Come lavare i capi fatti a mano

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La lavatrice è un elettrodomestico comodissimo perché fa risparmiare tempo e fatica. Per molti capi è davvero efficiente perché elimina anche lo sporco più ostinato. La centrifuga inoltre strizza bene i panni e si asciugano prima. Ma cosa succede se abbiamo un capo delicato, magari fatto a mano? È necessario sapere anche il modo corretto di lavare questi preziosi oggetti che molte volte sono un ricordo. Sapere bene come effettuare il lavaggio, ne aumenterà notevolmente la durata del tessuto ma anche dei colori Ecco una guida su come lavare i capi fatti a mano con i ferri da calza.

26

Occorrente

  • Acqua
  • Aceto di vino
  • Acqua ossigenata
  • Una bottiglietta con lo spruzzino
36

Anche se il programma della vostra lavatrice vi segnala quello per lana o capi delicati, cercate di non commettere errori che potrebbero risultare fatali. I capi delicati, specialmente se lavorati con le vostre mani, vanno trattati con cautela! La lana potrebbe infeltrirsi e rovinarsi irrimediabilmente e non tornare più a posto. Inoltre potrebbe avvenire la formazione di antiestetici nippoli che rovinerebbero l'estetica del capo. Conviene per questi motivi, usare particolari attenzioni che richiedono solo un poco di tempo in più.

46

Cominciate a mettere in uno spruzzino dell'aceto bianco che userete spruzzando la zona ascellare del capo per evitare di strofinarlo perché potrebbe infeltrirsi. Lasciate stare il capo per 15 minuti facendo agire l'aceto. Immergetelo poi in una bacinella nella quale avrete sciolto del sapone di Marsiglia che è il più delicato. Non strizzate il capo se è di lana perché questa fibra non va strizzata ma agitate l'acqua di tanto in tanto. Fate stare il capo in ammollo per circa 15 minuti poi prendetelo e lasciate andar via il sapone sotto lo scroscio dell'acqua fredda senza mai strizzarlo. Adesso stendete il capo non sui fili altrimenti col peso dell'acqua la lana si allunga, ma mettetelo possibilmente su una tavoletta di legno appoggiata sullo stenditoio. Il capo va posizionato ben aperto e senza far pendere le maniche e tra il capo e la tavoletta, posizionerete un asciugamano di cotone.

Continua la lettura
56

Si può usare questo tipo di lavaggio non soltanto per i capi in lana ma anche per quelli delicati in generale. Se si presentano della macchie molto ostinate, non bisogna strofinare insistentemente. Si deve invece tamponare lentamente con una pezza, possibilmente di cotone, immersa in acqua ossigenata. Non utilizzare ma il bicarbonato, della soda o del detersivo in polvere, ma solo sapone di Marsiglia sui capi in lana. Non stendere mai i vestiti sotto il sole per evitare che si rovinino in poco tempo. Metterli invece all'ombra del balcone anche se ci vorrà un po' di più.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Immergere prima una sola parte del tessuto

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come lavare i capi in lana d’angora

I capi realizzati con la lana d'angora sono molto pregiati. Si tratta di una lana estremamente soffice e sottile che, per essere lavorata ha la necessità dell'aggiunta di filo di seta o di cotone. Proprio per questo motivo il capo sarà molto più costoso...
Pulizia della Casa

Come trattare i cappelli e i mantelli impermeabili

Con l'arrivo dell'inverno è importante iniziare a prepararsi bene. Bisogna curare e pulire i capi invernali. Capi come cappelli e mantelli impermeabili hanno bisogno di manutenzione. Le stoffe pesanti rischiano di rovinarsi nel tempo. Cappelli e mantelli...
Pulizia della Casa

Come lavare i plaid in lana o in pile

Il pile è un tessuto sintetico moderno, inventato intorno agli '80 in una fabbrica tessile americana. E’ una fibra molto interessante, perché come la lana mantiene caldi e rispetto ad essa presenta addirittura anche molti vantaggi. Se avete sbadatamente...
Pulizia della Casa

Significato dei simboli di lavaggio

Sulle etichette dei capi d’abbigliamento appaiono dei simboli di cui molti non conoscono il significato. In questa guida spieghiamo la funzione dei simboli più comuni. Ogni indumento dovrebbe riportare questa etichetta. La sequenza dei simboli non...
Arredamento

Consigli per la scelta dei tappeti nella zona giorno

Nella decorazione d'interni la scelta di un tappeto costituisce un'operazione delicata: puó rappresentare il tocco di classe che definisce un ambiente, cosí come farlo apparire pacchiano o privo di personalitá. Fattore estetico a parte, i rischi di...
Pulizia della Casa

10 regole per ammorbidire la lana infeltrita

Lavare un indumento di lana, può rappresentare una vera e propria sfida anche per le migliori casalinghe. Essendo molto diverso dagli altri tessuti, la lana tende spesso ad infeltrirsi andando così a perdere la sua vera bellezza. Essa è una fibra tessile...
Economia Domestica

Come riciclare gli avanzi di sapone

Il momento in cui il sapone in tavoletta, sia esso da bucato o per l'igiene personale, è quasi del tutto consumato, l'ultimo piccolo pezzo sarà difficile da utilizzare e molto brutto da vedere nel portasapone. Tuttavia, non necessariamente bisogna buttarlo...
Arredamento

Come scegliere la tavoletta del bagno

La chiave giusta nella scelta di una tavoletta del WC è quella di conoscere perfettamente i vari modelli, in modo da poter scegliere quella che meglio soddisfa le vostre esigenze. In commercio, troverete più di 1.000 forme di copri-water, ognuno con...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.