Come lavare i materassi di lana

di Maria Pia Adelfio difficoltà: media

Come lavare i materassi di lana Chi di noi, giovanissimi esclusi, non ha dormito almeno una volta nella vita su un materasso di lana, il mitico "materasso della nonna"? Certo, ormai è entrato a far parte di quella categoria di materassi superati, per non dire obsoleti, è quasi introvabile sul mercato e viene confezionato solo da pochi artigiani materassai, su misura e ordinazione. Sostituti dai materassi ortopedici prima e da quelli in lattice più tardi, i materassi di lana hanno il pregio di essere traspiranti, termoregolanti ma hanno il difetto di non essere ergonomici e di deformarsi facilmente. Un buon materasso di lana deve contenere almeno 10-15 Kg di lana e necessita di una costante e adeguata manutenzione. Vediamo, allora, come lavare i materassi di lana.

Assicurati di avere a portata di mano: Materasso di lana Fodere di cotone

1 La lana dei materassi è racchiusa in speciali fodere di cotone molto fitte e resistenti, divise in sezioni tramite dei legacci che servono per tenerla ferma all'interno e richiusi da cerniere con cuciture. Se ci sono le cerniere, basterà aprirle, altrimenti scucire una parte del materasso, slegare i legacci e far fuoriuscire tutta la lana per poi lavare le fodere in lavatrice avviando il programma per la biancheria in cotone.

2 Come lavare i materassi di lana La lana interna può essere lavata in lavatrice (è chiaro che si può lavare a mano, ma è un lavoraccio che possiamo risparmiarci), disponendola in piccole quantità in sacchetti di stoffa, che potranno venire ricavati dalle fodere dei cuscini con le cerniere a zip. Il programma da utilizzare sarà quello per i tessuti delicati, con poco detersivo e un pizzico di ammorbidente. Non lavate la lana in lavatrice senza prima averla inserita in sacchetti di tessuto ben sigillati: se si dovesse liberare la lana nel cestello danneggerà la lavatrice ed otturerà lo scarico.

Continua la lettura

3 Per asciugare, mettete i sacchetti con la lana nell'asciugatrice.  Se non l'avete, riversate il contenuto dei sacchetti in una cesta di vimini o altro materiale naturale ed asciugate al sole, rigirando spesso.  Approfondimento Come pulire i materassi (clicca qui) Questa operazione va fatta per bene, perché i ristagni di umidità darebbero un cattivo odore provocando la formazione di muffe.  Per questo vi consiglio di non utilizzare contenitori in plastica, ma solo in materiale che consenta una giusta areazione.. 

4 Quando sarà ben asciutta, dovremo provvedere a ridare sofficità ai fiocchetti di lana, che saranno tutti attorcigliati. Possiamo o pettinarli leggermente con un pettine molto largo o, più velocemente, separarli con le dita, dando dei pizzicotti e tirando. Riponiamo la lana, così lavata, nella fodera pulita dei materassi, cercando di riempire bene e in modo uniforme tutti gli spazi. Ogni volta che si compone una sezione, tirare il relativo legaccio fino a riempire tutto il materasso. Richiudiamo la zip (o la cucitura) e sogni d'oro!

Non dimenticare mai: Mettere la lana nei sacchetti prima di lavarla in lavatrice

Come lavare la lana dei cuscini Come Pulire Gli Accessori Del Letto Manutenzione e pulizia dei materassi Come igienizzare un materasso

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili