Come pavimentare il box auto

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il box auto solitamente viene fornito "al rustico", ossia col fondo in cemento armato, del colore della stabilitura, così come le pareti ed il soffitto. Tale materiale assorbe facilmente olio ed umidità, motivo per cui è consigliabile rivestire quantomeno il fondo, anche al fine di evitare che quest'ultimo si crepi sotto il peso dell'edificio. Sono possibili diverse soluzioni per pavimentare il box auto, per tutte le tasche ed i livelli di esperienza nel fai-da-te.

26

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Aggrappante e pittura per cemento o (in alternativa) collante per piastrelle da esterno e piastrelle in gres o (in alternativa) resina per pavimenti
36

Un primo metodo è quello di verniciare il fondo, utilizzando pittura per pavimenti in cemento, resistente all'olio ed all'umidità. Dopo aver pulito accuratamente la polvere presente sul fondo (tramite l'utilizzo di un bidone aspiratutto), occorre applicare un "aggrappante" per pittura (acquistabile nei colorifici o nei negozi di bricolage come Leroy Merlin, Brocone, ecc.), e dopo aver atteso circa due ore, procedere alla stesura della pittura, da effettuarsi tramite un rullo. È consigliabile applicare una striscia di nastro adesivo sulle pareti perimetrali, all'incirca 20 centimetri al di sopra del fondo, così che si possano tinteggiare anche gli angoli del box, dove sporco e polvere potrebbero annidarsi. In tal modo la tinteggiatura creerà quindi uno "zoccolino" perimetrale, apprezzabile anche dal punto di vista estetico. È consigliabile applicare due mani di pittura. L'inconveniente di questa soluzione è che la tinteggiatura dev'essere ripetuta dopo qualche anno, a seconda dell'uso del box e della conseguente usura del suo pavimento, legata al passaggio più o meno frequente di auto e moto.

46

Un secondo metodo è quello di applicare una vera e propria pavimentazione al fondo del box. In questo caso è consigliabile acquistare un collante per piastrelle da esterno, così che possa resistere all'acqua ed all'umidità (trattasi di polvere da diluire con acqua e da stendere con una frattazza). La scelta delle piastrelle dovrà tenere conto del grado di resistenza delle stesse, anche in considerazione dello stress loro causato dal peso delle auto o della presenza di scaffali per la legna, pallets o altro. Trattasi di soluzione economica e di più lunga durata, anche se un po' più costosa rispetto alla tinteggiatura. La posa delle piastrelle andrà effettuato orizzontalmente, partendo dal lato opposto alla serranda sino ad avvicinarsi alla stessa. In questo caso si potrà evitare di creare lo zoccolino, in quanto le piastrelle andranno a combaciare perfettamente con gli angoli delle pareti. In corrispondenza della serranda, è bene posizionare una bordura in lamiera, per proteggere il bordo esterno dell'ultima fila di piastrelle.

Continua la lettura
56

Un ultimo metodo di pavimentazione, quello che secondo me è da preferirsi, consiste nell'utilizzare la resina. Anche se di gran lunga più costoso, questo materiale consente di ottenere una soluzione molto duratura, simile a quella dei garage o delle officine meccaniche, ovvero resistente ad olio ed acidi. La procedura è simile a quella della tinteggiatura, ma per stendere la resina si dovrà utilizzare una spatola larga e dotata di manico, simile a quello di una scopa. In ogni caso, qualunque sia sia la soluzione adottata, occorrerà attendere circa ventiquattro ore prima di ricoverare mezzi e attrezzi nel box.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Scegliere il materiale più adatto alle nostre capacità ed alle nostre disponibilità economiche

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

5 rivestimenti per le pareti del soggiorno

Quante volte guardiamo le pareti di casa nostra ed immaginiamo di rinnovarle senza interventi invasivi o traumatici? Quante volte vorremmo cambiare qualcosa in soggiorno o ...
Ristrutturazione

Come preparare le pareti prima di piastrellare

Come vedremo nel corso di questa guida, un lavoro di applicazione di piastrelle sopra una parete non può essere lasciato al caso. Un simile lavoro ...
Ristrutturazione

Consigli nella posa della resina per pavimenti

La resina, reperibile in numerose varianti di colorazioni ed effetti estetici, consente di rinnovare qualsiasi tipo di superficie interna ed esterna, incluse le pareti. Risulta ...
Esterni

Come pavimentare una piscina

La pavimentazione esterna è spesso sottovalutata e poco curata, nonostante una pavimentazione ben fatta sia di grande impatti visivo, soprattutto se riguarda una splendida piscina ...
Ristrutturazione

Come Preparare La Base Per Una Pavimentazione A Secco

Capita a volte di voler ricavare un vialetto o un sentiero nel proprio giardino e, spinti dalla voglia di realizzarlo da soli, per motivi economici ...
Ristrutturazione

Come cambiare il pavimento di casa

Cambiare il pavimento di casa è uno dei lavori che richiedono una manutenzione continua. Tuttavia sono diversi i motivi che conducono a questa scelta. Il ...
Economia Domestica

5 tecniche per scrivere sulle pareti

Poter liberamente scrivere e disegnare sulle pareti rappresenta il sogno di molti bambini e non solo. Se anche da adulti vi è rimasta la voglia ...
Ristrutturazione

Come riparare un pavimento in laminato

Quando si vuole pavimentare un ambiente le soluzioni e i materiali da scegliere sono infiniti. Alcuni rivestimenti sono molto belli ma costosi, altri invece pur ...
Ristrutturazione

Come tinteggiare con effetto striato

Se volete rinnovare le pareti di casa dando alle mura di ogni stanza un tocco particolare, scoprite come tinteggiare seguendo un metodo che permette di ...
Ristrutturazione

Come tinteggiare con effetto finto ardesia

L'ardesia è una roccia sedimentaria utilizzata da epoche abbastanza antiche. Attualmente si utilizza generalmente per la copertura dei tetti. Dalla particolarità del colore dell ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.