Come pagare le bollette scadute

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Uno degli incubi più comuni in tutte le famiglie italiane è quello delle bollette scadute e della sospensione della relativa utenza. Inoltre questo periodo di stagnazione economica spesso influisce negativamente sui bilanci familiari costringendo a rimandare il pagamento delle bollette di qualche giorno dalla scadenza prevista. Ogni bolletta, se non viene saldata entro il termine stabilito va in mora, in pratica l'importo viene sottoposto ad un'interesse, che però è irrisorio se il pagamento viene effettuato al massimo entro 2 mesi dalla scadenza. Niente paura però perché con questa guida il vedremo come pagare le bollette scadute senza perdere ulteriore tempo per saldare i nostri debiti.

24

Il metodo classico

Il metodo classico usato da sempre per pagare la bolletta è quello di recarsi alla posta per effettuare il pagamento allo sportello. Questa modalità presenta però uno svantaggio notevole: le lunghe code. Infatti tutti gli uffici postali, specie nei primi giorni del mese quando sono erogate le pensioni, si popolano oltre misura e anche per chi deve pagare semplicemente una bolletta il tempo di attesa può essere davvero lungo.

34

Il metodo moderno

Tra i metodi di pagamento più recenti, che migliorano la qualità della vita per pagare una bolletta per una qualsiasi utenza ne segnalo 2: la possibilità di saldare la bolletta presso un qualsiasi tabaccaio, diminuendo esponenzialmente i tempi di attesa, ma pagando pochi spiccioli in più. Altro metodo più "contemporaneo" è quello di pagare a mezzo bonifico la nostra bolletta, con il vantaggio di non fare nemmeno un minuto di fila senza costi superiori a quelli della posta. Tuttavia bisogna disporre di una buona connessione internet e di una buona conoscenza dei termini bancari, altrimenti giunti sul sito della banca rischiamo di non capire nulla.

Continua la lettura
44

Il metodo futuristico

In ultimo il metodo più comodo, veloce ed efficiente a mio modo di vedere: il RID. Questa procedura bancaria di rapporto interbancario diretto (appunto RID) viene attivata su richiesta del consumatore che firma un'apposito modulo alla banca con la quale autorizza la stessa a pagare tutte le richieste di denaro di un determinato soggetto alla scadenza pattuita. Ricevuta tale richiesta la banca provvederà al pagamento della somma al fornitore senza nemmeno chiedervi conferma e voi avrete pagato la vostra bolletta ancor prima che la stessa scada. Ovviamente nel caso in cui non si disponga di un saldo sufficiente basterà avvisare la banca con un colpo di telefono per sospendere il pagamento e ritardarlo in caso di difficoltà finanziarie.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come fare l'autolettura del contatore del gas

In questo periodo di sempre crescente crisi economica, ci possono sempre essere qualche novità in termini ad esempio di piccole e grandi tasse da pagare, e queste tasse possono anche essere inserite all'interno delle bollette delle varie utenze. Tutti...
Economia Domestica

Come risparmiare sull'illuminazione

Purtroppo tutti quanti almeno una volta al mese abbiamo a che fare con le fastidiosissime bollette, che dobbiamo pagare per far si che non vengano interrotti i servizi erogati. Il più delle volte la bolletta è sempre alta, perché un po' per distrazione...
Economia Domestica

Risparmio energetico: 10 consigli utili in casa

Al giorno d'oggi, crisi economica a parte, vi è una particolare attenzione a tutte quelle piccolezze della vita quotidiana che possono rappresentare degli sprechi. Il risparmio energetico è, probabilmente, un tema molto caldo e a cui tutti noi teniamo...
Economia Domestica

Guida agli elettrodomestici che consumano di più

Fare economia domestica, soprattutto in questi tempi di crisi, è molto importante.In una casa moderna gli elettrodomestici sono davvero tanti: svariati televisori, pc, scaldabagno, lavatrice, lavastoviglie, ecc.  Si tratta di elettrodomestici il cui...
Economia Domestica

Come stimare il consumo elettrico

Senza dubbio è importante conoscere la stima del proprio consumo di elettricità, per capire meglio quanto si dovrà spendere per la bolletta elettrica e, soprattutto rilevare se ci potrebbero essere degli errori da parte dell'Ente che ci fornisce energia...
Economia Domestica

Come riscaldare casa risparmiando

Durante i periodi invernali, l'impianto di riscaldamento incide in maniera significativa sulle bollette di casa. Del resto, pur di mitigare il freddo, siamo disposti a spendere cifre davvero esorbitanti. Tuttavia, in questa guida, vedremo come si può...
Economia Domestica

5 consigli per risparmiare sulle spese casalinghe

Chi di noi non si è mai trovato a dover fare un po' di sana economia? Sia che tu desideri risparmiare qualche soldino in vista di qualche occasione importante, sia che vuoi evitare in generale di spendere troppo, esistono alcuni accorgimenti da poter...
Economia Domestica

Come risparmiare gas in cucina

Le bollette di gas e luce hanno un'incidenza notevole nel bilancio familiare: una delle stanze che ci impegna di più finanziariamente è la cucina perché è proprio qui che si concentrano gli apparecchi che funzionano a gas (caldaia e cucina). Il gas...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.