Come lavare il cotone

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il cotone è una fonte di tessuto comune per gli asciugamani, lenzuola, biancheria e capi d'abbigliamento (specie quelli intimi). La durata e la versatilità del cotone lo rende una scelta primaria per molti indumenti ed altri articoli in tessuto utilizzati in casa. Prima di eseguire il lavaggio di un capo in cotone, è necessario seguire le dovute indicazioni, come quelle riportate sull'etichetta. Onde evitare che il cotone possa ritirarsi e restringersi, è meglio lavarlo a mano. Questo non è pratico per la maggior parte delle donne, ma ne vale decisamente la pena. Vediamo allora come lavare il cotone.

25

Lavare a mano il capo

Se si dispone di un capo soggetto a restringimento, è necessario trattarlo proprio come un indumento "speciale", per tale ragione sarà necessario lavarlo a mano. Il lavaggio va fatto in acqua fredda, possibilmente senza particolari detergenti e va asciugato in ambienti non troppo soleggiati, poiché il calore tende a restringerlo in fase di asciugatura. Se il cotone è particolarmente sporco e necessita di un lavaggio con prodotti smacchianti, è consigliabile trattare soltanto i punti macchiati utilizzando dell’acqua ossigenata o dell’aceto.

35

Usare il borotalco

Un altro rimedio per evitare che il cotone possa restringersi è lavarlo in acqua fredda, utilizzando il borotalco come prodotto sgrassante per le macchie ostinate; in questo modo si otterrà una crema non appena viene diluito in acqua. L’applicazione avviene direttamente sul capo, strofinandolo e lasciando la sostanza cremosa in posa per almeno un paio d’ore, dopodiché procedere al risciacquo e all'asciugatura all'interno della casa.

Continua la lettura
45

Detergere fodere e lenzuola

Ovviamente, se i capi di cotone non sono indumenti intimi, possono essere lavati più o meno con gli stessi accorgimenti (acqua fredda e poco sapone), ma con prodotti diversi. Un esempio sono le fodere dei cuscini o le lenzuola, che possono essere pulite parzialmente o per intero con il latte o con il borotalco diluito in alcool. In questo caso, bisogna lasciarle in ammollo, risciacquarle e poi farle asciugare. I capi di cotone di grandi dimensioni subiscono comunque un minimo restringimento, ma le case costruttrici provvedono a realizzarle in misura maggiorata rispetto agli standard, proprio in previsione del lavaggio che permette a quelli successivi di far rimanere invariate le fibre di cotone. Infine, come già accennato, la raccomandazione è di controllare sempre l'etichetta che indica la temperatura e la modalità di lavaggio.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Economia Domestica

Come prevenire il restringimento delle maglie di cotone

Così come i capi di abbigliamento di lana, anche quelli di cotone, a forza di lavarli subiscono dei restringimenti o si allargano. La prima cosa da considerare è che, già al primo lavaggio questi capi perdono molto della loro consistenza, rendendo...
Pulizia della Casa

Lavaggio e asciugatura dei capi in cotone: gli errori più comuni

All'interno della guida che seguirà andremo a parlare dei capi in cotone. Nello specifico, ci occuperemo del lavaggio e dell'asciugatura dei capi in cotone, concentrandoci su tutti gli errori più comuni che si compiono. Vedremo uno ad uno gli errori...
Pulizia della Casa

Come fare il bucato senza sbiadirlo

Capita spesso di dover fare il bucato, ma non sapere come eseguirlo al meglio. A tal proposito, di seguito vi sarà spiegato proprio come fare il bucato in lavatrice, senza incorrere nei problemi più grossi che vi possano capitare, come la tintura o...
Pulizia della Casa

Come eliminare una macchia di olio dal feltro

Capita molte volte di non avere idea di come eliminare una macchia di olio dal feltro. Con i consigli di questa guida riuscirete sicuramente ad ottenere un ottimo risultato. Pulire il feltro non è semplicissimo, perché il tessuto contiene una percentuale...
Economia Domestica

5 errori nel lavaggio dei capi in cotone

Prima di lavare i capi si è soliti essere assaliti dal dubbio: "Starò facendo un errore?". Per prima cosa, per rispondere a questa domanda, occorre aver ben chiaro la tipologia di indumenti che stiamo per lavare, in particolar modo la materia prima...
Pulizia della Casa

Come lavare le lenzuola di seta

Le lenzuola di seta sono lisce e piacevoli da poggiare sulla pelle; trattengono il calore in inverno e mantengono il corpo fresco in estate. La seta è un materiale che presenta molte proprietà: è leggero, traspirante, anallergico e resistente. Le lenzuola...
Pulizia della Casa

Come pulire i divani in tessuto

Anche con le migliori precauzioni i divani in tessuto sono soggetti allo sporco. Pulirli può essere difficile e alcuni tentativi possono fare più male che bene. È importante considerare i materiali utilizzati in un divano, e scegliere di conseguenza...
Economia Domestica

Come organizzare il cassetto della biancheria

Il cassetto della biancheria è quello che è maggiormente utilizzato rispetto a tutti gli altri in quanto al suo interno ci sono indumenti intimi e lenzuola per il cambio giornaliero. A volte succede che talmente del disordine non si riesce a trovare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.