Come lavare la canapa a mano

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

La canapa è un materiale molto resistente e per questa sua peculiarità viene largamente utilizzato nell'industria tessile. Viene principalmente utilizzata per creare tappeti, ma si può trovare anche, associata ad altri materiali, in capi d'abbigliamento. Per preservare la sua longevità occorre un lavaggio adatto. A tal fine in questa guida vi mostreremo come lavare la canapa a mano. Vediamo come fare.

27

Occorrente

  • acqua
  • detergente naturale e delicato
  • ammorbidente
  • vino bianco
  • bicarbonato
  • spazzola
  • ferro da stiro
37

Usare detersivi naturali

Noi consigliamo di preferire il lavaggio a mano e non in lavatrice, perché quest’ultima potrebbe, durante l’asciugatura, finire per indebolire la canapa, rischiando che la stessa, possa perdere le sue due caratteristiche fondamentali e cioè la resistenza e la consistenza.
La prima cosa che dobbiamo sapere, per lavare a mano la canapa, è quella di prediligere l’utilizzo di un detersivo che sia del tutto naturale ed anche molto delicato. Oltre a questo, dobbiamo ricordare che occorre sciacquare in maniera perfetta la canapa, perché i residui di sapone, potrebbero rischiare di lasciare della cellulosa sulla nostra canapa e quindi ossidare e produrre delle macchie di colore marrone.

47

Lavare la canapa

Passiamo ora al lavaggio vero e proprio. Prendiamo una bacinella e versiamoci al suo interno dell’acqua fredda o tiepida. Versiamo anche un po’ di detersivo naturale e senza candeggina e facciamolo amalgamare all’acqua. Ora prendiamo il nostro capo in canapa ed immergiamolo nella bacinella, facciamolo bagnare per bene e laviamolo a mano.

Continua la lettura
57

Eliminare le macchie

Nel caso in cui dovessero esserci delle macchie e volessimo rimuoverle, non dobbiamo far altro che utilizzare anche una piccola spazzola ed al posto del detergente naturale e delicato, potremmo ricorrere all’uso del semplice vino bianco o del bicarbonato. Questi aiuteranno, in modo del tutto naturale e senza aggredire ed ossidare la nostra canapa, ad eliminare le macchie, presenti su di essa.

67

Eliminare ogni residuo di sapone

Una volta che il nostro indumento o oggetto in canapa, sarà ben pulito, dovremo gettare l’acqua con il detersivo, sciacquare la bacinella e riempirla nuovamente con dell’acqua fresca e pulita, in cui andremo ad immergere nuovamente il nostro capo o oggetto in canapa, in modo da eliminare ogni residuo di sapone. Potremo utilizzare anche un po' d'ammorbidente profumato, per rendere la canapa ancora più morbida.
Fatto ciò, lasciamo asciugare all’aria aperta la canapa, però facendo particolare attenzione, che la stessa sia al riparo dalla luce diretta dei raggi solari, che potrebbero rovinarla.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • La canapa è un tessuto che dura nel tempo, ma è davvero poco elastico.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come Posare Sulle Pareti Il Rivestimento A Canapa Sfoderata

La canapa ed altri tessuti da parati sono particolarmente adatti per tappezzare le pareti di casa in quanto il locale acquista calore e ricchezza di toni. Inoltre, i quadri e gli altri oggetti decorativi possono usufruire di un fondale. Leggendo il tutorial...
Arredamento

Come scegliere tappeti naturali ed ecologici

I tappeti sono presenti in tutte le abitazioni e svolgono un ruolo non più solo funzionale, ma molto spesso anche e soprattutto estetico. I tappeti stanno però subendo un'evoluzione, e al posto dei vecchi tappeti in materie plastiche o acriliche, sono...
Arredamento

Come arredare con le fibre naturali

Le fibre naturali che vengono utilizzate per la produzione di tessuti sono numerose e si distinguono per l'aspetto e la resistenza del prodotto finito. Il tipo di lavorazione e di tessitura permette inoltre di ottenere trame dall'aspetto diverso, più...
Arredamento

Come scegliere ed accostare i piatti in stile rustico

I piatti sono uno degli elementi fondamentali per imbandire una tavola che si rispetti, in perfetta armonia con lo stile della nostra casa, per cui dovremo sceglierli con molta attenzione. Lo stile di un piatto è determinato dalla forma, dalla decorazione...
Ristrutturazione

Come tinteggiare con finto effetto denim

La trama della tela grezza di canapa crea uno sfondo interessante, dall'aspetto invecchiato e consumato e può essere usata a scopo decorativo. Il risultato è di un colore piuttosto scuro, simile a quello dei jeans, quindi il tessuto va applicato su...
Arredamento

Come Abbinare La Poltrona In Stile Alla Lampada

Dal momento che per molti di noi l'arredamento è una cosa davvero importante, abbiamo pensato di proporre questa guida, semplice e veloce, in cui spiegheremo come abbinare correttamente lo stile della poltrona con la lampada da tavolo, in modo da armonizzarli...
Pulizia della Casa

Come eliminare le macchie di frutta

A chi non è mai capitato di macchiarsi con della frutta fresca? Pensate a quel bel paio di jeans che ormai date per persi, per una macchia di fragola che non siete riusciti ad eliminare. Oppure al maglione di lana che non mettete più a causa di un'antiestetica...
Arredamento

Come arredare la casa con mobili in bambù

Il bambù è una pianta molto particolare che si presenta sotto forma di canne. Gli arbusti del bambù sono perfetti per creare anche mobili e oggetti da arredamento e da giardino. Si tratta di un materiale molto resistente che si presta a diverse lavorazioni....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.