Come levare le macchie di catrame dai vestiti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Quando utilizziamo il catrame per effettuare dei lavori, può succedere che se non prestiamo attenzione, i nostri abiti si macchino inevitabilmente. Si tratta di macchie molto difficili da eliminare su qualsiasi tipo di superficie, dunque la soluzione migliore sarebbe quella di gettare via l'indumento ormai rovinato. Tuttavia, se proprio non vogliamo disfarci dei nostri vestiti, possiamo ricorrere ad alcuni rimedi più o meno efficaci semplicemente utilizzando dei prodotti che abbiamo in casa. Nella seguente guida vedremo dunque nel dettaglio come levare le macchie di catrame dai vestiti.

25

Occorrente

  • Solvente per unghie
  • Burro
  • Tricloroetilene o trielina
  • Glicerina
  • Acqua e sapone
  • Etere solforico
  • Olio
35

Nel caso in cui la macchia sia ridotta, possiamo adottare un rimedio molto semplice che consiste nel prendere un classico solvente per unghie e versarne alcune gocce sulla macchia che vogliamo eliminare affinché possa sciogliersi. Successivamente laviamo accuratamente il capo con acqua e un comune detergente. Nel caso in cui invece la macchia sia molto estesa, il solvente non farà molto. Perciò prendiamo del burro da cucina e sfreghiamolo con forza sulla macchia adoperando un panno morbido. Cerchiamo di non prendere della carta da cucina poiché tende a sbriciolarsi e a rovinare il tessuto.

45

Lasciamo passare due ore circa e prendiamo della trielina o del tricloroetilene (si trovano al supermercato o nei colorifici e sono molto economici). Togliamo i residui di burro. In questo modo, l'indumento è pulito e possiamo lavarlo con acqua e sapone. Tornerà come nuovo. Se il capo è fatto di lana, dobbiamo utilizzare qualche goccia di glicerina. Versiamola direttamente sulla macchia di catrame e facciamola assorbire completamente. Infine, mettiamo l'indumento di lana a bagno con dell'acqua fredda per un'oretta circa. Se invece abbiamo un tessuto di seta, dobbiamo usare l'etere solforico. Teniamo queste sostanze lontane dai bambini e facciamo attenzione a non respirarle eccessivamente.

Continua la lettura
55

Se la macchia si è depositata su un tessuto di pelle, dobbiamo usare un batuffolo di cotone con dell'olio. Un ultimo consiglio riguarda la nostra automobile. Se un pezzetto di catrame si è depositato sulla nostra carrozzeria e si è già seccato, è molto difficile staccarlo. Perciò, prima di graffiare con le unghie o con un coltello, si consiglia di prendere dell'olio, versarlo abbondantemente su uno straccio e strofinare energicamente. La macchia sparirà in pochissimo tempo. L'olio migliore per l'automobile è quello di eucalipto.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come trattare le macchie di catrame e di olio di macchina

Le macchie di catrame e quelle di olio di macchina sono probabilmente tra le più resistenti e più difficili da trattare con metodi naturali. Innanzitutto bisogna tener conto del materiale di cui è costituita la superficie macchiata da trattare e, del...
Pulizia della Casa

Come trattare e riporre gli oggetti usati in vacanza

L'estate è ormai un caro ricordo. Viene un po' la malinconia nel pensare ai giochi sulla spiaggia, alla tintarella, al mare, alle cene in terrazza con gli amici. Tavoli, sedie, ombrelloni, teli, giochini hanno sempre scandito ogni momento, accompagnando...
Esterni

Come eliminare le erbacce dalla ghiaia

La ghiaia, si usa spesso per creare delle strade e dei viottoli ordinati, che permettono di far circolare persone e mezzi, senza sporcarsi con la terra o con il fango. La ghiaia copre perfettamente il terreno, riesce a mantenerlo secco e permette il transito...
Pulizia della Casa

Eliminare da vestiti e tovaglie le macchie più ostinate

Prima di intraprendere una lotta corpo a corpo con una macchia difficile, riflettete: se agite d’impulso correte il rischio di fissarla in modo indelebile, rovinando per sempre l’amato capo. Meglio fare tesoro dei consigli della nonna, quei trucchetti...
Pulizia della Casa

Come pulire il sacco a pelo

Il sacco a pelo, è un sacco progettato per consentire ad una persona di riposare o dormire in spazi aperti, in ambienti freddi, magari dopo una faticosa scalata alpina o dopo un'escursione o altra attività sportiva. Come per tantissimi oggetti, anche...
Pulizia della Casa

Come pulire i pavimenti in pvc

L'edilizia sta assistendo sempre più alla diffusione dei pavimenti in pvc. Questo materiale, usato anche per tantissimi altri usi, dal settore alimentare a quello tessile, presenta molti vantaggi. Ha un basso costo, è resistente all'acqua e all'usura,...
Pulizia della Casa

Come levare le macchie di sudore dai vestiti

Un problema che assale molte donne alle prese con il bucato, è sicuramente quello rappresentato dal rimuovere tutte le indesiderate macchie di sudore presenti nei vestiti. Questo problema è particolarmente accentuato durante il periodo estivo, proprio...
Economia Domestica

10 regole per il perfetto funzionamento del caminetto

Uno dei pezzi di arredamento più ricercati per il salone della propria casa è sicuramente il caminetto. Soprattutto nelle fredde serate invernali, l'idea di un camino risulta affascinante oltre che romantica. Tuttavia, per quanto possa conferire un'atmosfera...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.