Come lavare tovaglie e strofinacci

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Quante volte vi sarà capitato di aprire la lavatrice dopo un lavaggio e trovare tovaglie e strofinacci ancora macchiati di unto, sugo e di altre sostanze? Questi tessuti, usati quotidianamente in cucina per le più disparate attività, vengono continuamente a contatto con cibi, liquidi e sostanze che difficilmente riescono ad essere rimosse con un semplice lavaggio in lavatrice e necessitano di trattamenti di prelavaggio aggressivi, per riportarli al loro iniziale candore. Nei prossimi paragrafi andremo quindi a vedere alcuni consigli su come lavare tovaglie e strofinacci.

27

Occorrente

  • Sapone di Marsiglia
  • Detersivi o sapone
  • 1 limone
  • bicarbonato di sodio
  • Acqua
37

L'ammollo

Se il lavaggio preimpostato dalla nostra lavatrice non risulta efficace al cento per cento, una soluzione per ottenere una pulizia più profonda è l'ammollo. Procuriamoci quindi tutto il necessario: un catino, del detersivo e acqua calda. Riempiamo il catino con l'acqua e versiamo il detersivo nella quantità indicata dalle istruzioni riportate dietro il prodotto. Successivamente collochiamo le tovaglie e gli strofinacci in acqua per un po' di tempo in modo da ammorbidire le macchie di sporco e le fibre del tessuto. Successivamente poniamo in lavatrice e sottoponiamo i capi ad un normale ciclo di lavaggio e il risultato sarà sicuramente migliore.

47

Quando pre-trattare?

Per le macchie più ostinate è necessario fare un pre-trattamento specifico. Allora interveniamo direttamente sulle macchie, versiamo il detersivo (meglio un pre-trattante specifico) su di esse, lasciamo agire per qualche minuto e poi proseguiamo con il normale risciacquo. Per avere la certezza di eliminare completamente la macchia, strofiniamo con una spazzola da bucato lì dove abbiamo messo il detersivo. In seguito possiamo lavare normalmente tovaglie e strofinacci in lavatrice.

Continua la lettura
57

Il miglior alleato? Il sapone di Marsiglia!

Il sapone di Marsiglia è molto efficace soprattutto su sporco ed aloni importanti. Questo agisce in profondità senza danneggiare il tessuto, dona un piacevole profumo di pulito ed è rispettoso nei confronti dei nostri capi. Questo trattamento si presta ai casi in cui lo sporco su tovaglie e strofinacci dipende da sostanze oleose e grasse. Anche in queso caso è necessario lasciare tovaglie e strofinacci in ammollo con sapone di Marsiglia e acqua calda ma per un tempo più lungo, continuando poi con il normale ciclo in lavatrice.

67

Un rimedio naturale

Per le macchie di cibo è di unto è molto efficace anche uno dei vecchi rimedi delle nostre nonne: acqua bollente, fette di limone e bicarbonato di sodio. Occorrerà semplicemente lasciare in ammollo per qualche ora tovaglie e strofinacci in un catino, aggiungendo un limone a fette e 2 cucchiai abbondanti di bicarbonato di sodio per avere un bianco immacolato!

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Lasciamo tovaglie e strofinacci in ammollo per il tempo occorrente a far agire il detersivo sulle macchie
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare gli strofinacci

Gli strofinacci sono degli elementi molto utili in cucina poiché grazie ad essi è possibile svolgere diverse opzioni, tra cui pulirsi le mani dopo aver preparato una pietanza, pulire le superfici ed il piano cottura, oppure possono essere utilizzati...
Pulizia della Casa

Come avere strofinacci senza macchie

Gli strofinacci sono tovagliati molto importanti in cucina, da tenere sempre a portata di mano: nei momenti più critici, si ricorre al salvifico canovaccio, per asciugarsi velocemente le mani gocciolanti o le stoviglie appena lavate. Il risultato, a...
Arredamento

Decorazioni per la casa per chi ama il mare

Si dice che chi nasce in una città bagnata dal mare ami così tanto il paesaggio da essere attratto da qualsiasi cosa che lo ricordi, in un modo o nell'altro. Un quadro, una collezione di conchiglie devono essere possedute per riaccendere nel profondo...
Pulizia della Casa

Come togliere alcuni tipi di macchie dai tessuti

Ci sono diverse sostanze che possono macchiare i vestiti, dagli alimenti e le bevande fino all'inchiostro, al rossetto, e l'olio. Ogni macchia richiede un trattamento diverso, ma soprattutto il tipo di tessuto sarà determinante su come pulirlo. Nel trattamento...
Arredamento

Cucina vintage: 10 complementi d'arredo must have

Tra arredi moderni e futuristici che possono conquistare la popolazione del XXI secolo, il vintage rimane sempre un ever green. Con i suoi elementi "di una volta" può dare una sensazione di calore unica. In questa lista vedremo 10 complementi d'arredo...
Arredamento

Come arredare una piccola cucina

La cucina deve essere un ambiente sia funzionale che accogliente, ovvero un luogo dove si possa preparare qualche pietanza speciale in compagnia e passare del tempo piacevole. Per questo motivo renderla preziosa è molto importante. Nonostante gli spazi...
Pulizia della Casa

10 cose che puoi anche non stirare

Fra le faccende domestiche meno apprezzate da tutti, uomini e donne, in tutto il mondo, rientra sicuramente un'incombenza per noi italiani irrinunciabile: stirare. Eppure in molti paesi, dal Messico alla Germania, è prassi comune non ricorrere al ferro...
Pulizia della Casa

Eliminare da vestiti e tovaglie le macchie più ostinate

Prima di intraprendere una lotta corpo a corpo con una macchia difficile, riflettete: se agite d’impulso correte il rischio di fissarla in modo indelebile, rovinando per sempre l’amato capo. Meglio fare tesoro dei consigli della nonna, quei trucchetti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.