Come isolare un locale caldaia in metallo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Per installare una caldaia occorre tener presente numerosi aspetti. Innanzitutto bisogna studiare la collocazione della caldaia, per vari motivi. Le tubature devono presentare una buona disposizione per evitare un'inutile dispersione. Inoltre dobbiamo coibentarle a dovere, così come il locale caldaia. Se si riesce ad isolare per bene il locale, si eviterà non solo la dispersione di calore ma anche quella acustica. Molto spesso infatti quest'ultimo particolare viene tralasciato. Finché non ci si trasferisce nella nuova casa e ci si accorge di quanto può essere fastidioso. La dispersione sarà ancora maggiore se abbiamo a che fare con un locale caldaia in metallo. Come sappiamo, infatti, i metalli sono degli ottimi conduttori, sia per il calore che per il suono. Coibentare correttamente diventa quindi di fondamentale importanza.

26

Occorrente

  • Lana minerale o manicotti in schiuma di polietilene
  • Schiuma poliuretanica
  • Supporti elastici
  • Materiale fonoassorbente
  • Ventilatore con filtro insonorizzato
36

La prima cosa da considerare è la temperatura presente nel locale caldaia. Spesso non ci si pensa, ma un'eccessiva escursione termica può provocare un'enorme dispersione. Se i tubi sono esposti, infatti, l'aria fredda intorno raffredderà necessariamente l'acqua. In questo modo aumenteranno i consumi per riportare l'acqua della caldaia in temperatura. Anche per ovviare a questo inconveniente è bene considerare la lunghezza dei tubi. Bisogna trovare la soluzione che ne riduce al massimo la lunghezza. Sono anche da evitare le curve perché aumentano la superficie esposta. Per isolare il locale caldaie sarà prima necessario ricoprire i tubi. In questo modo eviteremo questa dispersione.

46

Per isolare i tubi possiamo utilizzare della lana minerale. Dobbiamo tagliarla a strisce e quindi avvolgerla intorno alle tubature. In questo modo non ghiacceranno e non disperderanno il calore nell'ambiente freddo del vano caldaia. In alternativa si può utilizzare della schiuma di polietilene. Questo materiale risulta molto elastico ed è quindi perfettamente modellabile. Si applica in pochi minuti sulle tubature. Basta allungare la parte sagomata e fissare il manicotto semplicemente con della colla. Infine, si può utilizzare la schiuma poliuretanica. Occorre bagnare la parte del muro interessata e quindi spruzzarne sopra una buona quantità.

Continua la lettura
56

Se il problema riguarda anche il rumore il metodo migliore consiste nell'utilizzare dei pannelli fonoassorbenti. In questo caso è meglio tenere le tubature staccate dai muri. Dobbiamo invece fissare la pompa e la caldaia con dei supporti elastici. Dovremo ricoprire le pareti con dei pannelli di un materiale spesso e abbastanza poroso. Mentre nei punti di congiunzione si deve utilizzare la schiuma poliuretanica. Il finestrino, invece, dovrà avere un apposito ventilatore con il filtro insonorizzato.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordiamoci di utilizzare protezione per le mani e per gli occhi
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Ristrutturazione

Come installare una caldaia a pellet

Le caldaie sono ormai utilizzate in quasi tutti gli appartamenti, in quanto costituiscono una notevole comodità e consentono inoltre, una minore spesa rispetto ad altri meccanismi di riscaldamento. Proprio per questo motivo, la maggior parte delle famiglie...
Economia Domestica

Come verificare se la caldaia funziona

In quasi tutte le case è presente la caldaia, che è un'apparecchiatura molto importante in quanto da essa dipendono direttamente alcuni elementi fondamentali, come il riscaldamento domestico e l'acqua calda. Ma il corretto funzionamento di una caldaia...
Ristrutturazione

Come progettare una casa in classe A

Le classi di risparmio energetico sono state introdotte per verificare il rendimento energetico degli edifici. Esistono diverse classi che vanno da quella migliore A+++ fino alla peggiore D e valutando alcuni particolari parametri è possibile individuare...
Pulizia della Casa

Come pulire una caldaia a gas

Ormai da qualche anno è necessario far svolgere, da uno tecnico specializzato e abilitato a ciò, un controllo dello scarico dei fumi, nel caso in cui abbiate a casa vostra una caldaia a gas. Il tema centrale che svilupperemo in questa guida, appunto,...
Economia Domestica

5 consigli per la manutenzione della caldaia

La caldaia è uno degli elettrodomestici indispensabili per qualsiasi abitazione ed è in grado di fornire calore ai termosifoni che si hanno in casa e naturalmente acqua calda. Le dimensioni e la potenza di una caldaia, vengono scelte in base ai metri...
Economia Domestica

Come risparmiare sui riscaldamenti con il dimensionamento

Il riscaldamento è molto importante per il benessere di chi abita o soggiorna negli edifici, per questo la scelta della tipologia dell'impianto, ed il giusto dimensionamento dello stesso, in relazione alla dispersione termica, all'esposizione, alla zona...
Ristrutturazione

Come installare una caldaia a camera aperta

Vi sarà capitato almeno una volta, di dover sostituire la vecchia caldaia con una nuova che possa adattarsi alle proprie esigenze, e che rispetti in particolare le norme vigenti. Ovviamente, sostituire o installare una caldaia richiede l'intervento...
Pulizia della Casa

Come pulire una caldaia a legna

Una caldaia a legna necessita di pulizia almeno una volta al mese. Questa si può riempire con molta facilità di fuliggine e di pezzi di legno che non sono completamente bruciati, creando un potenziale pericolo di incendio, oltre al riscaldamento inefficiente....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.