Come mantenere pulite le porcellane antiche

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La porcellana è un materiale che giunge fino a noi dalla lontana Cina. Conosciuto in Italia sin dal XV° secolo grazie ad alcuni gesuiti che la importarono nel nostro Paese. Per anni venne studiata la sua composizione allora segreta, che la rendeva bianchissima, pura, estremamente resistente e, non da ultimo, un ottimo materiale per la conservazione del cibo, non favorendo la formazione di batteri. Vediamo, quindi, come mantenere pulite le porcellane antiche.

26

Occorrente

  • Oggetti in porcellana, acqua calda, sapone, sale e una spugna.
36

Lavare la porcellana in acqua calda e sapone

Innanzitutto le porcellane antiche, nonostante siano resistenti, non sono indistruttibili. Pertanto vanno maneggiate con cura durante la fase di pulizia. Gli oggetti in porcellana vanno lavati separatamente dagli altri, poiché il loro trattamento è differente. Se dobbiamo lavare porcellane non troppo sporche sarà sufficiente strofinarle delicatamente con una spugna, dopo averle immerse in acqua calda. Eventualmente si potrà procedere aggiungendo del sapone delicato o del detersivo per piatti.

46

Impiegare la candeggine

Nel caso in cui la porcellana antica presenti delle macchioline dovute al tempo, il lavaggio con acqua e sapone non sarà sufficiente. Si potrà provvedere allora ad aggiungere della candeggina all'acqua in rapporto 1 a 4, ovvero diluendo 250 ml di candeggina in un litro di acqua. Per le macchie ostinate, tale trattamento lo si può ripetere preparando una miscela di acqua e candeggina in parti uguali. In tal caso, i tempi di immersione si accorciano notevolmente, per evitare la corrosione dello smalto. Questa operazione andrà fatta solamente nel caso in cui le porcellane non presentino piccoli disegni, decori, rifiniture in oro o colorate, che potrebbero danneggiarsi con il lavaggio in acqua e candeggina. In caso di decori, si può tamponare delicatamente la macchia con un panno imbevuto di candeggina e risciacquare subito con acqua tiepida.

Continua la lettura
56

Detergere porcellane preziose o antiche

Le porcellane si possono lavare tranquillamente in lavastoviglie, se non presentano decori o se questi sono sotto lo smalto. Se invece sono sopra, il lavaggio lo si può effettuare utilizzando alcune accortezze. Se gli oggetti da lavare sono estremamente delicati, è sempre consigliabile inserire un foglio di carta fra l'uno e l'altro. Specialmente in caso di manufatti molto antichi o preziosi che potrebbero danneggiarsi. Qualsiasi metodo decidiate di utilizzare, è importante risciacquare le vostre porcellane con dell'acqua tiepida. Quindi lasciarle asciugare all'aria naturale e, preferibilmente, all'ombra.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per mantenere pulite le porcellane è sufficiente un lavaggio mensile con sale o bicarbonato, fatta eccezione per le pentole e le padelle.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Arredamento

Come arredare la cucina in stile arabo

Se volete donare alla vostra casa un tocco di raffinatezza, sfarzosità, e un non so che di orientale, la scelta migliore è l'acquisto di un arredamento in stile arabo. Si tratta di mobili e suppellettili di vario tipo caratterizzate da una decorazione...
Economia Domestica

Come cucinare con il forno a microonde

Insieme a fornelli, grill, forni elettrici o a gas, considerati tradizionali sistemi di cottura, troviamo anche il forno a microonde. Esso è uno strumento per scongelare e riscaldare rapidamente pietanze già cotte. Non si rivela adatto, tuttavia, alla...
Arredamento

Come arredare in stile rococò

Arredare una casa è sicuramente una delle cose più divertenti e belle nel momento in cui si decide di andare a vivere da soli o di cambiare casa. Ognuno di noi ha dei gusti diversi e quindi predilige uno stile piuttosto che un altro. Alcuni preferiscono...
Arredamento

Come arredare la cucina in stile liberty

Lo stile liberty, o Art Nouveau, si sviluppa fra la fine del diciannovesimo secolo e l'inizio del ventesimo. I motivi ricorrenti sui mobili mescolano elementi antichi e moderni al tempo stesso. Conferiscono movimento e vitalità all'arredamento. Nell'insieme...
Arredamento

Come arredare in stile americano

Le contaminazioni moderne hanno fatto perdere allo stile americano le caratteristiche originarie di tale forma d'arredamento e, per riuscire a coglierne esattamente le particolarità, è necessario fare un passo indietro. I modelli di riferimento, infatti,...
Arredamento

Suggerimenti moderni per un bagno di stile

Oggi i bagni moderni seguono le più recenti tendenze, senza dimenticare la funzionalità. Il più delle volte arredare un bagno può essere davvero difficoltoso, se non si hanno le idee chiare. La prima cosa a cui pensare sono sicuramente le piastrelle...
Pulizia della Casa

Come pulire gli oggetti in ceramica

Molto spesso in casa su possiedono degli oggetti d'arredamento in ceramica. Essi sono senza dubbio estremamente eleganti e raffinati e conferiscono all'ambiente un tocco classico senza però risultare pesanti. Questi oggetti però necessitano di molte...
Economia Domestica

Come funziona la lavastoviglie

Fino a poco tempo fa, la lavastoviglie era un elettrodomestico acquistato dalle famiglie con un reddito medio-alto. Inoltre non era poi tanta apprezzata, in quanto la casalinga disponendo di tempo a sufficienza era abituata a lavare piatti e quant'altro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.