticale, punto che si trova alla fine del collo. A questo punto, facendo attenzione a non mollare mai la presa, dobbiamo portare quest'ultima alla fine della linea verticale, "pizzicando" anche il bordo della maglietta.

Continua la lettura
55

Il metodo cinese

Se invece abbiamo un po' di tempo a disposizione, e vogliamo provare qualcosa di un po' più complicato, possiamo servirci di questo metodo, anch'esso semplice ma che richiede un po' più di calma e accortezza. Posizioniamo la maglietta in lungo davanti a noi e stendiamola per bene agli angoli; ora alziamo la manica destra e la portiamo al centro. Alziamo anche la manica sinistra e portiamola al centro della maglia. Con entrambe le mani stendiamo per bene i due laterali che si sono formati. A questo punto prendiamo il collo e solleviamolo portandolo con molta cura verso la parte finale della maglia. Cerchiamo sempre di appianare per bene la stoffa e aggiustiamo il colletto. Se il quest'ultimo è modello polo, alziamolo leggermente dalle punte insieme al collo, se invece presenta un semplice scollo a "u" girocollo, eseguiamo una leggera pressione con le dita per appiattirlo.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come eliminare una macchia di olio da una maglietta

Durante i pasti capita spesso di sporcarsi i vestiti, soprattutto con salse e condimenti che generano macchie davvero ostili per qualunque tipo di detersivo. Tra le macchie più difficili figura quella dell'olio. Purtroppo, quando finisce sulla nostra...
Pulizia della Casa

Consigli per lavare le magliettine di cotone

Il tessuto di cotone si ottiene dai filamenti della pianta omonima e oggi è tra le fibre naturali quella più utilizzata, soprattutto nel campo dell'abbigliamento, per le sue particolari qualità per le quali viene nettamente preferita alle fibre sintetiche...
Pulizia della Casa

Come stirare le magliette paint

Se avete una maglietta paint a cui siete particolarmente legati, ma non sapete come si deve stirare e nel contempo avete paura di rovinarla, non è il caso di preoccuparvi, poiché nei passi successivi di questa guida, troverete alcuni consigli utili...
Pulizia della Casa

Come creare una pasta di sapone per smacchiare

Siete stati ad una festa dove c'erano bevande e cibi grassosi ed una volta tornati a casa, nel spogliarvi, vi siete accorti di avere una macchia, sulla maglietta nuova, di origine sconosciuta?Oppure durante un pranzo domenicale in famiglia vi siete macchiati...
Pulizia della Casa

Come lavare i panni bianchi a mano

La lavatrice, che grande invenzione! Il genio che l'ha ideata ha semplificato e ridotto notevolmente il lavoro di molte casalinghe, migliorando senza dubbio la qualità della vita. Quando però l'elettrodomestico non è perfettamente funzionante o si...
Pulizia della Casa

Come togliere le macchie di sudore dai tessuti acrilici

Se abbiamo dei tessuti realizzati con fibre acriliche oltre che attenerci alle istruzioni riportate sulle etichette che riguardano principalmente il lavaggio e la stiratura, è importante sapere quali prodotti usare per togliere ad esempio le macchie...
Pulizia della Casa

Come creare un anti tarme naturale

Se siamo in autunno e e ci tocca fare il cambio di stagione dei nostri armadi, possiamo incorrere in alcune sorprese. Mettendo via i top ed i costumi, per riprendere in mano felpe e maglioni, può capitare di trovare i maglioni di lana pieni di forellini,...
Pulizia della Casa

Come Usare latte, burro e yogurt Scaduti

Può capitare delle volte di trovare nel frigorifero degli alimenti scaduti. Riutilizzare alcuni alimenti scaduti, è un qualcosa che ci permette non solo di risparmiare denaro, ma anche di evitare sprechi inutili. Ad esempio possiamo utilizzare latte...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.