Come levare la vecchia pittura dai muri

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Quando vi trasferite in una nuova abitazione, o semplicemente quando la tinteggiatura della vostra casa è ormai diventata vecchia, vi trovate di fronte alla necessità di doverla assolutamente cambiare. Tuttavia, questa operazione non è così semplice, come a primo acchito può sembrarvi. Infatti, l'operazione più complessa non riguarda la nuova tinteggiatura, bensì la rimozione di quella precedente, poiché tinteggiare sopra la pittura vecchia non sempre si rivela una buona idea. Proprio per ovviare a queste problematiche, in questa guida, imparerete come levare la vecchia pittura dai muri in modo corretto.

27

Occorrente

  • Prodotto sverniciante liquido
  • Telo protettivo
  • Spatole e raschietti
  • Carta abrasiva
  • Pennelli grandi o pennellesse
  • Strofinacci
37

Come prima cosa, dovrete proteggere tutti i mobili e i suppellettili presenti nella stanza, quindi li riparerete con teli di plastica. Lo stesso va fatto anche per il pavimento e per le porte. A questo punto, procederete utilizzando un prodotto sverniciante liquido, che andrà steso uniformemente sulle pareti con l'ausilio di un pennello grande o pennellessa. In questa fase, è molto importante non tralasciare angoli o zone un po' più impervie, altrimenti rischierete di ritrovarvi punti in cui la vernice non verrà via.

47

Dopo aver fatto agire il prodotto sverniciante per il tempo indicato sulla confezione, procederete rimuovendo scrupolosamente la vecchia vernice con l'aiuto di spatole e raschietti. Nei punti in cui risulteranno presenti ancora delle traccie o macchie di vernice, insisterete nella rimozione utilizzando un po' carta abrasiva. Nel caso in cui durante questi procedimenti dovessero crearsi delle crepe nell'intonaco, o comunque se quest'ultimo dovesse cedere in alcuni punti, utilizzerete del semplice stucco per ripararlo. Inoltre, lo stucco va utilizzato per anche per coprire qualsiasi imperfezione della superficie.

Continua la lettura
57

Successivamente, dopo averlo fatto seccare, bisognerà carteggiarlo per bene. Arrivati a questo punto, pulirete le pareti utilizzando degli strofinacci (puliti) inumiditi. Lo scopo di questa operazione, è essenzialmente quello di eliminare tutti i residui e le polveri che rischierebbero di non far aderire adeguatamente il nuovo strato di pittura. Molto spesso infatti, per questa operazione, viene utilizzata l'acqua regia o l'etanolo, soprattutto quando il muro da riparare è particolarmente sporco. Generalmente però l'utilizzo dell'acqua è comunque sufficiente. Infine, dopo aver ripulito per bene le pareti, potrete procedere con la verniciatura. Buon lavoro!

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Evitate di soggiornare nelle stanze in cui state effettuando queste operazioni, soprattutto se utilizzate prodotti come l'acqua regia e solventi.
  • Utilizzate sempre mascherine e guanti per proteggerv da prodotti potenzialmente tossici.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come levare le macchie di catrame dai vestiti

Quando utilizziamo il catrame per effettuare dei lavori, può succedere che se non prestiamo attenzione, i nostri abiti si macchino inevitabilmente. Si tratta di macchie molto difficili da eliminare su qualsiasi tipo di superficie, dunque la soluzione...
Ristrutturazione

Come ristrutturare delle vecchie sedie

Riciclo!! Ormai ne sentiamo parlare tanto e su qualsiasi fronte, soprattutto per l'arredamento della casa. Quante volte abbiamo visto delle vecchie sedie in soffitta, magari appartenenti alla nonna, ma non sappiamo come riportarle in vita? Per fortuna...
Pulizia della Casa

Come pulire gli oggetti di porcellana

Chi possiede degli oggetti di porcellana sa bene che, con il passare del tempo, sulla superficie dell'oggetto si forma una sgradevole patina gialla, frutto dell'usura del tempo e dell'incuria: questa deve essere necessariamente rimossa per far tornare...
Pulizia della Casa

Come pulire la vernice dal pavimento

Nonostante l'utilizzo di teli predisposti proprio per lavori casalinghi come la pittura di alcune pareti, eliminare la vernice residua dal pavimento può essere un lavoro che richiede abbastanza tempo e molta pazienza. A tal proposito, in questa guida,...
Pulizia della Casa

Come pulire un acquario in plexiglass

Ci troviamo nella condizione di avere u acquario in plexiglass e dobbiamo pulire Ke sue componenti. Avere acquario si sa ha le sue problematiche, per quanto possa essere bello averne in casa. C'è la necessità che periodicamente va cambiata l'acqua e...
Pulizia della Casa

Come pulire la ghisa del caminetto

Se abbiamo un caminetto in ghisa ed intendiamo pulire questa parte in modo accurato senza asportare la sua caratteristica patina rustica, possiamo usare alcuni prodotti naturali da preferire a quelli chimici poiché non nocivi. Inoltre sono necessari...
Esterni

Come ingrandire la porta nella capanna degli attrezzi

Se il vostro capanno degli attrezzi dovesse risultare avere un'entrata troppo stretta, potete sempre ingrandirla in poche e semplici mosse. Le misure sono standard, ma può capitare che per vostre esigenze personali o per qualsiasi altro motivo, la porta...
Pulizia della Casa

Come pulire la tastiera del basso elettrico

Ebbene si, anche gli strumenti ogni tanto presentano segni di trascuratezza e abuso di vario genere da parte dei proprietari insensibili. La tastiera del basso elettrico si presenta si presenta in condizioni veramente pietose, se ci troviamo in presenza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.