Come non far colare la cera delle candele

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Raramente le candele sono composte soltanto di cera d'api: di solito si ricorre a miscele contenenti paraffina, cera carnauba e stearina. Le candele costituiscono uno di quei complementi d'arredo che servono a creare l'atmosfera romantica: esse si prestano, in ogni periodo dell'anno, ad essere utilizzate come oggetti da abbellimento oppure per essere scambiate come doni semplici. L'unico inconveniente legato a quest'oggetto può essere costituito dalla caduta della cera, che in alcuni casi può risultare dannosa per gli oggetti circostanti. Vediamo, quindi, come non far colare la cera dalle candele.

26

Occorrente

  • Candele
  • portacandele
  • piano d'appoggio
36

Usando porta candele o candelabri

Ovviamente il primo metodo per non far colare la c'era delle candele è quello di utilizzare le candele quando sono accese posizionadole nel le apposite incanalare presenti nei candelabri oppure nei portali candele. Esse servono per evitare che la candela si sposti e possa far colare la cera calda. Bel caso in cui poi quest'ultima è unveticabile che coli non si corre alcun pericolo poiché viene raccolta dallinsenatura all'interno della quale è inserita la stessa candela. Ce ne sono di varie forme e dimensioni proprio per fare in kodi che si possano adattare a qualunque forma e tipo di candela si abbia.

46

Evitando colature

La cera che si trova sullo stoppino vaporizza a causa del calore della fiamma e quindi si combina con l'ossigeno dell'atmosfera generando la fiamma. Qualora una o più candele, risultino posizionate in modo inclinato rispetto all'asse centrale delle stesse, si verificheranno delle colature più o meno abbondanti di cera, che andranno irrimediabilmente a comprometterne l'estetica e la funzionalità. Quindi la prima regola di base per evitare colature di cera che potrebbero rovinare i mobili, o una bella torta di compleanno, è proprio quella di accertarsi la giusta posizione della candela.

Continua la lettura
56

Evitando spifferi di aria

Gli spifferi d'aria provenienti dalle finestre o dalle porte, causano l'inclinazione della fiamma delle candele, quest'ultima tenderà ad avvicinarsi in modo maggiore, ad una porzione del bordo, causandone lo scioglimento e la colatura: talvolta una candela soggetta a spifferi può bruciare in modo discontinuo, spegnersi o causare colature di cera. Prodotte su vasta scala, e collocabili in qualsiasi ambiente, spesso sono utilizzate cere profumate e addizionate di vari componenti che le rendono piacevolmente colorate e lavorate in diverse forme, più la forma è piacevole più è necessario far in modo che la candela si consumi in modo uniforme, garantendone una lunga durata.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitare gli spifferi ed i piani inclinati

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

5 tecniche per scrivere sulle pareti

Poter liberamente scrivere e disegnare sulle pareti rappresenta il sogno di molti bambini e non solo. Se anche da adulti vi è rimasta la voglia di esprimervi in libertá, fra le pareti di casa, in ufficio o a scuola, sappiate che avete a vostra disposizione...
Pulizia della Casa

Errori da evitare nella pulizia della moquette

Nelle case o in parte di esse, tipo per la zona notte o per le camere da letto è frequente che si utilizzi come soluzione di pavimentazione, la moquette. Molto diffusa anche negli appartamenti di montagna, in studi di professionisti, alberghi o negozi....
Ristrutturazione

Come consolidare un muro fratturato

Prendersi cura della propria casa richiede un impegno costante, tuttavia, troppo spesso, passato l'entusiasmo iniziale, ci si dimentica che ogni struttura, nuova o vecchia, necessita di una manutenzione regolare, al fine di evitare che il deterioramento...
Arredamento

Come rinnovare i pavimenti con le resine

La resina di nuova generazione, spesso adoperata per rivestire pavimenti e non solo, è il frutto di grandi investimenti che hanno permesso di creare un prodotto di elevata qualità sia dal punto di vista funzionale che quello estetico. Questo tipo di...
Ristrutturazione

Come pitturare i cassonetti delle persiane

Quotidianamente e magari anche più volte al giorno, un po' tutti compiamo l'azione di aprire e chiudere le persiane. Questa azione, aggiunta all'attività degli agenti atmosferici (caldo, sole, freddo, pioggia) a lungo andare deteriora gli infissi, fino...
Economia Domestica

Come dividere albume e tuorlo

Le uova vengono utilizzate in tanti modi diversi, ad esempio per preparare l'impasto di svariati tipi di alimenti come: la pasta fatta in casa, i dolci e le frittate. Non sempre però è richiesto l'utilizzo dell'uovo per intero all'interno di codeste...
Esterni

Come installare un pavimento in pietra da esterno

Per sistemare un pavimento da esterno, come terrazza o giardino, bisogna ricorrere ad alcune tecniche (in verità semplici) di muratura e piastrellatura. Vi sono numerosi materiali reperibili oggi in commercio per svolgere in modo corretto questo lavoro....
Esterni

Come isolare tubi esterni dell'acqua

D'inverno può capitare che con l'abbassamento delle temperature, soprattutto nelle città più fredde, l'acqua nelle tubazioni esterne geli, impedendo o limitando drasticamente l'uso di acqua corrente nell'abitazione. Per quanto questo possa sembrare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.