Come lavare frutta e verdura

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Al giorno d’oggi non si può più essere sicuri di quello che si mangia, è per questo che risulta molto importante l’igiene quando si tratta alimenti, soprattutto per quanto riguarda la frutta e la verdura. Non di rado infatti succede che i vari produttori agricoli utilizzano prodotti chimici per tenere lontani i parassiti, o per aumentare la produzione, i quali tuttavia possono essere per noi pericolosi. Non esiste però un solo modo per lavare frutta e verdura, bisogna tenere sempre in considerazione il tipo di vegetale che si intende lavare, e sopratutto come lo facciamo.

25

Occorrente

  • Recipienti di varie misure
  • Acqua
  • Centrifughe per insalata
  • Scolapasta
  • Strofinaccio da cucina
35

Come lavare le verdure

Iniziamo vedendo come occorre lavare la verdura le insalate e le verdure a foglia verde. Prima cosa riempite un grande recipiente di acqua abbastanza fresca, meglio con qualche cubetto di ghiaccio; questo permetterà che la vostra insalata mantenga la fragranza e il colore verde molto vivace, come se fosse stata appena colta. È molto importante lavare le foglie intere, poiché lungo il margine del taglio, tenderà ad assorbire troppa acqua e diventerà più scura. Va lavata molto energicamente con acqua corrente e successivamente scolata; per l'insalata sono utilissime le centrifughe, oppure, se abbiamo usato uno scolapasta, la asciugheremo con uno strofinaccio da cucina affinché venga assorbita tutta l'acqua in eccesso. Per la verdura invece che vorremo cuocere risparmieremo quest'ultimo passaggio. È utilissimo aggiungere all'acqua di lavaggio il succo di un limone o della farina, specialmente per quegli ortaggi che tendono ad annerirsi molto facilmente.

45

Come lavare la frutta

Per quanto riguarda la frutta, in particolare le mele e le pere, la cosa migliore da fare è quella di lavarle energicamente sotto acqua corrente anche se l'intenzione è quella di consumarle sbucciate, per evitare di contaminare la polpa del frutto nel momento in cui andremo a sbucciarle.
Per alcuni prodotti, come le ciliege, le amarene e le fragole è necessario lavarle bene prima di asportare sia i noccioli che i piccioli, poiché tendono ad assorbire troppa acqua, che potrebbe danneggiare il frutto stesso. Lo stesso lo possiamo dire per le albicocche, e le prugne. Se abbiamo la certezza che la frutta non sia stata trattata con anticrittogamici, si può evitare di lavarla, strofinandola semplicemente con un panno umido.

Continua la lettura
55

Consigli generali

Per lavare frutta e verdura infine sono consigliati e disponibili in commercio anche prodotti disinfettanti, che dovremo aggiungere all'acqua in cui laveremo la nostra frutta e verdura. Fondamentale è, se dovessimo decidere di utilizzare questi prodotti, risciacquare con abbondante acqua corrente. Qualunque metodo decidiate di utilizzare, ricordate di non tenere troppo a lungo i prodotti all'interno dell'acqua, onde evitare che perdano il loro aroma o la loro consistenza.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Pulizia della Casa

Come Pulire Le Casseruole E Le Pentole

Pentole e casseruole sono indispensabili in cucina. Per far durare e tenere in buono stato le pentole e le casseruole occorre molta dedizione. In questa guida vedremo come pulire le casseruole e le pentole. Citeremo tutti i prodotti da utilizzare. Forniremo...
Economia Domestica

Come conservare le foglie di rabarbaro

Il rabarbaro è una pianta di tipo perenne che cresce in molti giardini e cortili; infatti, oltre ad utilizzarlo per preparare dei liquori, si può aggiungere a marmellate, gelatine, salse e crostate per dargli un certo sapore. Le foglie della pianta...
Economia Domestica

Come lavare le zanzariere facilmente

Le zanzariere sono un complemento d'arredo fondamentale in estate e considerate da molti il metodo più efficace per tenere lontane le zanzare senza rinunciare ad avere un po' d'aria dall'esterno e rendere più sopportabili le torride giornate d'estate....
Pulizia della Casa

Come evitare macchie sulle posate

Tutti quanti utilizziamo le posate per mangiare, e dopo i pasti siamo soliti lavarle. Ma questo continuo trattamento potrebbe con il tempo rovinare la superfice, lasciando alcune fastidiose macchie, a volte difficili da eliminare in maniera permanente....
Pulizia della Casa

Macchie ostinate sulle pentole: consigli

A volte per lavare e igienizzare pentole e padelle non basta il semplice detersivo per piatti, togliere le macchie ostinate risulta una cosa difficilissima e i prodotti costosi non sempre riescono a risolvere il problema.Qui di seguito vi proponiamo alcuni...
Pulizia della Casa

Come lavare le coperte di lana a mano e in lavatrice

Dopo un'intera stagione invernale e dopo aver dormito decine e decine di notti con le vostre coperte di lana arriverà il momento in cui dovrete lavarle. Quando le temperature cominceranno ad aumentare e sarà il momento del cambio di stagione sarà molto...
Pulizia della Casa

Come Trattare Le Tende

Quando arriva la primavera, e si comincia a pulire la casa dalla testa ai piedi, uno degli elementi fondamentali che andiamo a lavare per prima sono le tende. Queste sono senza ombra di dubbio, uno dei pezzi fondamentali della nostra abitazione. Ecco...
Pulizia della Casa

Come pulire le pentole in alluminio

In questo articolo di oggi vedremo come pulire le pentole in alluminio. Gli esperti considerano tali pentole, in cucina, tra i migliori materiali per la preparazione delle pietanze. Per mantenerle però sempre nella massima efficienza, sarà necessario...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.